Tutto ciò che devi sapere sulla postura di meditazione

Ti siedi per la meditazione e ti chiedi se lo stai facendo bene? Scopri tutto sulla postura di meditazione universale qui.

Ci sono un milione di forme di meditazione nel mondo, ma se andassi in giro per il mondo scattando fotografie di persone che meditano, molte di esse sarebbero abbastanza simili. Perché? Perché ci sono alcuni elementi di base della postura di meditazione che vengono impiegati in tutto il mondo per calmare la mente e allineare il corpo.

Vedi anche  Qual è il miglior tipo di meditazione per te? 

Postura di meditazione in sette punti

Vengo da un background buddista tibetano, quindi la struttura che utilizzo di solito sono i sette punti di Vairocana. Il Buddha Vairocana è spesso rappresentato seduto in questa posizione al centro di un mandala dei cinque Buddha principali. È il signore della famiglia buddha, tutto bianco che rappresenta la saggezza dello spazio onnicomprensivo, così come è esattamente l'opposto, l'ignoranza stessa che è la forza trainante del nostro ciclo di sofferenza. Rappresenta, in parte, l'idea che la nostra ignoranza possa trasformarsi in una vasta spaziosità, che può accogliere tutto. Non è un cattivo modello di comportamento, giusto?

Leggi La mente rilassata: un metodo in sette fasi per approfondire la pratica della meditazione

Primo punto di postura: sedersi

Per quelli di noi che sono abituati a sedersi su una sedia, potresti essere un po 'intimidito dall'idea di sederti per terra a gambe incrociate. Questo è un buon momento per fare un tentativo. Se trovi che è difficile, puoi assumere una delle posture a gambe incrociate più semplici che menziono di seguito.

Ci sono alcune variazioni sul sedersi a gambe incrociate per terra, ma tutte sono meglio supportate da un cuscino da meditazione formale. Sono parziale a quelli venduti a Samadhi Cushions perché i loro sedili sono ben fatti e solidi. Vale la pena investire per acquistare un cuscino se hai intenzione di avviare una pratica di meditazione coerente. E se hai intenzione di usare i cuscini del tuo divano o letto va bene, ma ci vogliono molti aggiustamenti per farti sedere abbastanza in alto in modo che non sia doloroso. Detto questo, se vuoi prendere dei cuscini robusti e sederti su quelli per andare avanti, fallo.

Altro dal nostro partner:  cosa fare con la mente durante la meditazione

Sei modi per sedersi per la meditazione

1. Il quarto di loto

Qui puoi sederti sul tuo sedile di meditazione con le gambe leggermente incrociate ed entrambi i piedi appoggiati sotto la coscia o il ginocchio opposto. Raccomando questo metodo.

Prova Samadhi Cushions Cuscino da meditazione Zafu con fodera con cerniera, grano saraceno

2. Il mezzo loto

Questa è una variazione di quanto sopra. Le tue gambe sono incrociate con un piede appoggiato sulla coscia opposta. L'altro piede può piegarsi sotto la gamba superiore e riposare sotto il ginocchio o la coscia.

3. Il loto completo

Le gambe sono incrociate con entrambi i piedi appoggiati sulla parte superiore delle cosce opposte in Padmasana (Posizione del loto).

Prova Ajna Eco Organic Yoga Mat

4. La posizione birmana

Se non puoi sederti con le gambe incrociate, va bene. Basta sedersi con entrambi i piedi sul pavimento in questa posizione rilassata, nota anche come Sukhasana (Easy Pose).

5. Seiza

Invece di sederti con le gambe incrociate, puoi anche inginocchiarti e posizionare un cuscino o oggetti di scena per lo yoga tra le gambe. Questa postura di meditazione tradizionale è essenzialmente una Virasana (Hero Pose) o Vajrasana (Thunderbolt Pose) sostenuta.

Prova la coperta yoga tradizionale messicana YogaAccessories

6. Presidenza

Infine, sì, puoi usare una sedia se necessario. Nessuna vergogna in esso. Assicurati solo di sederti lontano dallo schienale della sedia e di posizionare i piedi saldamente sul pavimento, allineati con i fianchi e le ginocchia.

Vedi anche  Sì, va bene usare una sedia per la meditazione

A volte le persone chiedono se possono meditare sdraiati. Puoi, ma è più probabile che ti addormenti. Se hai intenzione di farlo, puoi appoggiare i piedi a terra con le ginocchia in alto per mantenere un senso di veglia.

Prova Lotuscrafts Yoga Bolster per Yin Yoga Rettangolare

Secondo punto di postura: allungare la colonna vertebrale

Dopo aver stabilito queste solide fondamenta, è importante sollevarsi attraverso la colonna vertebrale. Le analogie tradizionali dicono che la tua colonna vertebrale dovrebbe essere come una freccia o una pila di monete, una sopra l'altra. È come se un'asta potesse passare attraverso la parte superiore della tua testa e giù per il tuo fondoschiena. Vuoi sentirti sollevato quando ti siedi a meditare.

Terzo punto di postura: appoggiare le mani

La cosa più semplice da fare con le mani è appoggiarle sulle ginocchia. Puoi abbassare le mani lungo i fianchi e prenderle al gomito, quindi farle cadere con i palmi verso il basso sulle cosce. Questo è un punto dell'asse naturale su cui appoggiarli, fornendo un migliore supporto per la colonna vertebrale eretta. Nel suo nuovo libro The Relaxed Mind, Kilung Rinpoche afferma che stare seduti con i palmi verso il basso tende a rilassare il flusso di energia in tutto il corpo.

In alternativa, puoi posizionare la mano destra sopra la sinistra con i pollici che si toccano leggermente, appoggiandoli in grembo all'ombelico. Kilung Rinpoche ha osservato che questo crea più calore ed energia nel corpo, il che può essere utile se ti senti assonnato. Simbolicamente, la mano sinistra rappresenta la saggezza e la giusta compassione. In questo gesto stai riunendo i due.

Prova il blocco yoga in schiuma EVA riciclata ad alta densità Manduka

Quarto punto di postura: rilassamento delle spalle

Lascia che i muscoli della spalla e della schiena si rilassino. Le tue spalle possono essere spinte leggermente indietro. Questo stabilisce una schiena forte mentre si apre la parte anteriore del corpo. C'è un tocco di vulnerabilità in questo punto di postura mentre esponiamo il nostro cuore tenero.

Quinto punto di postura: piegare il mento

Piega leggermente il mento. Non vuoi andare così lontano da guardare direttamente in grembo, ma non vuoi che la tua testa sia tenuta così in alto da poterti stancare.

Sesto punto di postura: aprire la mascella

Porta un senso di rilassamento ai muscoli del viso in modo che la mascella rimanga aperta. Posiziona la lingua contro il palato per consentire una respirazione chiara e rallenta il processo di deglutizione, che a volte può distrarre.

Settimo punto di postura: riposare lo sguardo

Rilassa lo sguardo a terra da due a quattro piedi davanti a te in modo sfocato. Non scegliere motivi sul tappeto davanti a te. Mantieni solo uno sguardo libero. Riposa gli occhi. A volte le persone non capiscono perché dovrebbero aprire gli occhi durante la meditazione. Per prima cosa, guardiamo sempre il nostro mondo: perché dovremmo trattare la nostra pratica di meditazione come un momento per nasconderci dalla nostra vita? È invece il momento di guardare direttamente chi siamo. Quindi i nostri occhi possono essere aperti come un gesto verso quell'intenzione. A livello pratico, è meno probabile che ti addormenti con gli occhi aperti.

Se non sei in grado di meditare con gli occhi aperti, puoi chiuderli. È importante prendere una decisione consapevole prima di iniziare a meditare su ciò che farai o ti agiterai avanti e indietro per l'intera sessione di meditazione tra queste opzioni. È stato detto che la meditazione a occhi chiusi porta a più pensieri, sogni ad occhi aperti e distrazioni. Ma se questo non è il tuo caso, puoi certamente meditare con gli occhi chiusi.

Se ti prendi il tempo per stabilire correttamente la tua postura di meditazione, scoprirai che è molto più facile riposare la mente e connetterti con l'oggetto della tua meditazione. Quando supererai questi sette punti, entrerai nella tua pratica sentendoti rilassato ma sollevato.

Vedi anche  Meditazione guidata di 10 minuti per l'auto-compassione

IL NOSTRO PARTNER

Sonima.com è un nuovo sito web sul benessere dedicato ad aiutare le persone a migliorare la propria vita attraverso yoga, allenamenti, meditazioni guidate, ricette sane, tecniche di prevenzione del dolore e consigli di vita. Il nostro approccio equilibrato al benessere integra saggezza tradizionale e intuizioni moderne per supportare una vita vivace e significativa.

Tieni presente che forniamo in modo indipendente tutti i prodotti che presentiamo su yogajournal.com. Se acquisti dai link sul nostro sito, potremmo ricevere una commissione di affiliazione, che a sua volta supporta il nostro lavoro.

Raccomandato

I migliori serbatoi di yoga per le donne
Evita dolori e lesioni al ginocchio con lo yoga
Crea i tuoi cuscini per gli occhi