Una sequenza di yoga per curare la vescica e i reni

Nel nuovo corso online di YJ, Energy Medicine Yoga: Transformation Through the Subtle Body, la rinomata guaritrice energetica e pioniera della Eden Energy Medicine Donna Eden e la creatrice di Energy Medicine Yoga Lauren Walker conducono un corso di otto settimane che cambierà i modelli di vecchia data nella tua energia sottostante, che influisce sulla tua mente, corpo e spirito. Attraverso semplici strumenti e pratiche che uniscono il lavoro energetico con lo yoga, imparerai come attivare la tua guarigione innata per un maggiore equilibrio, vitalità e benessere. Scopri di più e iscriviti oggi!

Tutto inizia in acqua. È l'utero e la sorgente, il luogo dove tutto è possibile e da cui emerge tutta l'energia. In quanto tale, è anche l'energia dell'acqua dove iniziano tutti i cicli di guarigione. In Energy Medicine Yoga, un sistema di yoga che combina il lavoro energetico con gli asana, esploriamo dove l'energia è bloccata e come possiamo farla fluire. E ci concentriamo sui sistemi di organi e meridiani che corrispondono all'acqua: il rene e la vescica.

Il rene è il sistema meridiano che guida tutti gli altri. Il primo punto di agopuntura sul meridiano del rene, il rene 1, è il punto alla base del piede dove l'energia entra nel corpo. L'energia sale quindi fino al punto finale del meridiano del Rene, chiamato Rene 27, che è un punto di giunzione per tutti gli altri meridiani (situati nelle cavità sotto la punta della clavicola). Il rene 27 è considerato il pulsante di "accensione" del corpo e picchiettare o battere o invecchiare profondamente questo punto risveglia tutte le energie dei meridiani e fa muovere l'energia del tuo corpo in avanti. Se l'energia del tuo corpo non sta andando avanti, stai lavorando con un deficit del 50%, il che significa che il corpo non può guarire da solo. Si muove contro la propria energia. È come remare contro la corrente di un fiume.

La vescica, che è il meridiano più lungo del corpo, governa il sistema nervoso. Il meridiano della vescica percorre due volte la colonna vertebrale, una volta lungo un percorso che corrisponde al tuo corpo fisico e una volta lungo un percorso che corrisponde al tuo corpo emotivo.

Vedi anche  Impara ad ascoltare le tue emozioni con la meditazione

In termini di psicologia, l'elemento acqua è l'energia del bambino, del filosofo e del re. Questo può essere potente, potente e, quando non è equilibrato, pericoloso. L'emozione principale che causa problemi quando l'acqua non è in equilibrio è la paura. E la paura (insieme alla rabbia, che è l'elemento legno) può essere una delle emozioni più debilitanti e pericolose.

L'inverno, la stagione associata all'acqua, può essere un periodo estremamente solitario. Le vacanze possono far emergere vecchi dolori e farci sentire impotenti o spaventati. Trasformare la nostra paura in speranza, fiducia, fede o coraggio è il balsamo di cui abbiamo bisogno per prosperare in questa stagione.

Lavorare sui meridiani del rene e della vescica attraverso la seguente sequenza ti aiuterà a uscire dalla solitudine, dalla depressione e dalla paura verso la speranza, la crescita e l'abbondanza. Nella profondità dell'acqua, se puoi sperare in una piccola cosa, può aiutarti a tirarti fuori dall'acqua. Questo è ciò di cui hai bisogno quando sei così in profondità. Richiede solo che tu creda che esista la possibilità di cambiamento. Questo è il potere dell'acqua. È l'inizio. È il luogo in cui risiede tutto il potenziale.

Vedi anche il  concetto di base: ammorbidisci il tuo centro per un nucleo più forte

1. Crown Pull

1/27

Tratto da The Energy Medicine Yoga Prescription,  di Lauren Walker. Sembra vero, agosto 2017. Ristampato con autorizzazione.

Studia con Lauren 

Scopri di più su Energy Medicine Yoga nel corso online di otto settimane di Lauren con

rinomato guaritore energetico Donna Eden e Yoga Journal. Iscriviti a

yogajournal.com/energymedicine.

Raccomandato

8 cose che gli insegnanti di yoga devono sapere sul doppiaggio
Prendi un passaggio a Camel
Il futuro dello yoga: 3 cose che lo yoga posturale moderno potrebbe fare di meglio