Esercizi per gli occhi

Quando guardi Meir Schneider, fondatore e direttore del Center and School for Self-Healing a San Francisco, i suoi occhi sorprendenti sono ciò che vedi per primo. L'occhio sinistro si inclina leggermente verso l'interno ed è alquanto oscuro; quello giusto è concentrato e vigile.

Il fatto che Schneider sia in grado di vedere è a dir poco straordinario: è nato strabico con microoftalmia (un piccolo bulbo oculare), glaucoma (pressione eccessiva sugli occhi), astigmatismo (una curva irregolare della cornea), nistagmo (involontario spostamento degli occhi) e cataratta (un'opacità del cristallino). All'età di 6 anni, dopo aver subito numerose operazioni dolorose e infruttuose, fu dichiarato legalmente cieco.

Schneider attribuisce la sua visione restaurata alla sua pratica dello yoga per gli occhi. Queste tecniche si basano sul Metodo Bates per il miglioramento della vista, sviluppato intorno alla fine del secolo dall'oculista William Bates, che riteneva che anche gli occhi che erano in grado di deteriorarsi fossero in grado di migliorare. Nel corso della sua controversa carriera, Bates ha sviluppato un ampio programma di formazione per gli occhi. Ha sostenuto che gli occhi devono essere rilassati per vedere bene.

Schneider ha iniziato il metodo Bates all'età di 17 anni. Ha praticato il rilassamento degli occhi fino a 13 ore al giorno. "I risultati sono stati incredibili quando ho iniziato a lavorare su me stesso", dice. "Vedere la luce, quando è successo, è stata una cosa così drammatica che niente poteva ostacolarmi." Allo stesso tempo, ha anche scoperto come rilassare il corpo e muoversi più liberamente. Alla fine, Schneider ha acquisito una visione sufficiente per leggere, camminare, correre e persino guidare.

Da quel momento, Schneider, che ha conseguito un dottorato di ricerca. nelle arti curative, ha fatto di aiutare gli altri con limitazioni visive il lavoro della sua vita. Ha iniziato concentrandosi sugli occhi e poi si è spostato su tutto il corpo, aiutando coloro che convivono con distrofia muscolare, sclerosi multipla e poliomielite.

La psicologia della vista

Le tecniche di Schneider sono straordinariamente semplici, ma devi essere in grado di abbandonare le tue nozioni preconcette su cosa sia la vista e come funzioni.

Vedere non coinvolge solo gli occhi ma il cervello. Secondo Schneider, "La vista è in gran parte una funzione della mente e solo in parte degli occhi. Ci sono da 80 a 110 milioni di bastoncelli e da 4 a 5 milioni di coni con cui la retina percepisce la luce. Un miliardo di immagini sono prodotte nella retina ogni minuto. Ma il cervello non può assimilare tutte queste immagini: è selettivo e determina la quantità di un'immagine che vedrai o non vedrai. Determina anche quanto sarà chiara o sfocata la tua visione ". Ad esempio, quando sei annoiato, la tua mente dice ai tuoi occhi di non guardare, e dopo un po 'è quello che succede: smetti di guardare.

Tuttavia, c'è una richiesta di vedere e, per farlo, spesso strizziamo gli occhi, sforziamo e stressiamo gli occhi. Abusiamo ulteriormente dei nostri occhi leggendo fino a tarda notte, guardando la televisione, lavorando per lunghe ore al computer e concentrandoci troppo a lungo. "Il modo in cui usi gli occhi determina la loro struttura", afferma Schneider.

Yoga per gli occhi

Schneider inizia il proprio programma per gli occhi con il palming, il massaggio, l'ammiccamento e lo spostamento, esercizi che dovrebbero essere eseguiti in modo rilassato e senza sforzo. Se c'è tensione nel corpo, gli esercizi incoraggeranno solo le abitudini attuali. In tutti gli esercizi, mantieni il respiro profondo e pieno.

Palming: Il palming, originariamente inventato dagli yogi tibetani, viene eseguito nell'oscurità con i palmi a coppa degli occhi. Il palming calma il nervo ottico, che è spesso irritato. Siediti in una stanza buia con i gomiti appoggiati a un tavolo. Rilassa la schiena e le spalle, strofina vigorosamente le mani per riscaldarle, quindi posiziona i palmi degli occhi. Non premere le orbite e non appoggiarsi agli zigomi. Visualizza l'oscurità totale, il colore più rilassante per il cervello e respira profondamente. Lascia che l'oscurità permea tutto: i tuoi occhi, tutto il tuo corpo, la stanza in cui ti siedi, la città, lo stato, il continente, il pianeta, le stelle, l'universo.

Potresti vedere tutti i tipi di luci, che è un'indicazione di irritazione nel nervo ottico. In effetti, potresti non vedere l'oscurità totale finché non avrai completato diverse sessioni di palming. Palmo finché è comodo.

Massaggio: strofina le mani per scaldarle e poi strofina le dita sul ponte del naso e attraverso le sopracciglia fino alle tempie. Trova le scanalature nelle sopracciglia e massaggiale. Quindi strofinare le dita dal naso agli zigomi e alle orecchie. Infine, fai scorrere le dita sulla fronte. Il massaggio al viso aiuta a sciogliere la tensione negli occhi, portandoli a uno stato più rilassato. Il massaggio del viso, della testa e del corpo può facilitare questo processo.

Sbattere le palpebre: spesso la nostra tendenza è quella di cadere in una sorta di sguardo miope, soprattutto quando siamo sotto stress. Questo affatica gli occhi inutilmente. Sbattere le palpebre aiuta a mantenere gli occhi umidi e privi di tensione e aumenta la circolazione negli occhi. Inizia a riprogrammarti aprendo e chiudendo gli occhi in modo molto dolce e delicato. Quindi visualizza gli occhi che sbattono le palpebre. Immagina che siano le ciglia ad aprire e chiudere gli occhi. Respira profondamente. Applica questa tecnica ogni volta che guardi qualcosa, fissando con delicatezza e sbattendo spesso le palpebre. Se gli occhi si comportano in questo modo, non possono essere tesi.

Spostamento: questo implica far scorrere rapidamente gli occhi dai dettagli ai dettagli e incoraggia gli occhi a interagire con il mondo e raccogliere più dettagli. Gli occhi normali si spostano naturalmente, facendo molti micromovimenti al secondo.

Lo spostamento funziona coinvolgendo la macula, la parte centrale della retina, responsabile di una visione chiara e dettagliata. Muovendo frequentemente gli occhi, più informazioni passano attraverso questa parte della retina, fornendo così agli occhi informazioni visive più a fuoco.

Esercitati spostando gli occhi da un punto all'altro su qualunque cosa tu stia guardando. Dimentica il nome della cosa che stai vedendo e guarda le sue singole parti. Non sforzarti o sforzarti mai; guarda sempre con occhi "morbidi".

Secondo Schneider, ci sono molte persone che hanno guarito i loro occhi usando questi esercizi. Una donna è venuta da lui dopo essere stata accecata in uno dei suoi occhi da un vetro volante. Dopo aver fatto tre lunghe sessioni di palming, ciascuna della durata di diverse ore, poteva vedere la luce e l'ombra con l'occhio cieco. Con l'altro occhio, la sua vista è passata da 20/16 a 20/6.

Un altro caso drammatico è quello di un farmacista anziano che è stato indirizzato a Schneider dopo un intervento chirurgico per degenerazione maculare. L'intervento lo ha lasciato con danni alla sua visione centrale, facendogli vedere le immagini in più. Queste immagini erano sfocate e non avevano profondità; la visione del farmacista misurava 20/400. Dopo aver lavorato con Schneider per sei mesi, la sua visione era 20/25.

La maggior parte di noi, pensando che queste condizioni oculari siano inevitabili e immutabili, opta semplicemente per lenti correttive. Ma c'è un pericolo nel prendere questa strada, perché gli occhiali incoraggiano la forma dell'occhio a rimanere la stessa. "Sì, ti metti gli occhiali e puoi vedere 20/20, ma con il tempo inizi a dipendere da loro", dice Schneider. "La gente crede che la vista possa solo deteriorarsi, non migliorare. Ma gli occhi possono migliorare, e migliorano, date le giuste condizioni".

Risorse

Self Healing: My Life and Vision di Meir Schneider

Il manuale di autoguarigione di Meir Schneider e Maureen Larkin

Metodo della vista miracolosa di Meir Schneider di Meir Schneider

Cybele Tomlinson è una scrittrice e insegnante di yoga che vive a Berkeley, in California.

Raccomandato

I migliori tappetini per yoga interattivi
Le migliori posizioni yoga per i giocatori di basket
Prova questa sequenza di yoga per la forza della parte inferiore del corpo per gambe stabili