Yoga per musicisti

In un recente arco di tre giorni, diversi miei studenti, che sono anche mamme di aspiranti musicisti, mi hanno chiesto se avevo qualche consiglio per mantenere in salute i giovani virtuosi. Tutti hanno espresso una preoccupazione simile: che le posizioni del corpo che i loro figli dovevano assumere per suonare i loro strumenti sembravano potenzialmente dannose. E soprattutto perché si esercitavano a volte fino a sei ore al giorno. Sono sicuro che le immagini di vecchie star del rock and roll non sono state d'aiuto, con l'aspetto crollato di Keith Richards, o la schiena arrotondata della maggior parte dei batteristi più anziani. Ebbene, le pratiche yoga non sono solo buone per il corpo del musicista, ma probabilmente anche per la mente musicale.

La prima cosa da riconoscere è che la maggior parte dei musicisti che suonano uno strumento adotta una postura che di solito è in qualche modo asimmetrica, e talvolta in modo drammatico. Questo è ovvio con chitarristi e violinisti, ad esempio, dove un braccio sta facendo una cosa e l'altro qualcos'altro. È più sottile con alcuni strumenti, come il clarinetto, ad esempio, dove l'unico spostamento è che una mano è sempre sopra l'altra. E potrebbe sembrare che il batterista riesca a tenere le cose in equilibrio, ma di solito uno dei suoi piedi è in avanti per premere il petalo di quella grancassa. E quasi tutti i musicisti tendono a arrotondare la parte superiore della schiena, sia per leggere la musica da un leggio, sia per stare seduti sulle sedie per suonare. E, ancora, se praticano per lunghi periodi con poche pause, è probabile che la loro postura inizi a collassare per la fatica.

La pratica dello yoga asana potrebbe aiutare a bilanciare questi cambiamenti funzionali che sorgono gradualmente nel tempo per la maggior parte dei musicisti. Dal più semplice focus sulla Mountain Pose, alle semplici sequenze di mini vinyasa, come inspirare le braccia sopra la testa ed espirarle di nuovo verso il basso, lo yoga offre l'opportunità di mantenere il corpo il più sano possibile. E poiché le braccia sono quasi sempre al di sotto del livello delle spalle per i musicisti, è essenziale fare posizioni yoga che consentano alle braccia di reclamare la loro completa gamma di movimento. I miei preferiti, come violinista dall'età di 5 anni, includono Warrior I e II, Triangle, Eagle arms e Cow-Face Pose, specialmente la variante del braccio superiore.

Per la tendenza ad arrotondare nella parte superiore della schiena, oa diventare più cifotica, mi piace prescrivere piegamenti all'indietro reclinabili supportati, come un rotolo sotto le scapole, Ponte supportato, oltre a Cobra, Sfinge e Locusta. Mi piace fare queste pose dinamicamente, ritmicamente entrando e uscendo dalla posa con il mio respiro, il che dovrebbe attirare il musicista sincopato là fuori! E mi piace anche mantenere queste posizioni per 6-12 respiri per lavorare sul miglioramento della forza e della resistenza nei gruppi muscolari che di solito sono un po 'deboli a causa dell'arrotondamento in avanti tutto il tempo.

E tutte le pose che spostano le gambe in estensione, come la gamba posteriore in Warrior I, sono ottimi antidoti per quei giocatori che tendono a giocare seduti la maggior parte del tempo. E ricordare a questi cantanti di fare pause regolari nei loro programmi di pratica per fare piccole pratiche di mini yoga manterrà il corpo e la mente più freschi e presenti.

Ultimo, ma certamente non meno importante, i benefici mentali di yoga asana, pranayama e meditazione potrebbero portare a miglioramenti nelle prestazioni sia per aspiranti che per musicisti affermati. Le pratiche di meditazione yoga sembrano supportare il processo creativo e aiutano anche a migliorare la concentrazione mentale, che dovrebbe aiutare quei musicisti di formazione classica che cercano di memorizzare pagine di Chopin o Bach.

Raccomandato

Hot Stuff: il libro Bikram Yoga di Bikram Choudhury
The Top Peanut Balance Balls
Fare amicizia con il corpo: trovare pace e sollievo dai disturbi autoimmuni attraverso lo yoga