I migliori alimenti da mangiare per alleviare i sintomi della sindrome premestruale

Sebbene tu possa desiderare il cioccolato, prendi le verdure se stai mangiando per alleviare i sintomi della sindrome premestruale.

Quando si tratta di alleviare i sintomi premestruali (PMS), la migliore medicina può essere trovata nella tua cucina. Gli studi hanno dimostrato che una serie di alimenti può effettivamente eliminare sbalzi d'umore, gonfiore, macchie, tensione mammaria e affaticamento che spesso precedono le mestruazioni. "La maggior parte dei sintomi della sindrome premestruale è il risultato di uno squilibrio negli ormoni, in modo tale che ci siano troppi estrogeni nel corpo rispetto alla quantità di progesterone", afferma Beth Burch, ND, dell'Emerita for Health Women's Institute di Portland, Oregon .

Vedi anche cavolo riccio saltato con carote fiammiferi

Per combattere questa disparità, molti esperti ritengono che le donne dovrebbero consumare più alimenti che aiutano a bilanciare gli ormoni, come soia, verdura e frutta, noci e semi. Secondo uno studio apparso su Ostetricia e Ginecologia (febbraio 2000), una dieta vegetariana a basso contenuto di grassi che includeva legumi e cereali integrali ha aumentato la globulina legante gli ormoni sessuali nel sangue, che tiene sotto controllo gli ormoni e quindi molti sintomi della sindrome premestruale. . Inoltre, la fibra presente in molte verdure e frutta aiuta a eliminare gli ormoni in eccesso dal corpo. I carboidrati complessi come i cereali integrali possono anche aumentare i livelli di serotonina nel cervello, il che aiuta a mantenere l'umore elevato anche durante quei giorni difficili prima del ciclo.

Per molte donne l'eccesso di estrogeni causa anche la tenerezza del seno e il gonfiore la settimana prima delle mestruazioni. In quei casi, gli isoflavoni presenti negli alimenti a base di soia come il tofu si legano ai recettori degli estrogeni e impediscono agli estrogeni del corpo di causare tali sintomi.

Vedi anche le 3 migliori posizioni yoga di Kathryn Budig per la sindrome premestruale

Numerosi studi clinici hanno anche dimostrato che sia il magnesio che il calcio svolgono un ruolo cruciale nella prevenzione dei sintomi della sindrome premestruale. Ad esempio, è stato riscontrato che consumare 200 mg di magnesio al giorno (che è leggermente più di una tazza di spinaci cotti) riduce il gonfiore, l'aumento di peso e la tenerezza del seno ( Journal of Women's Health , novembre 1998). Altri cibi ricchi di magnesio includono burro di arachidi, fagioli di Lima, cavoli e noci. Un altro studio sull'American Journal of Obstetrics and Gynecology (dicembre 1999) ha mostrato che una dose giornaliera di 1.200 mg di calcio (che si trova in spinaci, broccoli e latte di soia) riduce le voglie di cibo e gli sbalzi d'umore, molto probabilmente perché il calcio aumenta l'elaborazione della serotonina da parte del cervello. .

Burch aggiunge che anche evitare certi cibi è importante. Ad esempio, i carboidrati raffinati e gli alimenti ricchi di zucchero, come pane e dessert, alterano i livelli di zucchero nel sangue causando affaticamento e sbalzi d'umore. Inoltre, il sodio contribuisce al gonfiore e alla tenerezza del seno, mentre i latticini e le carni non biologici contengono ormoni che possono causare infiammazioni e quindi peggiorare i crampi e il gonfiore.

Vedi anche 5 modi per alleviare la sindrome premestruale naturalmente

Raccomandato

Le migliori bande di bottino
I migliori integratori CLA
7 passaggi per sfidare la gravità e l'equilibrio in verticale