Somatics: The Yoga of the West

Come praticante di yoga, sai per esperienza che lo yoga ti rende più forte, più flessibile, più sano e più consapevole. Ma potresti non sapere che ci sono molte discipline somatiche occidentali - pratiche che riqualificano la tua mente e il tuo corpo attraverso il movimento e il tatto - che possono completare il tuo yoga. Le pratiche somatiche possono aiutarti a sviluppare una consapevolezza ancora maggiore di parti specifiche del tuo corpo, trovare sollievo dal dolore e capire più a fondo come funziona il tuo corpo. Ognuna di queste discipline è diversa, ma tutte offrono un'esperienza comune: una maggiore connessione con se stessi attraverso l'integrazione di corpo e mente.

Tecnica Alexander

Il più antico di questi metodi è stato sviluppato intorno alla fine del ventesimo secolo da FM Alexander, un attore afflitto da raucedine cronica che non ha risposto alle cure mediche. Dopo anni di osservazione, Alexander ha concluso che il suo problema derivava dall'abuso abituale del suo corpo, più specificamente, dal disallineamento del collo, della testa e del busto. Ha continuato a sviluppare un metodo di insegnamento che consente ai clienti di diventare consapevoli e rilasciare tali schemi cronici di tensione.

La Tecnica Alexander rieducazione il corpo con un'enfasi sulla respirazione, allungando e allargando il busto e liberando il collo. "Si tratta davvero di affinare il tuo senso cinestetico di come ti usi nell'attività", dice Rita Rivera, un'insegnante di Tecnica Alexander a Santa Cruz, in California. I professionisti lavorano con i clienti distesi su lettini per trattamenti, seduti su sedie ed eseguono semplici movimenti quotidiani. Il lavoro pratico è delicato e i praticanti offrono anche istruzioni verbali. L'enfasi non è sul fare un'azione nuova e diversa, ma sul permettere al collo di essere libero, alla testa di rilasciare, alla schiena di allargarsi e alla colonna vertebrale di allungarsi.

La Tecnica Alexander richiede la partecipazione attiva del cliente. "Non mi basta metterti in una posizione migliore", dice Rivera. "L'obiettivo è risvegliare una nuova consapevolezza sul tuo corpo." Rivera dice che vede somiglianze tra la pratica dello yoga e la Tecnica Alexander, poiché entrambe implicano il perfezionamento della consapevolezza del corpo e del movimento.

Centratura corpo-mente

Body-Mind Centering (BMC) è stato creato da Bonnie Bainbridge Cohen, attingendo alla sua esperienza come ballerina e terapista occupazionale e su anni di studio di molti approcci al movimento e alla consapevolezza, tra cui yoga, aikido, danza terapia, analisi del movimento di Laban e rieducazione neuromuscolare.

Due tratti distintivi di BMC sono la sua enfasi sui modelli di movimento dello sviluppo che si evolvono come parte della maturazione umana e sull'indagine intensiva esperienziale di tutti i sistemi del corpo umano. Bainbridge Cohen ha sviluppato il suo lavoro immergendosi in se stessa e poi mappando le sue esplorazioni; gli studenti del suo metodo si impegnano in simili lezioni di "anatomia esperienziale" mentre imparano a percepire i propri tessuti e quelli dei loro clienti. I professionisti lavorano con i clienti sia con tecniche pratiche che insegnando loro a sperimentare il proprio corpo dall'interno. Inoltre, i professionisti possono aiutare i clienti a riconnettersi con i modelli di movimento di sviluppo di base quando uno di questi è stato limitato.

Secondo Michele Miotto, insegnante di yoga e insegnante / praticante di Body-Mind Centering a Santa Cruz, California, BMC insegna che ogni sistema corporeo (ad esempio, i muscoli, lo scheletro, i fluidi, gli organi) avvia e supporta il movimento in modo univoco. Per aiutare i suoi studenti ad acquisire una maggiore consapevolezza del proprio corpo, Miotto offre lezioni di yoga che incorporano i principi BMC. In queste lezioni, esplora come gli organi forniscono un senso di volume e supporto interno per il sistema muscolo-scheletrico. Ad esempio, per aiutare gli studenti a connettersi con il loro intestino crasso in modo che possano rilasciare più profondamente e muoversi in modo più naturale, Miotto può usare palloncini d'acqua come oggetti di scena per simulare il movimento e la qualità dei loro organi.

Continuum

La fondatrice di Continuum, Emilie Conrad, afferma che la sua enfasi è sul "corpo come processo piuttosto che come forma delimitata". Conrad crede che gli insegnamenti di Continuum possano aiutarci a esplorare tutti i livelli di esistenza interconnessi, dal movimento della nostra cellula più piccola a quello che lei chiama "il flusso dinamico di un essere umano", a raggruppamenti più grandi come la società, il pianeta, e oltre. Come afferma Bonnie Gintis, osteopata e istruttrice di Continuum a Soquel, in California, "Continuum è più una filosofia di vita che una tecnica di esercizio".

Poiché i corpi sono principalmente costituiti da acqua, Continuum enfatizza la fluidità. Il respiro è considerato la fonte di ogni movimento. La creazione di movimenti ondulatori all'interno del corpo utilizzando una varietà di respiri e suoni è una componente importante della disciplina. Continuum può aiutare chiunque, compresi i praticanti di yoga, ad acquisire mobilità e fluidità. Inoltre, poiché Continuum può essere affrontato in modo così delicato, può essere particolarmente utile nella guarigione da lesioni molto gravi come i traumi del midollo spinale.

Feldenkrais

Moshe Feldenkrais era un fisico israeliano e cintura nera di judo che ha sviluppato il suo lavoro somatico per riabilitare le proprie ginocchia paralizzate. Dopo molte ricerche e sperimentazioni intense, Feldenkrais ha concluso che semplicemente allungare e rafforzare i muscoli non era il modo migliore per trasformare il corpo. Invece, il sistema nervoso doveva essere riqualificato per inviare messaggi diversi ai muscoli.

Per decenni, Feldenkrais ha sviluppato non solo un metodo pratico per questa riqualificazione, ma anche più di 12.000 lezioni di "consapevolezza attraverso il movimento" che possono essere insegnate a gruppi più grandi. Muovendo lentamente e delicatamente il corpo nei modi più efficienti, queste lezioni consentono al sistema nervoso di apprendere nuove e migliori abitudini di movimento e postura.

"Feldenkrais è molto meno impegnativo dello yoga", dice Michael Curnett, un praticante di Feldenkrais a Santa Cruz, in California. Curnett pensa che gli studenti di yoga a volte incontrino difficoltà nelle posizioni yoga semplicemente perché non capiscono come eseguire una delle azioni necessarie - diciamo, ad esempio, che lottano con la posizione sulla testa perché non riescono a sollevare la colonna vertebrale. Poiché le lezioni di Feldenkrais suddividono le attività in componenti molto piccole e non richiedono molto sforzo muscolare, possono aiutare gli yogi a imparare a integrare la colonna vertebrale nel movimento una vertebra alla volta.

Hanna Somatic Education & Somatic Yoga

I professionisti dell'educazione somatica Hanna valutano la postura abituale di un cliente e quindi riqualificano il sistema nervoso per fornire posture e movimenti più facili ed efficienti. Se Hanna Somatics suona simile a Feldenkrais e alla Tecnica Alexander, dovrebbe. Il suo fondatore, Thomas Hanna, si è basato sul lavoro di queste due discipline. Il concetto chiave di Hanna era l'amnesia motoria sensoriale, "una condizione in cui i neuroni motori sensoriali della corteccia volontaria hanno perso una parte della loro capacità di controllare tutti o alcuni dei muscoli del corpo". Hanna credeva che l'amnesia motoria sensoriale causasse "forse fino al 50 per cento dei casi di dolore cronico sofferto dagli esseri umani".

Hanna ha identificato diversi modi per superare questa amnesia. Prediligeva una tecnica che chiamava "pandiculation". Nella pandiculazione il cliente "contrae volontariamente muscoli o gruppi muscolari contro la gravità o contro un praticante e poi lentamente diminuisce quella contrazione", spiega la vedova di Hanna, Eleanor Criswell Hanna, che continua il suo lavoro a Novato, in California. Secondo Criswell Hanna, lo stretching dei muscoli innesca semplicemente il riflesso di stiramento che li fa contrarre di nuovo; contraendo prima e poi allungando il muscolo, la pandicolazione riqualifica il sistema nervoso per riconoscere l'intera gamma di azioni disponibili.

Hanna Somatic Education prevede sessioni con un professionista certificato in cui il paziente giace su un tavolo. Criswell Hanna dice che il paziente medio richiede solo tre sessioni; sottolinea che Hanna Somatic Education pone "una grande enfasi sul fatto che tu diventi il ​​tuo educatore somatico, perché è il tuo corpo".

Criswell Hanna insegna anche Somatic Yoga, che combina Hanna Somatics e yoga. Le lezioni iniziano con otto esercizi somatici che Hanna dice "consentono a una persona di prendere il controllo dei muscoli". Come nel fare la pandiculazione con un praticante, l'enfasi è sulla contrazione di muscoli particolari e poi sul lasciarli andare. Ogni posizione yoga viene eseguita lentamente ed è seguita da un minuto di respirazione profonda, autocoscienza e integrazione. Le lezioni terminano con Pranayama, rilassamento guidato per creare pratyahara (acquietamento dei sensi) e meditazione. Lo yoga somatico non si concentra sulla fornitura di esercizi aerobici o muscolosamente impegnativi. "È più un allenamento neurologico", afferma Criswell Hanna.

Ortho-Bionomy

Questo metodo delicato e pratico, eseguito con il cliente su un lettino da massaggio, attinge fortemente ai principi del judo, l'arte giapponese di autodifesa che enfatizza l'equilibrio e la leva. Ortho-Bionomy è stato creato dall'osteopata e maestro di judo britannico Arthur Lincoln Pauls, che ha unito i suoi interessi per la filosofia buddista, l'omeopatia e il lavoro intuitivo del corpo con le tecniche più meccaniche dell'osteopata Lawrence Jones.

Secondo Julie Oak, che ha praticato e insegnato per 16 anni a San Francisco e Ashland, Oregon, Ortho-Bionomy si basa sulla premessa che in assenza di resistenza il corpo si muoverà verso l'equilibrio. "Da un punto di vista fisico, il fulcro del lavoro è rilassare i muscoli tesi", afferma Oak. "Il praticante assume il lavoro degli schemi cronici del corpo di tensione non necessaria, e questo permette al corpo di rilassarsi. L'analogia è con un nodo in una corda. Se tiri le due estremità, il nodo diventa solo più stretto; se tu portali l'uno verso l'altro, introduci abbastanza gioco per sbrogliarlo. "

Kathy Kain, una praticante e insegnante avanzata a Berkeley, in California, afferma che, come lo yoga, l'orto-bionomia può aiutare una persona a diventare consapevole degli squilibri strutturali "e notare come si sono adattati a stress e tensioni". Le sessioni di nurturing possono anche creare un profondo rilassamento che permette alla componente emotiva della tensione cronica di emergere e liberarsi.

Pilates

Pilates (pronunciato puh-LAH-tees) è una serie di esercizi progettati per migliorare l'allineamento generale, rafforzare i muscoli addominali e della schiena profondi e incoraggiare una buona postura. È progettato per creare corpi complessivi più forti, ma non voluminosi. Alcuni esercizi vengono eseguiti su un tappetino, altri su una varietà di macchine speciali per il Pilates. Poiché i movimenti devono essere precisi, all'inizio gli istruttori lavorano con i clienti in sessioni individuali o in piccole classi, sebbene gli studenti possano successivamente passare alla pratica da soli.

Il sistema è stato creato da Joseph Pilates, un istruttore di fitness fisico tedesco. All'inizio della prima guerra mondiale, mentre era imprigionato in un campo di detenzione britannico per cittadini tedeschi, Pilates insegnò ad altri detenuti. Successivamente, ha lavorato in un ospedale dove ha ulteriormente sviluppato il suo lavoro sia come strumento riabilitativo che come regime di fitness generale. Dopo essersi trasferito a New York negli anni '20, Pilates divenne popolare tra molti ballerini, che usarono il suo lavoro per riprendersi da un infortunio e condizionarsi, e che in seguito divenne la seconda generazione di insegnanti di Pilates, aggiungendo le proprie intuizioni.

Il lavoro di Pilates si concentra sulla stabilizzazione del bacino e sullo sviluppo della forza nei due principali "centri di controllo" del corpo: i muscoli addominali e medi. Joseph Pilates ha praticato yoga prima di creare la sua disciplina e le influenze dello yoga sono evidenti. Un esercizio chiamato "Upstretch" è simile al Cane con la testa in giù (Adho Mukha Svanasana); un altro chiamato "Roll-Over" è simile a Plough (Halasana). Come lo yoga, il Pilates enfatizza la concentrazione acuta e coordina tutti i movimenti con il respiro.

"Non è necessariamente un approccio spirituale a meno che tu non ci porti quell'intenzione", dice Jeanette Cosgrove, un'istruttrice certificata di Pilates a Mountain View, in California. Ma osserva anche che, proprio come con lo yoga, chi pratica Pilates deve mantenere la mente completamente presente, concentrandosi su ogni movimento, affinché il lavoro sia efficace.

Il pilates può essere particolarmente utile per gli studenti di yoga che hanno bisogno di costruire più forza nel nucleo del corpo. Dal momento che il Pilates viene svolto in modo fluido e rilassante, all'inizio potrebbe non sembrare un gran allenamento. Cosgrove dice che i suoi effetti sono sottili. Gli studenti potrebbero non essere stanchi dopo una sessione, ma in seguito scopriranno che i loro muscoli si sentono profondamente allenati e rilasciati.

Larry Sokoloff è uno scrittore freelance e studente di Iyengar Yoga a Santa Clara, in California.

Raccomandato

Diario Yoga: benvenuti a casa
9 ritiri di yoga ultra lussuosi di cui possiamo almeno sognare
I migliori impacchi freddi grandi