17 Pose per prepararsi alla meditazione consapevole

Non tutta la pratica della meditazione deve avvenire seduti perfettamente immobili nella Posizione del Loto. Focalizzando la tua consapevolezza verso l'interno, sul respiro e sul modo in cui il tuo corpo si muove attraverso le transizioni e si sente nelle pose, raccoglierai molte delle stesse ricompense che fornisce la meditazione seduta: maggiore concentrazione, energia equilibrata, un senso di radicamento e stress beato pubblicazione.

Suggerimento pratico

Usa questi quattro punti focali per rimanere presente, elevando la tua pratica a una meditazione in movimento.

1  DORSALE: chiediti in ogni posa: "Cosa ci fa la mia colonna vertebrale qui?" La risposta dovrebbe sempre essere che si sta estendendo. Cerca di allungarti in ogni postura creando spazio tra ciascuna vertebra, utilizzando i muscoli della schiena e del core per il supporto.

2  SENSO DI MESSA A TERRA: valuta quali parti del tuo corpo toccano il pavimento mentre pratichi. Spingi attivamente quelle parti sul pavimento per coinvolgere tutto il tuo corpo e aumentare la forza.

3  TRANSIZIONI: durante la transizione tra le pose, sii consapevole di come si muove il tuo corpo. Presta attenzione alle sensazioni fisiche, sia muscolari che scheletriche.

4  RESPIRO: durante la pratica, controlla il respiro e vedi se è ritmico, fluido e coerente. Usa l'Ujjayi Pranayama profondo, o Respiro Vittorioso, con inspirazioni ed espirazioni uniformi.

Riscaldamento

Inizia in Samasthiti (Equal Standing) o Tadasana (Mountain Pose), premendo i piedi sul pavimento. Metti le mani in Anjali Mudra al centro del petto. Mentre inspiri, solleva le braccia sopra la testa; mentre espiri, riportali ad Anjali Mudra. Ripeti per 1-2 minuti.

Se hai 10 minuti ...

1/4

Raccomandato

Posa della sfida: cavalletta
5 modi per fai da te il tuo santuario yoga a casa
Come 31 giorni di meditazione in movimento hanno aiutato uno yogi a rallentare