Impara ad ascoltare le tue emozioni con la meditazione

Medita sui tuoi sentimenti per essere calmo, radicato e sano.

Le nostre emozioni possono tenerci in ostaggio quando i loro venti tempestosi di intensità e disarmonia soffiano attraverso il corpo. Ad esempio, quando sei arrabbiato, la pancia può stringersi, il tuo cuore potrebbe battere forte e pensieri agitati possono tormentarti per minuti, ore o addirittura giorni. Questo perché le emozioni, siano esse arrabbiate, pacifiche, ansiose, tristi o felici, attivano il tuo sistema nervoso per rilasciare sostanze chimiche nel flusso sanguigno che possono allontanare la tua concentrazione e la tua energia da altre questioni. Quando le emozioni sono così forti, potremmo essere tentati di etichettarle come "nemiche". Ma il rifiuto di accettare come ti senti rimanda solo l'inevitabile; ogni emozione che neghi tornerà sempre, cercando di trasmettere informazioni importanti.

La ricerca sulla resilienza emotiva mostra che per navigare con successo nella vita, devi essere in grado sia di dare un nome all'emozione che stai vivendo sia di descrivere i sentimenti che compongono la tua esperienza. È qui che la meditazione può aiutare, insegnandoci ad osservare, identificare e rispondere invece di limitarci a reagire. Ad esempio, la rabbia può arrivare per aiutarti a riconoscere un'aspettativa che stai mantenendo che non è più praticabile. Se comprese correttamente, queste informazioni ti aiutano a rispondere alle tue circostanze in modi che ti mantengono in armonia con te stesso e il mondo che ti circonda.

Ti darò un esempio più specifico, dalla mia vita. Di recente, ero in ritardo per un volo. Quando la porta del mio cancello si è chiusa proprio mentre sono arrivato, ovviamente mi sono sentito arrabbiato. Ma quando indietreggiai per osservare la mia rabbia, capii subito che mi aspettavo che l'assistente di volo non mi chiudesse la porta. Questo riconoscimento mi ha permesso di astenermi dal gridarle contro e invece di chiedere se fosse disponibile un altro volo. Lei ha detto sì. Due cancelli più in basso. " Ho fatto quel volo, mentre un altro passeggero ha continuato a fare i capricci al mio cancello precedente, incapace di sentire l'assistente di volo dirgli che era disponibile un altro volo. Il mio secondo aereo è decollato senza di lui, con posti vuoti in più. Se si fosse fermato ad ascoltare la sua rabbia di messaggero, avrebbe potuto essere seduto accanto a me!

Vedi anche  Smetti di calmare la mente e inizia a metterla in discussione: la pratica dell'indagine

La meditazione può creare la consapevolezza di cui hai bisogno per accogliere e sperimentare le tue emozioni, aiutandoti a riconoscere che non sono il nemico, ma piuttosto il contrario! Loro, come te, vogliono essere visti, ascoltati, sentiti e connessi. Vogliono la tua attenzione in modo che possano aiutarti a fermarti e ad accedere alle informazioni di cui hai bisogno non solo per sopravvivere, ma per prosperare. Ad esempio, quando vedi un orso, la paura arriva come un messaggero per aiutarti a fermarti, indietreggiare e rimanere al sicuro. Quando un amico o un collega sta richiedendo eccessivamente il tuo tempo, ansia o rabbia possono arrivare per aiutarti a stabilire i limiti appropriati che ti consentono di rimanere sulla buona strada.

Ti guiderò attraverso meditazioni incentrate sull'accoglienza delle emozioni che stai provando. Quindi, inizieremo a introdurre concentrandoci sull'opposto di quelle emozioni, come accogliere una sensazione di pace quando sei arrabbiato. Questo è un modo sorprendente per connettersi alle tue emozioni e aiutarti a passare dall'essere bloccato in reazioni negative o distruttive al riconoscimento di risposte più positive e costruttive.

Quando sei aperto ad accogliere e provare ogni emozione, così come il suo opposto, l'ansia e la paura non controllano più la tua vita. I giudizi di sé perdono la loro presa. E l'amor proprio, la gentilezza e la compassione sbocciano. Accogliere contemporaneamente le emozioni opposte disattiva la rete predefinita del tuo cervello e il sistema limbico, che sono responsabili di tenerti in ostaggio nelle emozioni negative. Attiva anche la rete di sfocatura del tuo cervello e l'ippocampo, che ti consentono di ottenere intuizioni e prospettive e rompere gli schemi condizionati di comportamento reattivo, come fare i capricci quando sei contrastato.

Coinvolgi le tue emozioni

Prenditi del tempo per fare le seguenti pratiche, che svilupperanno la tua capacità di accogliere le emozioni e rispondere ad esse con azioni di potenziamento.

[audio mp3 = "// www.yogajournal.com/wp-content/uploads/Welcoming-Opposites-of-Thought.mp3"”[/audio]

Esercizio 1: dai il benvenuto in modo proattivo alle tue emozioni

Con gli occhi aperti o chiusi, dai il benvenuto all'ambiente e ai suoni intorno a te: l'aria sulla tua pelle, le sensazioni in cui il tuo corpo tocca la superficie che lo sostiene, la sensazione di un'emozione che è presente nel tuo corpo. Ora nota dove e come provi questa emozione e descrivi le sensazioni che meglio rappresentano questa emozione.

Ora, immagina questa emozione che entra da una porta. Vai con la prima immagine che si presenta. Come sono le tue emozioni? Qual è la sua forma, forma, dimensione? Se è un essere umano, quanti anni ha? Come è vestito? Prenditi qualche istante e dai il benvenuto alla forma e alla forma che prende la tua emozione.

Quindi, immagina questa emozione in piedi o seduto a una comoda distanza di fronte a te.

Chiedigli: "Cosa vuoi?" Ascolta cosa ha da dire.

Chiedi: "Di cosa hai bisogno?" Ascolta cosa ha da dire.

Chiedigli: "Che azione mi stai chiedendo di fare nella mia vita?" Ascolta cosa ha da dire.

Prenditi qualche momento per riflettere su ciò che stai vivendo nel tuo corpo e nella tua mente.

Quando sei pronto, apri gli occhi e torna allo stato di veglia, ringraziandoti per aver dedicato del tempo per meditare.

Prenditi del tempo per scrivere le azioni che ti sono venute in mente che ti aiuteranno a elaborare questa emozione e impegnati a seguirle nella tua vita quotidiana.

Vedi anche  Sintonizzati sul tuo respiro in meditazione per trovare la pace interiore

Esercizio 2: accogliere le emozioni opposte

Ogni emozione viene accoppiata con un opposto. L'ansia non può esistere senza pace. La paura non può esistere senza coraggio. La tristezza non può esistere senza la felicità. E l'impotenza non può esistere senza il suo opposto, il potere. Quando provi solo la metà di una coppia di opposti (tristezza ma non felicità; ansia ma non pace), rimani bloccato nella tua esperienza unilaterale. Tuttavia, quando smetti di cercare di liberarti della tua esperienza e ti apri invece all'intera gamma di emozioni, puoi liberarti. Naturalmente, soffrire di qualcosa come l'ansia grave non è così facile, ma questo esercizio può spesso fornire il sollievo di cui hai bisogno per realizzare azioni che possono aiutarti a sentirti autorizzato a fare il cambiamento.

Con gli occhi aperti o chiusi, dai il benvenuto all'ambiente e ai suoni intorno a te, come l'aria sulla tua pelle e le sensazioni in cui il tuo corpo tocca la superficie che lo sostiene.

Ora, dai il benvenuto a un'emozione che è attualmente presente nel tuo corpo, o ricorda un'emozione con cui stai lavorando nella tua vita, sperimentando dove e come la senti nel tuo corpo. Accogli la tua esperienza così com'è, senza giudicarla o cercare di cambiarla.

Quindi, pensa a un opposto di questa emozione, notando dove e come provi questo opposto nel tuo corpo. Se utile, richiama un ricordo che invita più pienamente questo opposto nel tuo corpo, come quella volta che eri in vacanza e non provavi altro che serenità.

Quando ti sembra giusto, muoviti avanti e indietro tra questi opposti, percependo come ogni emozione influisce sul tuo corpo e sulla tua mente.

Quando sei pronto, percepisci entrambe le emozioni allo stesso tempo, mentre provi come ci si sente nel tuo corpo e nella tua mente.

Ora, spostati tra l'esperienza di una sensazione di benessere generale e le due emozioni opposte: in primo luogo, sperimenta il benessere, poi l'una all'altra a turno, e poi sperimenta entrambi gli opposti più il benessere allo stesso tempo. Nota come si sentono il tuo corpo e la tua mente mentre lo fai.

Quando sei pronto, apri e chiudi gli occhi più volte mentre percepisci un profondo rilassamento, facilità, benessere e pace in tutto il corpo. Afferma che durante la tua vita quotidiana, sensazioni di profondo relax e benessere ti accompagneranno in ogni momento.

Quando sei pronto, apri gli occhi e torna a uno stato di veglia, ringraziandoti per aver dedicato questo tempo alla meditazione.

Annota le tue riflessioni e tutte le intenzioni che accetti di seguire nella tua vita quotidiana.

Vedi anche  Bodysensing: impara ad ascoltare il tuo corpo durante la meditazione

Andando avanti

Le emozioni sono messaggeri, qui per fornire informazioni sulle azioni di potenziamento che devi intraprendere nella tua vita e nelle tue relazioni. Proprio come ci vuole tempo per rafforzare i muscoli, ci vuole anche tempo per rafforzare la tua capacità di accogliere e rispondere alle tue emozioni, piuttosto che evitarle. Affidati a loro per trovare soluzioni creative e navigare con successo nella vita.

Informazioni sul nostro scrittore

Richard Miller, PhD, è il presidente fondatore dell'Integrative Restoration Institute (irest.us) e co-fondatore della International Association of Yoga Therapists. Questa è la sesta di una serie di 10 colonne per aiutarti a creare una pratica di meditazione.

Raccomandato

Conosci il tuo tipo di stress e come bilanciarlo
Trova lo yoga giusto per te
Astrologia: cosa dice il tuo segno sulla tua dieta + immagine corporea