Yoga per la borsite

—Max Isles, California

La risposta di Baxter Bell :

Questa è un'ottima domanda, Max, perché la borsite della spalla, così come la borsite del gomito, dell'anca e del ginocchio, sono problemi che molte persone sperimentano. Una borsa è un sacco pieno di liquido (un guscio di tessuto connettivo pieno di liquido, non diversamente da un palloncino pieno d'acqua) che di solito si trova tra un osso e un tendine muscolare, fornendo cuscino e facilità di movimento tra le due strutture. Il più delle volte, la relazione tra borsa, tendine e osso è felice, efficiente e indolore. Ma con un uso ripetitivo o un uso eccessivo, o con una pressione diretta su una borsa (più comunemente osservata nell'articolazione del gomito), la borsa stessa può spesso gonfiarsi di dimensioni, riducendo la normale quantità di spazio all'interno dell'articolazione in questione. Questa infiammazione e pressione si traducono in un graduale aumento del dolore dentro e intorno all'articolazione.

I sintomi tipici della borsite della spalla sono una lenta insorgenza del dolore, in particolare quando si solleva il braccio dal corpo e quando si raggiunge il braccio sopra la testa. Il dolore si trova nella parte superiore della spalla o nel terzo superiore del braccio e può peggiorare se sei abituato a sdraiarti su quel braccio mentre dormi.

Quando hai un gonfiore acuto e un'infiammazione della borsa olecrano (il sacco specifico nell'articolazione della spalla che più spesso causa dolore lì), puoi praticare lo yoga, ma con modifiche molto specifiche. Poiché movimenti specifici potrebbero prolungare i tempi di recupero, evitare di portare le braccia sopra parallele al pavimento per un po '. Pose come Virabhadrasana II (Warrior Pose II) vanno probabilmente bene, mentre dovresti modificare Virabhadrasana I (Warrior Pose I), Utthita Parsvakonasana (Extended Side Angle Pose) o Urdhva Hastasana (Upward Salute) per onorare l'infortunio.

Quando sei pronto a portare di nuovo le braccia sopra la testa, un movimento specifico dell'osso del braccio superiore, la rotazione esterna, può ridurre l'aggravarsi della tua condizione. Sperimenta portando il braccio di lato finché non è parallelo al pavimento, con il palmo rivolto verso il pavimento. Porta il braccio di nuovo al tuo fianco. Ruota il palmo in modo che sia rivolto verso l'alto con il pollice rivolto dietro di te e solleva il braccio dal lato del corpo. Senti una notevole differenza nella quantità di dolore tra il primo e il secondo metodo? Tienilo a mente quando le tue condizioni migliorano e la tua libertà di movimento indolore aumenta.

Ovviamente, potresti dover evitare pose come Adho Mukha Svanasana (Posizione del cane rivolto verso il basso) e tutte le sue miriadi di varianti, Adho Mukha Vrksasana (Handstand), Pincha Mayurasana (Avambraccio Balance) e Salamba Sirsasana (Supported Headstand) fino a raggiungere le braccia sopra la testa non fanno più dolore. E anche in questo caso, è importante sapere che quando si inverte, è probabile che si verifichi una maggiore compressione nell'articolazione della spalla e possibilmente qualche recidiva di dolore, a causa del peso del corpo che cade verso il pavimento.

Ricorda anche che la borsa è semplicemente un cuscino tra due punti, e come tale non può essere allungato o rinforzato. Deve calmarsi e tornare alla forma e alle dimensioni originali. Controlla attentamente la spalla per determinare quali movimenti sembrano aggravare la situazione. Nella fase acuta, iniziale, potresti scoprire che il riposo, il ghiaccio e i farmaci antinfiammatori da banco o le alternative naturali (come il curcume) sono spesso utili per ridurre il gonfiore. Un ottimo libro da leggere per comprendere il ritmo di questa articolazione, il ritmo gleno-omerale, è The 7-Minute Rotator Cuff Solution (Health for Life, 1990).

È anche interessante notare che tendiamo a compensare quando si verifica la borsite sollevando la spalla interessata verso l'orecchio, il che accorcia il muscolo trapezio superiore e altri muscoli nella regione del collo e può portare a un problema completamente nuovo. Puoi contrastarlo con la tua pratica yoga. Quando stai abbastanza bene da sollevare le braccia sopra la testa, inizia il movimento spostando consapevolmente le scapole verso il basso e lontano dalle orecchie mentre sollevi le braccia. Mentre le braccia continuano a muoversi sopra la testa, senti le scapole allontanarsi l'una dall'altra (in protrazione), creando larghezza sulla parte superiore della schiena. Se hai problemi a sentirlo da solo, è utile lavorare con un partner. Chiedi a qualcuno di mettere le mani sulle scapole mentre raggiungi le braccia sopra la testa per dare una chiara esperienza tattile di questa azione scapolare. Anche,fallo per qualcun altro, così puoi visualizzarlo meglio.

Uno dei muscoli spesso implicati nella borsite della spalla è il sovraspinato, che inizia nella parte superiore della scapola e si attacca alla testa dell'osso del braccio. Le braccia Gomukhasana (Cow Face Pose) e Garudasana (Eagle Pose) sembrano entrambe aiutare ad allungare questo muscolo, quindi potresti aggiungerle al tuo kit di attrezzi. Infine, valuta la possibilità di cercare un fisioterapista con una formazione aggiuntiva come istruttore di yoga. Ora ci sono molti professionisti con formazione incrociata disponibili in tutto il paese. E non sottovalutare mai il potere di un buon bodyworker!

Baxter Bell, MD, tiene lezioni di yoga pubbliche, aziendali e specialistiche per la cura della schiena nella California settentrionale e tiene conferenze agli operatori sanitari di tutto il paese. Laureato al Corso di Studi Avanzati del Piemonte Yoga Studio, integra le applicazioni terapeutiche dello yoga con la medicina occidentale.

Original text


Raccomandato

Posa della sfida: cavalletta
5 modi per fai da te il tuo santuario yoga a casa
Come 31 giorni di meditazione in movimento hanno aiutato uno yogi a rallentare