L'antica tecnica di meditazione di cui hai bisogno

La seguente meditazione tantrica si basa su una pratica tantrica classica chiamata nyasa , in cui vengono immaginati mantra o divinità in diverse parti del corpo. In questa versione, la meditazione è sulla luce. Uno dei suoi scopi è renderti consapevole della natura essenzialmente spirituale, o sottile, del corpo fisico, che i tantrici considerano una forma condensata di luce divina, o vibrazione sonora divina.

Non è necessario "vedere" effettivamente la luce quando ti viene chiesto di visualizzarla durante questo esercizio; senti semplicemente che è presente. Potresti trovare utile toccare ogni parte del tuo corpo durante la visualizzazione; tuttavia, va bene semplicemente "toccare" le diverse parti del corpo con la tua consapevolezza.

Siediti in una comoda postura di meditazione eretta. Portati pienamente nel momento presente diventando consapevole delle sensazioni del tuo corpo fisico e del movimento del tuo respiro.

Ora, focalizza la tua consapevolezza sul tuo piede destro e immagina che il tuo piede destro sia fatto di luce dorata. Puoi visualizzarlo o semplicemente pensare: "Il mio piede destro è diventato luce dorata". Concentrati sul piede sinistro e immagina la luce dorata che riempie ogni parte del piede: le dita dei piedi, la pianta, l'arco. Puoi anche usare il tuo respiro, respirando in ogni parte del corpo mentre lo senti riempirsi di luce.

Sii consapevole della caviglia destra e sentila riempirsi di luce. Ora, la caviglia sinistra. Il polpaccio destro: ossa, muscoli e pelle. Il polpaccio sinistro. La coscia destra e poi la sinistra.

Porta la tua consapevolezza su bacino, fianchi, glutei, organi sessuali e ano. Sentili pieni di luce dorata, mentre li tocchi con il tuo respiro.

Lascia che la tua consapevolezza continui a salire nell'addome inferiore, portando luce a tutta l'area, alla carne e agli organi addominali. Pensa: "Il mio addome è diventato leggero". Lascia che la luce entri nella parte inferiore della colonna vertebrale. Di nuovo, dì a te stesso: "La mia spina dorsale è fatta di luce dorata".

Immagina la luce nella parte superiore dell'addome e nella parte centrale della schiena, nel petto e nella gabbia toracica. Senti il ​​tuo cuore e i tuoi polmoni espandersi con la luce. Lascia che riempia le costole posteriori e la parte superiore della colonna vertebrale. Quindi sentilo nel braccio destro, dalla parte superiore del braccio fino alla punta delle dita. Ora, sentilo nel braccio sinistro.

Lascia che la luce penetri nel tuo collo. Senti che ti riempie il cranio. La tua fronte. Le tue sopracciglia e gli occhi. Il tuo naso. Le tue guance. La tua bocca è diventata luce, e la tua lingua e i tuoi denti.

Senti il ​​tuo cervello completamente illuminato dalla luce dorata.

Pensa: "L'intero corpo è leggero. La luce riempie ogni particella di sangue, ogni cellula, ogni membrana e organo. Io sono luce".

Mentre inspiri, senti di respirare particelle di luce. Mentre espiri, lascia che la luce fluisca nel mondo.

Riposa in questo corpo di luce.

Raccomandato

Lo yoga è pericoloso per le donne?
3 pose preparatorie per l'equilibrio dell'avambraccio (Pincha Mayurasana)
Solleva il tuo spirito con questi oli essenziali equilibranti Dosha