L'approccio Bandha che non hai provato: potrebbe cambiare tutto

Vuoi unirti a Esther per esercitazioni dal vivo, discussioni e domande e risposte sui bandha ? Iscriviti qui per il suo webinar gratuito mercoledì 21 marzo.

L'obiettivo del lavoro con i bandha è imparare a controllare e sigillare il prana (energia vitale) all'interno del canale energetico centrale che secondo gli yogi corre lungo la colonna vertebrale. Poiché il prana scorre liberamente lungo questo canale, chiamatosushumna nadi, porta stabilità e leggerezza al tuo corpo fisico e aiuta a dissolvere i blocchi emotivi nei tuoi chakra (centri energetici lungo la sushumna nadi), bilanciando corpo, mente e spirito.

Quali sono i bandha?

Ogni bandha agisce come una serratura energetica, o valvola. Simile al modo in cui una valvola su uno pneumatico di bicicletta lascia entrare l'aria impedendole anche di fuoriuscire, i tuoi tre bandha principali dirigono l'energia e la mantengono contenuta nella sushumna nadi. Mula Bandha (Root Lock), associato al pavimento pelvico, spinge l'energia verso il tuo ombelico, impedendo anche che ne fuoriesca troppa; Uddiyana Bandha, associato al tuo nucleo, sposta l'energia più in alto; e Jalandhara Bandha, situato alla gola, spinge l'energia verso il basso e impedisce la fuoriuscita di troppa energia. Quando verso l'alto ( prana vayu ) e verso il basso ( apana vayu) le energie si incontrano nel tuo ombelico e attivi Uddiyana, è come se due bastoncini venissero strofinati insieme per creare calore purificante e risvegliare il prana (chiamato anche Kundalini), che si dice giace dormiente alla base della colonna vertebrale.

Tradizionalmente, i bandha venivano praticati durante il pranayama (esercizi di respirazione yogica) e i muscoli associati a ciascuna regione del bandha venivano tenuti intensamente durante la ritenzione del respiro. Ma negli ultimi 20 anni, c'è stato un cambiamento nell'insegnamento ai bandha durante gli asana, e con minore intensità.

Un nuovo approccio al lavoro con bandha

Il modo in cui ora sento e applico i bandha alla mia pratica degli asana si è evoluto dall'uso della forza e dalla presa nel mio corpo, all'esplorazione da un luogo di rilascio e morbidezza. Ho usato per stringere il mio pavimento pelvico e impegnare i miei addominali inferiori in modo un po 'troppo aggressivo. Questo non è mai stato del tutto corretto e, a volte, ha immobilizzato il mio corpo e il mio respiro.

Dopo un periodo particolarmente illuminanteritiro di meditazione, mi è venuto in mente che lo scopo del lavoro con i bandha è risvegliare la stessa coscienza che fai durante la meditazione - e accedi a questa esperienza invitando la morbidezza, mai con la forza. Tutta la nostra pratica yoga, compresi i bandha, è una raccolta di tecniche per osservare ciò che sorge nel momento presente senza afferrare o rifiutare. È un'esperienza diretta di consapevolezza. Il mio approccio ai bandha consiste nel rilasciare qualsiasi tensione trattenuta intorno ai bordi di ciascuna area del bandha in modo da sentire un leggero e spontaneo aumento del prana.

Quando guardo i miei studenti praticare i bandha in questo modo, vedo più fluidità nei loro movimenti e più apertura in ogni posa. Ho anche notato che se esagero in una posa (cercando di affondare troppo in profondità in Pigeon Pose, ad esempio) perdo la sensazione di energia nel mio canale centrale, quindi il mio lavoro con il bandha funge da salvaguardia contro uno scarso allineamento e lesioni . Provalo tu stesso con questa pratica, progettata per aiutarti a sentirti più energeticamente equilibrato. 

Vedi anche  Come usare Mula Bandha nelle posizioni yoga

Conosci i bandha

Ci sono tre bandha principali, o serrature energetiche, che corrono lungo la colonna vertebrale (Mula, Uddiyana e Jalandhara), due bandha minori alle tue mani e ai tuoi piedi (Hasta e Pada) e una combinazione dei tre bandha principali chiamata Maha Bandha . Di seguito, alcuni suggerimenti per individuare questi blocchi energetici.

1. Pada Bandha (blocco del piede)

Aiuta l'energia a salire attraverso le piante dei piedi per portare stabilità alle gambe.

2. Hasta Bandha (chiusura a mano)

3. Mula Bandha (Root Lock)

Sposta l'energia attraverso il centro del pavimento pelvico verso l'ombelico e impedisce che si muova verso il basso.

4. Uddiyana Bandha (blocco addominale verso l'alto)

5. Jalandhara Bandha (Chin Lock)

6.  Maha Bandha (Grande chiusa)

Quando Mula Bandha e Jalandhara Bandha sono impegnati insieme, l'energia verso l'alto e verso il basso si incontrano nel tuo ombelico. Con l'applicazione di Uddiyana Bandha sulla pancia, le energie aumentano per risvegliare il prana a scopo purificante. 

Bandha Practice

L'accesso a ogni bandha richiede una concentrazione ripetitiva, quindi non scoraggiarti se non lo senti al primo tentativo. Proprio come hai bisogno di praticare un asana difficile molte volte prima di poter accedere alla posa completa, mettere a punto la tua attenzione per sentire i bandha richiede tempo. Questa sequenza di base è un ottimo punto di partenza e prima o poi sperimenterai un momento aha in cui sentirai i bandha nel tuo corpo. 

Original text


Pada Bandha e Mula Bandha

1/11

Informazioni sul nostro professionista

L'insegnante e modella Esther Ekhart insegna yoga e meditazione a livello internazionale da oltre 25 anni ed è la fondatrice di ekhartyoga.com , uno studio di yoga online che offre corsi di yoga e meditazione e risorse di rinomati insegnanti di yoga. 

Vedi anche  una playlist di yoga per stimolare l'energia di 50 minuti

Raccomandato

Lo yoga è pericoloso per le donne?
3 pose preparatorie per l'equilibrio dell'avambraccio (Pincha Mayurasana)
Solleva il tuo spirito con questi oli essenziali equilibranti Dosha