Meditazione di autoindagine

Passo dopo passo

Passo 1

Per iniziare la pratica dell'autoindagine, siediti per la meditazione come al solito. Se non hai già una pratica regolare, siediti in silenzio e lascia che la mente si stabilizzi naturalmente. Non tentare di focalizzare la tua mente o manipolare la tua esperienza, riposa solo come consapevolezza stessa.

Passo 2

Dopo 10 o 15 minuti introdurre la domanda "Chi sono io?" Lascia cadere la domanda nell'immobilità del tuo essere come un ciottolo in uno stagno di foresta immobile. Lascia che invii increspature durante la meditazione, ma non tentare di capirlo!

Passaggio 3

Quando lo stagno è di nuovo tranquillo, lascia cadere un altro ciottolo e guarda cosa succede. Metti da parte qualsiasi risposta concettuale, come "Sono un figlio di Dio" o "Sono coscienza" o "Sono un essere spirituale di luce", e torna alla domanda. Sebbene vere a un certo livello, queste risposte non soddisferanno la tua fame di sostentamento spirituale.

Passaggio 4

Invece di "Chi sono io?" potresti preferire chiedere: "Chi sta pensando a questo pensiero? Chi sta vedendo attraverso questi occhi in questo momento?"

Passaggio 5

Affinché la pratica dell'autoindagine operi la sua magia, devi riconoscere a un certo livello che la parola I, sebbene si riferisca superficialmente al corpo e alla mente, in realtà punta a qualcosa di molto più profondo.

Passaggio 6

Lascia che la tua richiesta sia seria ma senza sforzo, senza tensione o ansia. Ecco un suggerimento: sicuramente non troverai la risposta nelle cartelle di file delle credenze spirituali che hai accumulato nel corso degli anni, quindi guarda altrove, nella tua esperienza attuale e presente.

Passaggio 7

Alla fine, la domanda "Chi sono io?" rivela la risposta, non come un pensiero o un'esperienza particolare ma come una presenza vibrante e senza tempo che sottende e infonde ogni esperienza.

Informazioni sulla posa

Nome sanscrito

Dhyana

Livello di posa

1

Raccomandato

Ottimizzazione dei chakra del nuovo anno
Sii Uno con la Terra: Energia Elementale dei Chakra
Posa della sfida: Hanumanasana