5 pose di potere

Niente mi fa sentire più potente della mia pratica yoga. Tutto quello che devo fare è ricordare quanto ero debole, goffo e scomodo quando mi sono presentato alla mia prima lezione di yoga, e comincio immediatamente a sentirmi capace di qualsiasi cosa al mondo. Ecco perché srotolo il tappetino ogni volta che mi sento bloccato nella vita, quando non riesco a trovare le parole per esprimermi, quando sono sopraffatto da una lista di cose da fare che non si ferma, e soprattutto quando mi sento male con me stesso.

È particolarmente importante in questo periodo dell'anno, quando tutti stabiliscono obiettivi, fanno promesse e cercano di cambiare se stessi. È facile farsi prendere dagli obiettivi e da quanto sarebbero grandi le cose se solo - dimenticando quanto sono davvero grandi le cose nel momento presente. E quando non vediamo risultati immediati dal nostro sforzo di cambiare, possiamo sentirci frustrati e persino senza speranza.

Per fortuna, grazie alla mia pratica yoga, so di avere il potere di cambiare se voglio (anche se non accade esattamente come avevo pianificato). So di avere tutti gli strumenti, le conoscenze e la pazienza per fare le cose un passo alla volta per raggiungere i miei obiettivi, proprio nel modo in cui ho imparato le pose difficili. Ancora più importante, però, a causa della mia pratica yoga, so che nessuna di queste cose determina il mio valore o valore. So che non è un grosso problema se non metto mai i piedi per la testa in un profondo backbend. Posso ottenere gli stessi vantaggi dal fare il mio backbend, a modo mio. E mi va bene essere me stesso - niente è più potente di quello!

Ecco alcune pose che mi fanno sentire potente.

Handstand Quando ho iniziato a prendere lo yoga non potevo fare un Handstand per salvarmi la vita. Adesso riesco a stare in equilibrio solo per mezzo secondo al centro della stanza. Certo, perdo l'equilibrio e cado più volte. E il fatto che io possa ridere di me stesso e riprovare è solo un'ulteriore prova di quanto lontano sono arrivato.

Braccio saldi Quando ho visto una foto di qualcuno che fa una bilancia a bracci, ero abbastanza sicuro che fosse un trucco fotocamera. Sembrava impossibile. E non è un'esagerazione quando dico che mi ci sono voluti diversi anni per sentire i miei piedi sollevarsi dal pavimento nella mia prima posa della gru. Ricordo quel momento come se fosse ieri, e ogni volta che pratico l'equilibrio delle braccia non posso fare a meno di provare lo stesso senso di realizzazione e meraviglia. Non riesco ancora a credere di essere così forte!

Stabilizzatori del core Una cosa su cui sono tornato più e più volte durante la mia pratica degli asana è coinvolgere il mio core in ogni singola posa. Adoro il modo in cui essere consapevole del mio nucleo può davvero aumentare la mia concentrazione se sto praticando Tadasana o Navasana, e c'è qualcosa di meravigliosamente poetico nell'idea di muovermi dal mio centro.

Warrior III Tutte le pose del Warrior danno potere. Per me, il solo sentire la parola "guerriero" durante una sessione di yoga ha un effetto potente, e il fatto che prenda la forma di un guerriero lo rende ancora più reale. Warrior III è particolarmente potente per me perché richiede una forza incredibile e sembra di volare.

Savasana Penso che le pose riparatrici potrebbero essere le più potenti di tutte, in realtà. È più difficile per me stare fermo, lasciar andare lo sforzo e godermi il respiro. Ed è proprio per questo che è così potente per me quando posso lasciarmi andare.

Quali sono le tue pose di potere preferite?

Raccomandato

Conosci il tuo tipo di stress e come bilanciarlo
Trova lo yoga giusto per te
Astrologia: cosa dice il tuo segno sulla tua dieta + immagine corporea