Yoga per l'ansia: superare gli attacchi di panico con lo yoga

Come lo yoga per l'ansia ha aiutato una donna a superare i suoi attacchi di panico.

All'inizio, una calda notte d'estate, alle 2 del mattino, pensavo di avere l'influenza. Una forte ondata di nausea mi fece sedere direttamente sul letto e portò la mia consapevolezza a un cuore che batteva forte. Il sudore mi imperlava il labbro superiore. La paura mi martellava le ossa. Andai in bagno e trascorsi il resto della mattinata dormendo sul freddo pavimento di piastrelle.

Ogni notte, per mesi, questo potente insieme di sintomi mi svegliava, lasciandomi sbalordito e annebbiato per tutto il giorno. Il suo effetto sconvolgente mi ha mandato dal medico dove mi è stato diagnosticato, all'età di 28 anni, un disturbo di panico.

La salute mentale era stata un problema sin da quando ero al college. La depressione e l'ansia non erano estranee alla mia vita, ma questa diagnosi di disturbo di panico mi ha fatto impazzire. Ogni giorno ho avuto episodi intensi di paura associati a una grave nausea. Soffrivo di emicranie in corso, gastrite indotta da stress e sviluppai un'ernia. I farmaci non stavano aiutando e, secondo l'opinione di un medico, mi stavano peggiorando. Per mesi sono stata costretta a letto, lasciando i miei figli e mio marito all'ombra della mia malattia. Dopo due psichiatri, uno psicologo, un consulente e anni di non cambiamento, avevo bisogno di intraprendere un nuovo percorso. È iniziato con il pranayama.

Vedi anche  Pranayama Practices for Stress, Anxiety, and Depression

Dieci anni prima, all'età di 18 anni, ero sposata, madre di due figli e studentessa alla Washington State University. Sopraffatto dallo stress, ho cercato una terapia. Attraverso i servizi di consulenza presso la mia università, ho incontrato uno stagista del Dipartimento di Psicologia che stava studiando gli effetti della respirazione sulla salute mentale. Per tre mesi ho partecipato, incontrandola settimanalmente per lavorare sulle tecniche di respirazione profonda. Allora non ne ero completamente consapevole, ma il lavoro sul respiro stava rilassando i miei muscoli e il sistema nervoso simpatico; Stavo trovando quiete e pace dove prima avevo solo ansia. Mentre mi piacevano gli effetti calmanti, dopo i tre mesi di allenamento - come spesso accade - ho ignorato la cosa che era così buona per me.

A 28 anni, ho ricordato queste tecniche, ricordando come aveva funzionato per ridurre i sentimenti intensi, come la paura. Ho richiesto la mia cartella clinica e ho scoperto che il trattamento che avevo ricevuto 10 anni prima si chiamava Terapia del comportamento dialettico (DBT). La terapia includeva l'addestramento alla consapevolezza, al non giudizio, all'accettazione, alla tolleranza al disagio, ai mantra e al rilassamento.

Usando queste tecniche, ho praticato e tenuto un diario per due anni. Durante questo periodo, ho iniziato a frequentare riunioni buddiste e lezioni di yoga, che riecheggiavano molti degli argomenti relativi alla DBT. Presto nacque la mia pratica yoga domestica dedicata.

Ho visto importanti miglioramenti. Usando le mie pratiche di respirazione, le situazioni stressanti non mi spingevano più oltre il limite. Invece di affrontare attacchi di paura paralizzanti, ora avevo un modo per respirare e riavviare. Dopo sei mesi senza un attacco di panico, il mio medico mi ha tolto tutti i farmaci antidepressivi. Stavo uscendo dalla mia lotta per tutta la vita con ansia e panico, e le mie notti sul pavimento del bagno stavano diventando sempre più rare.

Da quando ho usato tecniche di respirazione in combinazione con la mia pratica yoga negli ultimi quattro anni, mi sono evoluto da un insonne tormentato dall'ansia in uno yogini ben equilibrato, sano e consapevole. Ora sono un partecipante attivo nella mia vita: corro, pratico yoga e medito quasi ogni giorno. Gioco con i miei figli e rido con mio marito. Lo yoga e le antiche scritture ad esso collegate, come gli Yoga Sutra di Patanjali, hanno favorito la mia guarigione dagli effetti debilitanti del disturbo di panico, ora in remissione da oltre un anno.

Vivo nella gioia, nella centralità e nella salute. Non sono mai stato più felice o vissuto con una tale apertura: è troppo bello per essere vero. Non erano farmaci o medici, ma un'antica scuola di pensiero sulle pratiche dello yoga, che mi ha sollevato dalla sofferenza.

Vedi anche  Yoga per ansia e attacchi di panico

Rashel Fitchett è una moglie e madre di tre figli. È un'insegnante supplente e aspirante insegnante di yoga nello stato di Washington. Per ulteriori informazioni, visitare il suo blog, Buddhi Mind.

Raccomandato

Master Class con Kathryn Budig: Firefly (Tittibhasana)
The Yoga Journal Makeovers Parte II: Tales of Transformation
Wake Up and Flow: una playlist di yoga di 60 minuti per uccidere il giorno