Trova il tuo stile di meditazione con queste 7 pratiche

Ordinare gli stili di meditazione può essere molto simile a setacciare i programmi delle lezioni di yoga quando sei un nuovo praticante.

"Soprattutto in Occidente, le pratiche di meditazione si mescolano e gli ibridi emergono", spiega Dunne. (Pensa: Hot Vinyasa Flow, Power Yin, Ashtanga-ispirato, ecc.) Anche in India, il luogo di nascita della meditazione, non c'è solo una parola per la pratica, dice Dunne. A un livello fondamentale, tutta la meditazione mira a coltivare consapevolmente la mente, ma non tutti gli stili sono adatti a tutti. Se una pratica di consapevolezza non risuona con te, ecco alcune altre tecniche comuni che potrebbero essere più adatte alla tua personalità e al tuo punto della vita.

Iniziare:

In generale, "consapevolezza" si riferisce a qualsiasi pratica in cui ti concentri e cerchi di rimanere consapevole della tua esperienza momento per momento. Quell'esperienza è ancorata da un oggetto (come il respiro), una sensazione (come camminare), un suono, un'immagine o altro, e alla fine mira a coltivare la stabilità mentale. Alcuni dei seguenti stili di meditazione si riferiscono alla consapevolezza, alcuni portano la pratica oltre - a un livello profondo di indagine - e alcuni si affidano a tecniche diverse come usare un oggetto o manipolare il respiro per cambiare il tuo stato di coscienza. Come la consapevolezza, alcuni sono radicati nella tradizione buddista, mentre altri derivano da un lignaggio di pratiche di meditazione indù.

Se sei pronto per l'illuminazione

Prova vipassana: questa parola sanscrita significa essenzialmente "intuizione". Si riferisce a una varietà di tecniche di meditazione che aiutano il praticante ad accedere a un livello più profondo di coscienza, vedere la "realtà" e sperimentare l'impermanenza. Nella vipassana classica, una tradizione buddista di 2.500 anni, ti concentri prima sulla consapevolezza del respiro. La comprensione può venire naturalmente, una volta che hai calmato la mente, oppure puoi aggiungere tecniche avanzate che implicano la dissezione di argomenti e concetti e l'uso di oggetti di scena.

Vedi anche  La connessione tra i cinque elementi della natura e lo yoga

Se vuoi esercitarti alla tua scrivania

Prova Dzogchen: questa è una forma di meditazione tantrica che ti chiede di essere consapevole di tutto, nel senso che è "senza oggetto" o "non duale". Pratichi con gli occhi aperti ed eviti di etichettare pensieri, sentimenti o sensazioni.

Se hai bisogno di trovare il perdono

Prova la meditazione della gentilezza amorevole: popolare in Occidente, questa pratica è simile ad alcune tradizioni tibetane sullo sviluppo della compassione, ma è essenzialmente una forma di meditazione relativamente nuova. Ripeti un mantra relativo alla libertà dalla paura e dalla sofferenza, spostando la tua intenzione su persone diverse nella tua vita e su te stesso.

Vedi anche From Anger to Forgiveness

Se vuoi un'esperienza fuori dal corpo

Prova la Meditazione Trascendentale: una forma di meditazione indù, o Vedanta, l'obiettivo è… trascendere, o elevarsi al di sopra di tutto ciò che è impermanente. Mentre sei seduto, ti concentri su un mantra e cambi attivamente il respiro per alterare il tuo stato d'animo.

Se stai cercando più energia

Prova la meditazione Kundalini : Kundalini è una pratica yoga, ma anche una filosofia e il nome dell'energia nelle pratiche yoga tantriche e nelle pratiche spirituali indù. Questa energia sale attraverso i chakra, dalla base della colonna vertebrale alla sommità della testa e avanti. Nella meditazione Kundalini, stai usando il tuo respiro per spostare l'energia verso l'alto nel tentativo di cambiare il tuo stato d'animo, mentre aspetti anche quel momento in cui l'energia si riduce a una forma semplice e pura, simile a quando dormi, raggiungi l'orgasmo o muori .

Vedi anche  Kundalini Yoga: la chiave per eliminare le cattive abitudini per sempre

Se hai problemi a stare fermo

Prova il qi gong: simile al Kundalini, il qi gong è un metodo di meditazione taoista che utilizza il respiro per far circolare l'energia attraverso il corpo e, infine, alterare la coscienza.

Se hai bisogno di regole e linee guida

Prova zazen: una pratica Zen molto esigente con prescrizioni su come mantenere gli occhi, le mani e la postura, lo zazen è una pratica non duale che significa semplicemente sedersi, come fece il Buddha migliaia di anni fa. Stai seduto, senza concentrarti su un oggetto, finché non emerge la tua innata capacità di vedere la realtà.

Sul nostro autore

Amanda Mascarelli è una scrittrice freelance di scienza e salute con sede a Denver. Il suo lavoro è apparso su Nature, Science, The Washington Post, Audubon e altri. Spera che un corso di meditazione consapevole possa aiutarla a superare le pressioni quotidiane della sua carriera di scrittrice e crescere tre figli in modo più aggraziato e con meno stress.

Vedi anche  Scopri la magia della meditazione: 5 giorni di yoga + pratica seduta

Raccomandato

Posa della sfida: cavalletta
5 modi per fai da te il tuo santuario yoga a casa
Come 31 giorni di meditazione in movimento hanno aiutato uno yogi a rallentare