La guida definitiva alla pulizia del tappetino yoga

Non c'è niente di peggio che stendere il tuo tappetino appiccicoso prima di esercitarti e notare uno strato di sporco o annusare un sottile accenno di sudore vecchio di giorni. Eppure succede al meglio di noi, perché tenere pulito un tappetino da yoga è spesso un ripensamento.

Tuttavia, pensa a questo per un momento: i tappetini per lo yoga assorbono tutto il sudore, l'olio e lo sporco a cui sono esposti, il che significa che possono diventare rapidamente sporchi, puzzolenti e persino contaminati da germi. Per mantenere tutta quella sporcizia fuori dal tuo tappetino, è fondamentale stabilire una routine di pulizia coerente. Craig Stiff, il direttore degli hardgoods di Manduka, consiglia di "pulire il tappetino dopo ogni pratica o utilizzo".

"Stai entrando in uno spazio sacro quando pratichi, quindi il modo in cui mantieni quello spazio ha un effetto su ciò che ottieni dalla tua pratica", dice Heather Lilleston, una delle fondatrici di Yoga For Bad People. Continua, “l'intera idea dello sporco yogi hippie dovrebbe essere gettata dalla finestra. Una parte enorme della pratica è la pulizia. " Se non ricordi l'ultima volta che hai strofinato a fondo il tappetino, probabilmente è ora di lavarlo.

Prova  Manduka Mat Wash

Quindi, quanto è sporco il tuo tappetino da yoga?

In un articolo per ABC-13, Melanie Rech, la direttrice del laboratorio presso l'EMSL Analytical, ha esaminato i tamponi prelevati da materassini yoga personali e comuni. I tappetini dello studio di yoga locale "sono tornati i più puliti con 3 milioni di conteggi di batteri ambientali normali", scrive KTRK Houston. Questo non è il più sorprendente, dal momento che gli studi di yoga dovrebbero lavare regolarmente i loro tappetini comuni (che lo facciano o meno è una storia diversa). I risultati del tappetino personale di una donna locale che, ammettendo, "non pulisce spesso il suo tappetino" sono stati i più scioccanti, risultando "positivi per 12 milioni di conteggi di batteri", scrive KTRK Houston.

Vedi anche Chiedi all'esperto: I tappetini Yoga Studio diffondono l'infezione?

I funghi e i batteri responsabili del piede d'atleta, delle verruche plantari, delle infezioni da stafilococco e della tigna, tra gli altri, si trovano comunemente sui tappetini da yoga poiché prosperano in ambienti caldi, bui e umidi.

Quindi, non pulire il tappetino può essere piuttosto schifoso.

È importante tenere presente che se stai pulendo il tuo tappetino da yoga, ma non lo disinfetti, potresti non fare abbastanza per sbarazzarti effettivamente di questi germi. Secondo il Center for Disease Control and Prevention, mentre la pulizia rimuove i germi, la disinfezione uccide i germi e sebbene ogni metodo funzioni individualmente, è necessario eseguire entrambe le operazioni per disinfettare completamente il tappetino. 

Prova  Gaiam Yoga Mat Wash

Il modo migliore per pulire e disinfettare il tappetino

Probabilmente troverai bottiglie spray e asciugamani in ogni studio di yoga e ancora più persone in fila per usarli dopo le lezioni. Ma cosa c'è esattamente in quei flaconi spray?

Un comune disinfettante organico utilizzato dagli yogi ovunque è una miscela di parti uguali di acqua distillata e aceto bianco, con una spruzzata di olio di melaleuca. L'olio dell'albero del tè è un antimicrobico collaudato che uccide efficacemente i batteri e i funghi cattivi che persistono sul tappetino. Combina questo con le proprietà antibatteriche dell'aceto bianco e avrai uno strumento che fa il doppio dovere per disinfettare il tuo tappetino.

Vedi anche Come pulire il tuo tappetino yoga senza prodotti chimici

Per disinfettare il tappetino : spruzza la soluzione su entrambi i lati del tappetino da yoga e usa un asciugamano per rimuovere la soluzione. Questo dovrebbe uccidere gli agenti patogeni che persistono sulla superficie del tappetino e rinfrescarne l'odore. "Entrambi i lati del tappetino devono essere puliti poiché i microbi possono migrare dal lato sporco a quello pulito quando vengono arrotolati convenzionalmente", afferma Stiff. Quando arrotoli il tappetino, il lato che tocca il pavimento poggia sulla parte superiore dell'area in cui metti regolarmente i piedi, le mani, il petto, la schiena e il viso, quindi spruzzare tutte le superfici del tappetino è essenziale per mantenere lo sporco indesiderato e batteri dal tuo corpo.

Se non vuoi aspettare in fila per lo spray all'olio dell'albero del tè dopo ogni lezione e non ti fidi delle tue capacità di miscelazione quando si tratta di crearne uno tuo, considera l'acquisto di soluzioni detergenti prefabbricate. (Si applica lo stesso metodo spray e scrub.) 

Prova Hugger Mugger PureMat Gear Wash

Il metodo disinfettante non è solo utile per combattere disturbi come il piede d'atleta, le verruche plantari, le infezioni da stafilococco e la tigna; può anche aiutare a rimuovere sporco e olio dalla superficie del tappetino. Questa è una buona cosa, considerando che tutte queste cose possono causare malattie della pelle, inclusa l'acne.

Ma il metodo di disinfezione da solo non renderà il tuo tappetino perfettamente pulito. Quando l'odore pungente del tappetino e la superficie sporca iniziano a diventare un vero problema, niente è meglio di strofinarlo con acqua e sapone. Il sapone per i piatti è particolarmente utile per pulire i tappetini da yoga a causa delle sostanze chimiche comuni in esso contenute, come il cloro. Il dottor Philip Tierno, professore clinico presso il Dipartimento di Patologia della NYU Langone Health, ha dichiarato al New York Times in un'intervista, "[i] affinché una salviettina funzioni, il liquido deve contenere alcol o disinfettanti a base di quat che siano comunemente usato nei detergenti. " 

Vedi anche Suggerimenti per la cura della pelle ayurvedica

Assicurati di usare solo poche gocce di detersivo per i piatti. Troppo può lasciare una pellicola scivolosa sulla superficie del tappetino. Usare un panno in microfibra per pulire il tappetino da yoga sarà il più semplice sui suoi materiali, ma anche il lato morbido di una spugna o di una vecchia maglietta di cotone andrà bene.

Per pulire il tappetino:  aggiungi acqua calda e qualche goccia di detersivo per piatti in un flacone spray. Spruzzare il tappetino con la soluzione, quindi strofinarlo energicamente con un panno in microfibra. Non essere troppo energico con il tuo lavaggio, dal momento che vuoi mantenere intatta la natura naturalmente appiccicosa del tuo tappetino. Assicurati di spruzzare e strofinare entrambi i lati. Per finire, risciacquare il tappetino con acqua tiepida e lasciarlo asciugare all'aria.

Lava il tappetino con acqua e sapone almeno una volta al mese. Lilleston in genere lava i suoi tappetini una volta al mese, ma lo farà più frequentemente se prende alcune lezioni di yoga caldo. Sebbene l'odore del tappetino sia un buon indicatore di quando ha bisogno di un lavaggio, quando inizia a puzzare ha già assorbito molto sudore e sporco che ricopre il tuo corpo ad ogni utilizzo, quindi attenersi alla pulizia una volta al mese ti assicurerà che il tuo tappetino non diventa mai troppo cattivo.

Prova  Asutra * Yoga Mat Detox

Puoi mettere il tappetino in lavatrice?

Questo è un argomento molto dibattuto, ma la risposta dipende dal tappetino che hai. Lilleston getta il suo tappetino da viaggio Yoga For Bad People nella lavatrice con acqua fredda sul ciclo delicato utilizzando un detergente ecologico quando ha bisogno di una pulizia profonda e lo appende ad asciugare in seguito. "Non consiglierei di mettere il tappetino nell'asciugatrice, ma dipende ovviamente da cosa è fatto il tappetino: è più sicuro asciugare all'aria", afferma Lilleston. Stiff, tuttavia, incoraggia gli yogi a lavare a mano le loro stuoie invece di rischiare con la lavatrice. “Non consigliamo di lavare il tappetino in lavatrice. Nella maggior parte dei casi, questo danneggerà sia il tappetino che la lavatrice, lasciandoti con una bolletta molto costosa per sostituirli entrambi ”, dice. A meno che il tuo tappetino non abbia istruzioni chiare che dicano che puoi metterlo in lavatrice,è più sicuro rinunciarvi e continuare a lavarsi le mani.

L'uso di un asciugamano per yoga può aiutarti a evitare di pulire il tappetino da yoga?

A volte, il modo migliore per ridurre al minimo un problema è impedire che accada in primo luogo. Gli asciugamani per lo yoga si trovano direttamente sopra il tappetino, consentendo loro di assorbire la maggior parte del sudore e dello sporco invece del tappetino stesso. Inoltre, sono resistenti allo scivolamento, aiutandoti a evitare di scivolare mentre ti alleni. Lilleston è un sostenitore, dicendo "È intelligente avere un asciugamano opaco" e che "incoraggiamo davvero i nostri studenti a portare i propri tappetini con una copertura". Gli asciugamani per lo yoga sono particolarmente utili quando pratichi yoga caldo, ma sentirai i benefici in ogni lezione che ti fa sudare.

Continua a fare pratica!

Avere un tappetino da yoga sporco significa che viene utilizzato, il che è un grande dilemma da avere. Lilleston dice che "metti la tua energia nel tuo tappetino" quando ti alleni, quindi il tuo tappetino che si logora insieme a sporcizia e sudore dovrebbe essere visto come un distintivo d'onore. Spruzzare il tappetino dopo ogni utilizzo e dargli uno scrub abbondante almeno una volta al mese manterrà il tuo corpo sano e la tua pratica rispettata. 

Vedi anche 5 detergenti per tappetini che amiamo

Tieni presente che forniamo in modo indipendente tutti i prodotti che presentiamo su yogajournal.com. Se acquisti dai link sul nostro sito, potremmo ricevere una commissione di affiliazione, che a sua volta supporta il nostro lavoro.

Raccomandato

Posa della sfida: posa completa del Signore dei pesci
I migliori set di tappetini da yoga
Hai bisogno di un buon allenamento? Queste 10 sequenze principali ti accenderanno