Come fare Baby Crow Pose in 4 passaggi

Baby Crow Pose, o Baby Bakasana, potrebbe essere l'equilibrio del braccio più piccolo e carino del mondo. È un cugino di Karandavasana (Duck Pose) dell'Ashtanga Yoga di seconda serie dove le gambe sono in Lotus. Baby Bakasana ha tutte le stesse azioni di Karandavasna senza il profondo apriporta Lotus (può anche essere abbassato dall'equilibrio dell'avambraccio).

Vedi anche Kathryn Budig su Come vivere davvero in modo autentico

Perché le spalle sono fondamentali in Baby Bakasana

Una delle aree chiave su cui concentrarsi in questa posa sono le spalle. Siamo addestrati a mantenere le spalle sopra i gomiti nella maggior parte delle pose e, senza un'adeguata riflessione, portare le spalle oltre i gomiti può facilmente trasformarsi in scarico. L'azione corretta è spostare fisicamente le spalle in avanti senza perdere il supporto. Assicurati di mantenere la parte superiore delle braccia esterne rassodata e le spalle che resistono alla discesa verso le mani. Una volta che sei nella posa completa, potrebbe non sembrare "giusta" e perché è così minuscola! Sei così vicino al suolo che non puoi nemmeno "sollevarti" nella posa, punti semplicemente le dita dei piedi e sei sollevato da terra.

Morale della storia: questa è una posa sciocca e carina che dovrebbe essere goduta. Prepara il tuo senso dell'umorismo e goditi il ​​tuo viaggio in Baby Bakasana!

Impara Baby Bakasana in 4 passaggi

Passaggio 1: prepara la colonna vertebrale per Baby Bakasana

È importante preparare la colonna vertebrale per Baby Bakasana perché ci sarà un'enorme quantità di arrotondamenti nella posa completa. Inizia in uno squat in equilibrio sulle punte dei piedi con gli alluci che si toccano. Separa le ginocchia e allunga le mani davanti a te finché le braccia non sono dritte. Porta la fronte verso il basso mentre allunghi i talloni verso il tappetino dietro di te. Respirate qui per 8 respiri.

Passaggio 2: posizionare gli avambracci sul tappetino

Rimani basso dal passaggio 1 e metti le mani dentro e posiziona gli avambracci sul tappetino paralleli l'uno all'altro. Avvolgi le ginocchia attorno ai bordi esterni superiori delle braccia. Allarga tutte e 10 le dita in modo uniforme e premi su entrambi i lati dei polsi. Tieni lo sguardo leggermente oltre la punta delle dita e inizia ad inclinarti in avanti, tenendo le ginocchia attivamente abbracciate intorno alle tue braccia.

Passaggio 3: continua a inclinarti in avanti

Continua a imparare in avanti in modo che il tuo viso si avvicini al suolo. Mi piace scherzare sul fatto che hai una ciotola del tuo cibo preferito davanti alle tue mani e non hai una forchetta, quindi devi prima andare a faccia! Ti sembrerà di piegare i bicipiti sugli avambracci. Fai solo attenzione a non sollevare i gomiti: rimarranno piatti per tutto il tempo. Una volta che ti pieghi in avanti, resisti al peso delle gambe sulle braccia abbracciando le spalle. Punta solo il piede sinistro (sei così vicino al suolo che non sarai in grado di sollevarlo, punta solo).

Passaggio 4: arrotondare la schiena in profondità

Arrotonda profondamente la parte superiore della schiena come se potessi far spuntare le ali dalle scapole. Continua a stringere le ginocchia intorno alle braccia mentre ti pieghi ulteriormente in avanti e punti il ​​secondo piede in modo che entrambi i piedi siano ora sollevati da terra. Attorno alla parte superiore della schiena, rassoda i gomiti verso il basso e mantieni lo sguardo leggermente in avanti senza sforzare il collo. Allarga le dita dei piedi e mantieni la posizione per 5 respiri, quindi rilascia i piedi a terra.

Vedi anche The Art of the Pivot: An Open-Heart Sequence and Navigating Change with Kathryn Budig

Informazioni sul nostro professionista

Kathryn Budig è un'insegnante internazionale di yoga che insegna online su YogaGlo. 

Raccomandato

I body sono tornati: ecco come indossare la tendenza con sicurezza
3 passaggi per entrare nella svolta di Bharadvaja
Posa reclinabile da mano a alluce in 5 passaggi