Posa della sfida: Ubhaya Padangusthasana

PASSO PRECEDENTE IN YOGAPEDIA  4 modi per prepararsi per l'Ubhaya Padangusthasana

VEDI TUTTE LE ENTRATE IN YOGAPEDIA

Ubhaya Padangusthasana 

Benefici

Original text


Passo 1

1/4

Vedi anche  Posa della sfida: posa del bastone capovolto con una gamba sola

Rimanga sicuro

Nella mia tradizione di pratica (Ashtanga), c'è una rete di sicurezza già pronta chiamata tristhana , oi tre supporti della pratica. Passano dal grossolano al sottile. Il primo supporto è ciò che fai con il tuo corpo fisico: mantieni il corpo fermo (resisti all'agitazione) ma rimani muscolarmente attivo dove la posa lo richiede. Il tuo corpo dovrebbe essere vigile e completamente impegnato, ma non rigido o stretto. Questo tipo di attivazione fisica consentirà al tuo corpo di rimanere ricettivo al movimento dinamico del tuo respiro all'interno del tuo corpo.

Questo respiro consapevole e intenzionale è il secondo supporto e si concentra sul corpo energetico: respira attraverso il naso, emettendo un suono gentile in gola e petto. Respira liberamente in tutta la gabbia toracica, sollevando delicatamente dal centro del pavimento pelvico e dalla parte più bassa della pancia.

Il terzo supporto è come scegli di dirigere la tua attenzione: tieni gli occhi aperti e lo sguardo morbido e fermo. Temperando lo sforzo fisico con la pratica energetica del respiro e la pratica mentale ed emotiva dello sguardo (attenzione), ridurrai al minimo l'esagerazione o l'esagerazione che si creano attraverso l'impegno. Ricevi la tua pratica così com'è e concentrati sull'invio e sulla ricezione di energia e sul dono della tua attenzione, gli aspetti della pratica che hanno un effetto più duraturo sulla qualità della tua vita. Prenditi il ​​tuo tempo e sii paziente. 

Vedi anche  Challenge Pose: Mayurasana

Raccomandato

Come insegnare lo yoga per il core
Perché hai bisogno di una zuppa di pulizia quest'inverno
Il libro più venduto Yoga Anatomy viene aggiornato