Domande e risposte: quali pose dovrei evitare dopo un intervento chirurgico al ginocchio?

Ho 50 anni. Sono un corridore e ho iniziato a fare Ashtanga Yoga circa un anno fa. La scorsa settimana ho subito un intervento chirurgico per riparare una lesione meniscale al ginocchio. Una volta riparata una lesione meniscale, ci sono asana che si dovrebbero evitare?

—Dave S., Princeton, IL

La risposta di Tias Little:

Dato che hai subito un intervento chirurgico, ti suggerisco di progettare uno studio che supporti il ​​tuo recupero e di seguirlo per il prossimo anno circa. Gli interventi chirurgici lacrimali al menisco sono complicati. A volte sono efficaci ea volte no. L'Ashtanga Yoga è stato sviluppato per i ragazzi giovani ed è più appropriato per i ventenni. Data la tua necessità di riabilitare le ginocchia, non consiglio di saltare molto nella tua pratica. Sviluppa invece una pratica di posizioni erette che rafforzerà le strutture intorno alle ginocchia.

È molto comune per gli uomini della tua annata avere problemi alle ginocchia. Mio padre ha avuto recentemente la ricostruzione del ginocchio a causa dell'artrite. Nella mia esperienza, molti uomini perdono stabilità nel ginocchio destro. Il lato destro del corpo è associato all'essere il lato maschile e gli uomini spesso portano i loro fardelli - il mutuo, gli affari, le finanze - sopra e sopra le ginocchia. Conosciamo tutti le espressioni "ginocchia piegate" o "ginocchia deboli".

Il ginocchio è altamente suscettibile alla distorsione a causa della sua capacità di carico e del suo design complicato. Nella pratica dello yoga il ginocchio deve essere impostato correttamente. Puoi sforzare i legamenti facendo le posizioni yoga in modo errato - l'ho visto accadere ancora e ancora. Come parte del tuo programma di recupero, esercitati in posizioni erette prestando molta attenzione all'allineamento dei piedi e delle ginocchia.

Pratica le posizioni in piedi nella sequenza dell'Ashtanga Yoga (ad eccezione della variazione del mezzo loto) per rafforzare le ginocchia. Concentrati in particolare sulle posizioni di affondo in cui il ginocchio è piegato e allineato direttamente sopra la caviglia. Queste posizioni (Parsvakonasana e Virabhadrasana II) rinforzano il tendine, il legamento e la cartilagine attorno al ginocchio.

Evita le variazioni su Padmasana (Lotus Pose), Virasana (Hero's Pose). Queste pose esercitano una pressione aggiuntiva sull'articolazione. Vorrei anche ridurre al minimo la quantità di corsa che fai: potrebbe essere che la tua andatura non sia allineata quando corri e ad ogni passo stai leggermente distorcendo la struttura del ginocchio. Un allenamento di nuoto è molto meglio per le ginocchia.

Tias Little porta un meraviglioso gioco di metafora e immaginazione nel suo insegnamento di yoga. È addestrato nei sistemi Iyengar e Ashtanga Vinyasa e la sua prospettiva riflette chiaramente gli insegnamenti del Buddha. È un massaggiatore autorizzato e ha studiato a fondo in terapia cranio-sacrale e Rolfing. Tias ha conseguito un Master in Filosofia orientale presso il St. John's College. Attualmente co-dirige Yogasource a Santa Fe, New Mexico, con sua moglie Surya e conduce corsi di yoga in tutto il paese. Il programma di insegnamento di Tias è disponibile sul suo sito web all'indirizzo www.yogasource-santafe.com.

Raccomandato

Posa della sfida: cavalletta
5 modi per fai da te il tuo santuario yoga a casa
Come 31 giorni di meditazione in movimento hanno aiutato uno yogi a rallentare