Come il barone Baptiste è cresciuto con lo yoga e alla fine è entrato nell'azienda di famiglia

Considerando l'infanzia del barone Baptiste, non sorprende che sia diventato l'insegnante di yoga talentuoso e rispettato che è oggi. I suoi genitori, Magaña e Walt Baptiste, aprirono una delle prime scuole di yoga a San Francisco nel 1952 e tenevano ottima compagnia: Baptiste ricorda le cene con BKS Iyengar e Indra Devi era la sua madrina.

Naturalmente, crescere yogi molto prima che la pratica diventasse mainstream non era tutto ahimsa e namaste. "Mi sono sempre sentito così diverso e incompreso dagli altri bambini; è stato difficile entrare in contatto con loro ", dice Baptiste. "Ma guardando indietro ora, vedo che alcune di quelle prime esperienze mi hanno dato una pelle abbastanza spessa per rimanere fedele alla vita e alla condivisione dello yoga." Questo mese Baptiste condivide una pratica esclusiva che tocca questo tema di stare nella tua verità, o quello che chiama il tuo vero nord, e offre uno sguardo alla sua nuova Master Class Yoga Journal per ravvivare la tua pratica, che verrà lanciata a marzo. Scopri di più su questo insegnante stimolante.

Ho ricordi vividi di quando avevo 12 anni e in pellegrinaggio con i miei genitori a Rishikesh, in India. Ho iniziato le mie giornate facendo risciacqui dei seni con acqua salata con un neti pot, e alle 5 del mattino mi sono riunito con un paio di centinaia di giovani monaci per la meditazione, il pranayama e l'asana, seguito dallo studio delle scritture e altre pratiche di asana. Ricordo di essere stato toccato e ispirato dai profondi risultati dello yoga nel corpo, nella mente e negli esseri di così tante persone. Mi ha fatto capire che attraverso lo yoga, un essere umano può crescere, lasciarsi andare e alterare il proprio contesto di vita, se lo desidera.

Quando avevo circa 17 anni, BKS Iyengar mi invitò a partecipare a uno dei suoi seminari. Mi sono sentito onorato e accettato, anche se a quel punto non avevo molta familiarità con il suo stile di yoga. Ho fatto del mio meglio per tenere il passo, ma per lo più mi sentivo perso: non avevo mai praticato asana con quel tipo di rigore e intenzionalità fisica. Ad un certo punto, Iyengar ha detto: "Fai dropback". Non avevo idea di cosa volesse dire. Mi sono guardato intorno e ho visto gli altri praticanti ritirarsi da Tadasana (Posizione della Montagna) a Urdhva Dhanurasana (Posizione dell'arco verso l'alto). In quel momento, mi sentivo un po 'senza speranza o imperfetto.

Notando la mia esitazione, Iyengar si avvicinò a me con intensità negli occhi e, con una feroce gentilezza, mi indirizzò e mi vide - quasi spingendomi - nella posa. Poi disse: "Se un metodo fa clic con te, esercitati con quel metodo o tecnica per un po 'di tempo e rinuncia a tutti gli altri metodi. Concentrati solo su quell'unico metodo. Ma deve essere uno che fa clic per te. " Quel giorno, Iyengar accese una fiamma in me per la pratica fisica degli asana.

Non ho mai voluto essere un insegnante di yoga nella mia giovinezza. Ho insegnato ad alcuni corsi per bambini nella mia prima adolescenza, il che è stato divertente ma più tempo di gioco. Un sabato, mio ​​padre aveva bisogno di qualcuno che insegnasse alla sua lezione di respirazione mattutina. Non volevo, ma l'ho insegnato comunque. Avevo 18 anni e ricordo di essermi sentito come se stessi facendo un lavoro terribile. Ma in seguito, gli studenti hanno continuato a condividere come hanno apprezzato autenticamente il mio insegnamento. In quel momento è nato in me un insegnante. Mio padre diceva: "Sai molto, hai avuto ottimi insegnanti ed esperienze di apprendimento, le pratiche sono in te. Se non condividi ciò che sai, lo perdi. Hai una responsabilità. "

Dico spesso: "Baptiste Yoga è per chiunque, ma non per tutti". Chiunque può farlo e chiunque può trarre vantaggio dal praticarlo, se il metodo risuona. Lo yoga può intimidire e il mondo dello yoga tradizionale a volte lo perpetua. La mia missione è rendere lo yoga accessibile a chiunque, di qualsiasi estrazione sociale, sia alla ricerca di una trasformazione fisica, mentale ed emotiva totale.

Un grande insegnante o mentore ti permette di scoprire qualcosa per te stesso, che è diverso dal dirti la risposta, e non affretta il processo. Sono stato così fortunato nella mia vita ad aver avuto molti insegnanti e mentori magistrali. Tutti mi hanno ispirato a essere una versione migliore di me stesso in vari modi. Ora incoraggio le persone a smettere di cercare risposte a me oa chiunque altro e invece a fidarsi di più di se stesse. Ho provato personalmente a vivere le risposte di altre persone e non è mai andata bene. Ho capito che ho bisogno di scoprire da solo le intuizioni che meglio si adattano a me.

Per saperne di più

Il programma di Master Class online di Yoga Journal porta la saggezza di insegnanti di fama mondiale a portata di mano, offrendo l'accesso a workshop esclusivi con un maestro maestro diverso ogni sei settimane. A marzo, il barone Baptiste presenta una pratica progettata per ravvivare e potenziare la tua pratica. Se sei pronto per avere una nuova prospettiva e magari anche incontrare un mentore di yoga per tutta la vita, iscriviti all'abbonamento annuale di YJ su yogajournal.com/masterclass.

Raccomandato

Posa della sfida: cavalletta
5 modi per fai da te il tuo santuario yoga a casa
Come 31 giorni di meditazione in movimento hanno aiutato uno yogi a rallentare