Guarigione attraverso il cibo e lo yoga alla fattoria Bethel

Sopra: i nostri ambasciatori del Live Be Yoga Tour con Stephen Bethel di Bethel Farm.

Nelle ultime tre settimane, il nostro tour ci ha portato attraverso diverse città frenetiche, ma la scorsa settimana abbiamo avuto modo di ringiovanire noi stessi alla Bethel Farm di Hillsborough, NH Stephen Bethel ha fondato questo centro di ritiri yoga e santuario dalla fattoria alla tavola molti anni fa, quando lui e la sua famiglia hanno deciso di condividere la loro bellissima proprietà, la conoscenza dell'agricoltura biologica e la passione per lo yoga con persone provenienti da ogni parte del mondo. Per 35 anni, questo posto è stato la fattoria della sua famiglia, dove insegna principalmente Jivamukti yoga, pratica la meditazione e cura gli altri attraverso cibi biologici. Nel corso degli anni, yogi e giardinieri della comunità si sono lentamente costruiti sul paesaggio esistente, lasciando dietro di sé un'energia tangibile che si sente facilmente. Stephen ha trascorso la sua vita a creare e una parte vitale di questo è stata nutrire il suo corpo e la sua mente attraverso l'agricoltura biologica.

"Per me, lo yoga riguarda l'integrazione e il divenire completo", ci ha detto. "Il cibo è una delle attività più essenziali della nostra vita. Inizia nell'utero e dura praticamente fino al nostro ultimo respiro. Renderlo parte della piena evoluzione dell'individuo a livello fisico è un modo per relazionarsi con la Terra. Facciamo parte di quel ciclo di vita che proviene dalla Terra e ci sostiene ".

Alla fine, condividere questa prospettiva con gli altri è diventata la priorità di Stephen. Una serie di amici e familiari hanno aiutato Stephen a costruire la fattoria e abbiamo avuto il privilegio di incontrare Christine Fletcher, la meravigliosa chef di Bethel Farm. La sua visione di ogni pasto cambia di giorno in giorno in base a ciò che è prontamente disponibile nelle serre e nei giardini. Il pasto che ha preparato non era solo bello, ma chiaramente realizzato con intenzione e cura. Ci siamo seduti tutti al tavolo di legno situato nell'edificio principale del ritiro e abbiamo sbirciato in una grande pentola di peperoncino fumante. Da far venire l'acquolina in bocca, siamo rimasti sbalorditi da un pane di mais speziato perfettamente cotto, una ciotola di acetosa e spalmabile all'aglio e un mucchio luminoso di verdure fresche. Alla domanda sulle ricette per questi piatti, Christine ha risposto: "Non uso ricette né le scrivo. Semplicemente invento i piatti sul momento".L'ho trovato quasi incredibile in base al gusto delicato di ogni antipasto, ma sono rimasto ancora più colpito dal suo spirito inventivo.

La figlia di Stephen, Audrey Bethel, ha detto che ogni ospite della fattoria lascia sempre qualcosa di speciale. Che si tratti di una parete per arrampicata su roccia, di una cabina nascosta situata a una certa distanza dai giardini o di una sauna costruita personalmente, ogni ospite può aggiungere alla proprietà in qualsiasi modo preferisca. È davvero una terra di opere d'arte viva e respirante.

Nella fattoria si ha la sensazione di trovarsi in un tempo e in un luogo diversi, senza telefoni cellulari, computer, traffico impetuoso o strade sovraffollate. I programmi di formazione per insegnanti di yoga, i programmi di apprendistato in agricoltura biologica e l'immersione immediata nella famiglia Betel ricollegheranno inevitabilmente ogni ospite a ciò che è destinato a essere.

Vuoi seguirci nel miglior tour yoga di sempre? Venite a trovarci su Facebook @LIVEBEYOGA, Instagram @LIVEBEYOGA e Twitter @LIVEBEYOGA per le ultime storie dalla strada. Connettiti con noi @YogaJournal e @Gaia + condividi le tue foto con #LIVEBEYOGA.

Raccomandato

10 cose che Burning Man ha insegnato a questo Yogini sulla vita
Fatto a mano
Recupero da lesioni al tendine del tendine del ginocchio superiore