Ashwagandha Power

Sappiamo che lo yoga aiuta a ridurre lo stress e la fatica, ma quante volte ci siamo sentiti così sbiaditi che anche il solo pensiero di fare degli allungamenti delicati sembra uno sforzo eccessivo? Per questo e per altri problemi legati all'energia, molte persone si rivolgono all'ashwagandha, un'erba ayurvedica sempre più nota come "ginseng indiano". Ashwagandha, o "ciliegia invernale", fornisce energia e un effetto ringiovanente e allo stesso tempo offre un effetto calmante. I componenti chimici dell'ashwagandha sono notevolmente simili a quelli trovati nel ginseng, eppure gli studi hanno dimostrato la sua superiorità nelle capacità di alleviare lo stress rispetto al suo cugino cinese. I guaritori ayurvedici hanno da tempo prescritto l'erba per trattare l'esaurimento causato da sforzi fisici e mentali e la ricerca scientifica ha recentemente confermato questa pratica.Uno studio in doppio cieco ha scoperto che l'ashwagandha previene le ulcere legate allo stress e la carenza di vitamina C e aumenta l'energia e la resistenza quando si è sotto stress.

La chiave del beneficio dell'ashwagandha risiede nella sua azione come adattogeno, o sostanza che aiuta il corpo a diventare più flessibile e capace di gestire il cambiamento. Questo vale soprattutto per i muscoli. Come spiega Suhas Kshirsagar, direttore medico del Maharishi College of Ayurvedic Medicine nel New Mexico, "Ashwagandha rafforza e dà maggiore flessibilità ai muscoli del cuore, ad esempio, ed è anche utile per il trattamento delle condizioni uterine e mestruali che coinvolgono i muscoli, come dolori mestruali."

In effetti, l'effetto adattogeno dell'erba ha implicazioni di vasta portata. L'Ashwagandha gode della reputazione in Occidente come afrodisiaco, un uso supportato da un recente studio in cui oltre il 70% degli uomini ha riferito un aumento della libido e della funzione sessuale dopo aver assunto l'erba.

A differenza del ginseng, tuttavia, questa meravigliosa erba viene fornita con alcuni avvertimenti. Aumenta una qualità di riscaldamento nella testa e nel cuore chiamata sadhaka pitta, che colpisce sia il corpo che le emozioni. I medici ayurvedici raccomandano quindi formule che combinano l'ashwagandha con erbe rinfrescanti, come la liquirizia, per esempio. Oppure prendi ashwagandha con cibi rinfrescanti, come burro chiarificato, zucchero grezzo, latte e riso. Kshirsagar raccomanda una dose giornaliera da tre a sei grammi di polvere di ashwagandha, per un periodo massimo di sei mesi.

Raccomandato

Ottimizzazione dei chakra del nuovo anno
Sii Uno con la Terra: Energia Elementale dei Chakra
Posa della sfida: Hanumanasana