3 motivi per cui hai bisogno di Vinyasa Yoga

Sai che ami la tua lezione di flusso, ma hai mai pensato a PERCHÉ ci si sente così bene? Di seguito, Eddie Modestini, uno studente di lunga data di K.Pattabhi Jois e BKS Iyengar che guiderà l'imminente corso online di Yoga Journal, Vinyasa 101: The Fundamentals of Flow, spiega come il vinyasa yoga avvantaggia il tuo corpo, mente e spirito. (Iscriviti a questa guida essenziale per vinyasa yoga QUI.)

1. Vinyasa yoga si rivolge alla rigida cultura in cui viviamo.

Il mondo occidentale è diventato una società seduta, motivo per cui il vinyasa yoga è così importante: il suo orientamento è il respiro e il movimento, e la ricerca mostra che l'aumento del movimento in una società seduta è assolutamente essenziale per la salute. Vinyasa yoga ci fa muovere.

2. Vinyasa yoga allena la mente.

Con una società seduta arriva una mente tossica: poiché i nostri corpi sono fermi, le nostre menti corrono. Vinyasa yoga calma la mente perché ha così tanti punti focali che allenano la mente: il respiro, i movimenti, i bandha, le posture e le sequenze. All'inizio ci concentriamo davvero sul respiro e poi, man mano che la mente acquisisce la capacità di concentrazione, siamo in grado di concentrarci su molte cose contemporaneamente. Passo dopo passo espandiamo la mente con la pratica. Senza un'adeguata formazione, la mente salta dappertutto, distraendoci dal lavorare sulle parti del nostro essere che effettivamente ci aiuteranno a evolvere. Vinyasa yoga calma la mente, dandole la capacità di elaborare ciò che la pratica porta in superficie - le cose gioiose e talvolta anche quelle scomode.

3. Vinyasa yoga ci insegna come prenderci cura di noi stessi.

Vinyasa yoga ci insegna come essere amorevoli verso noi stessi. Come essere compassionevoli con noi stessi, perché gli esseri umani hanno tendenze autodistruttive e autolimitanti. Siamo i nostri peggiori critici. La pratica del vinaysa yoga porta il contenuto del nostro essere in superficie in modo che possiamo vederlo. All'interno dei muscoli, conserviamo i ricordi di ogni emozione che abbiamo mai provato: tristezza, paura, rabbia, ecc. Attraverso le asana, possiamo attingere a questi ricordi ed elaborare il nostro passato. Sono le asana che rilasciano le emozioni fuori dal corpo. Essere uno yogi significa davvero impegnarsi nel processo di guarigione: mentalmente, emotivamente e fisicamente. Vinyasa yoga ci aiuta a imparare come accettare tutte le parti di noi stessi che non sono così evolute come vorremmo che fossero.

Eddie Modestini è il co-direttore e co-proprietario di Maya Yoga Studio a Maui. Iscriviti qui per il prossimo corso Vinyasa 101 di Modestini, che coprirà l'anatomia della colonna vertebrale, come adattare le asana a vari tipi di corpo e molto altro ancora.

Raccomandato

Essere uno yogi ti rende un attivista politico (che ti piaccia o no)
3 modi per modificare la posizione dell'addome ruotato
Sequenza Yoga per il cambiamento: 5 passaggi per Parivrtta Paschimottanasana