Posizione della sfida: Bussola (Parivrtta Surya Yantrasana)

Parivrtta Surya Yantrasana è spesso indicato come Compass o Sundial Pose. Adoro l'immagine di modellare il mio corpo in uno strumento di guida, specialmente quando ti sei perso e hai bisogno di trovare la strada per tornare a casa. Se ho imparato qualcosa dai miei anni di pratica yoga, è che ho già il mio sistema di navigazione integrato. Il mio corpo e il mio spirito sanno esattamente dove sto andando. E quando mi ritrovo "perso", cerco di ricordare che quando inciampo nel bosco senza sapere da che parte è quale, ci vorrà solo un po 'di tempo prima che il sentiero si illumini e trovo la strada per tornare a casa.

È una sensazione simile alla pratica di posture yoga avanzate: a volte si sentono così inverosimili che non sai nemmeno da dove cominciare. È come perdersi in un mare di arti posizionati in modo casuale senza un kit "come assemblare". Quando raggiungi quel luogo lontano, niente panico! Ci siamo passati tutti. Ricorda solo che la sensazione non è permanente. In effetti, forse c'è qualcosa di piuttosto utile da imparare in questi luoghi ombrosi prima di tornare alla luce del sole. Usa questa postura per esercitarti a trovare un senso di casa anche quando sei lontano da esso, conforto quando è tutto estraneo e una luce guida anche nei luoghi più bui.

Fase uno: agganciare un dito del piede

Original text


Posizionati a una gamba più qualche spicciolo dal muro. Piega il ginocchio destro e aiuta la pianta del piede sul muro finché la gamba non può dimenarsi dritta. Ruota dal profondo della presa dell'anca, portando il tallone in avanti e le dita dei piedi indietro per aprire la gamba. Disegna l'anca destra verso il basso per uniformare la vita. Stabilizza la tua posizione mantenendo la mano sinistra sul fianco sinistro. Aggancia l'alluce destro con l'indice destro, il medio e il pollice. Ammorbidisci la base del collo e fai scorrere le punte delle scapole verso il basso. Fai 8 respiri completi. Piega il ginocchio e dai un piccolo calcio per uscire dal muro o entrare direttamente nel passaggio due.

Fase due: hai lasciato cadere le chiavi

Continua dal primo passaggio rilasciando l'alluce ma mantenendo la stessa posizione nelle gambe. Inclina leggermente il busto in avanti, raggiungendo il braccio destro verso il basso e all'interno della coscia destra. Estendere l'energia attraverso il braccio come se lasciato cadere le chiavi e sono appena fuori dalla portata. Raggiungi il braccio sinistro verso l'alto, ruota il palmo verso l'interno ed estendi il braccio verso il piede destro. Se riesci a raggiungere il piede, afferra il bordo del mignolo e usa questa leva per aprire il petto. Allarga la clavicola e tieni lo sguardo basso per proteggere il collo. Fai 8 respiri. Rilascia il piede superiore, micro-piega il ginocchio superiore e calcia leggermente per allontanarti dal muro. Cambia lato.

Fase tre: carica l'orologio

Prendi una cintura e siediti. Piega il ginocchio sinistro attirando il tallone verso l'inguine. Piega il ginocchio destro e ruota esternamente l'anca. Culla lo stinco destro portando la piega del gomito destro attorno al ginocchio destro e la piega del gomito sinistro nella pianta del piede destro. Lavora lo stinco il più parallelamente possibile al suolo, portando il piede verso la spalla sinistra per aiutare ad aprire l'anca. Rimani qui per aprire ulteriormente il bacino o iniziare ad agganciare la gamba dietro la spalla. Afferrando la pianta del piede destro con entrambe le mani, spingere delicatamente il ginocchio destro di lato, quindi, con una spinta da sotto il polpaccio, sollevare la gamba più in alto sulla spalla. Continua questo processo di spingere l'anca in fuori e poi in alto finché non puoi andare oltre. Crea un anello della misura di un piede nella cintura e posizionalo sopra il piede destro,e tieni la cinghia con la mano sinistra. Posiziona la punta delle dita della mano destra a terra abbastanza lontano dai fianchi in modo che il braccio possa essere dritto. Abbraccia l'interno della coscia destra fino alla linea mediana per evitare di scivolare mentre inizi a raddrizzare contemporaneamente la gamba destra. Concediti tutto il gioco necessario per la tracolla in modo che la spalla rimanga nella sua presa. Apri il petto e fai alcuni respiri profondi.

Fase quattro: è ora di brillare!

Ripeti il ​​lavoro del passaggio tre ma perdi la cinghia. Una volta che sei riuscito a rannicchiare la gamba destra il più possibile lungo la spalla, posiziona la punta delle dita destra a terra, facendola strisciare verso destra in modo che ci sia una leggera inclinazione al tronco del corpo e il braccio destro è dritto. Raggiungi il braccio sinistro verso l'alto, ruotando esternamente con un gomito piegato per afferrare il bordo mignolo del piede destro. Usa un po 'della forza del braccio per tirare la gamba destra verso la diritta, facendo oscillare la testa attraverso la porta del braccio in modo da poter ruotare il collo e guardare oltre il bicipite sinistro. Apri la gabbia toracica e ammorbidisci la base del collo. Sorridi! Splendere! Non dimenticare di respirare! Ora, ripeti dall'altra parte ...

Kathryn Budig è un'insegnante di yoga, scrittrice, filantropa, Huffington Post, Elephant Journal, MindBodyGreen + Yoga Journal blogger, buongustaia e amante del suo cane. Seguila su Twitter e Facebook o sul suo sito web.

Raccomandato

Ringiovanisci con una pulizia ayurvedica anticaduta di 4 giorni
13 spettacoli legati allo yoga da guardare questo fine settimana
Meditazione Mantra