Allevia il dolore con lo yoga per la cura dei piedi

Yoga per la cura dei piedi: lenisci i tuoi piedi con queste posizioni yoga che aiuteranno a rafforzare i piedi, alleviare il dolore ai piedi e migliorare la salute generale del piede.

Tuttavia, nonostante tutto ciò che i nostri piedi fanno per noi, non facciamo molto per loro in cambio. Li infiliamo in scarpe strette, li calpestiamo tutto il giorno e generalmente li ignoriamo a meno che non ci diano seri problemi. Il risultato è che a un certo punto della loro vita 7 persone su 10 soffriranno di problemi ai piedi, molti dei quali sono completamente prevenibili.

Vedi anche I migliori esercizi per piedi sani

Robert Kornfeld, un podologo olistico, dice di aver visto tutto: persone che zoppicano con borsiti nodosi e infiammati e dita a martello, il palpito sordo della tendinite, le suole doloranti della fascite plantare.

Quelli non sono solo fastidiosi disturbi minori; alcuni problemi ai piedi possono alterare la struttura del piede e provocare dolore in altre parti del corpo. "Io canto quella canzone ai miei pazienti", dice Kornfeld: "'L'osso del piede è collegato all'osso della gamba ...'" In effetti, gli esperti dicono che uno dei motivi più importanti per trattare precocemente i problemi ai piedi è impedire loro di lanciare ginocchia, fianchi, schiena e spalle fuori controllo.

E uno dei modi migliori per prenderti cura dei tuoi piedi è lo yoga. "Raccomando a tutti i miei pazienti di iniziare immediatamente lo yoga", dice Kornfeld. "Quando tratti i problemi ai piedi con lo yoga, finisci per trattare il mal di schiena, il dolore all'anca, tutti i tipi di problemi strutturali. Non solo allunga i muscoli e porta a una maggiore libertà di movimento, ma aiuta a guarire il problema alla radice di anche infiammazione. "

In effetti, lo yoga offre ai piedi un allenamento sano che raramente ottengono in altro modo. "Non potresti chiedere un set migliore di strumenti per risvegliare i piedi", dice l'insegnante di yoga Rodney Yee. Di seguito, alcuni suggerimenti degli esperti su come utilizzare al meglio lo yoga per prevenire o curare il dolore ai piedi.

Porta la tua attenzione ai tuoi piedi

Il primo posto per iniziare a costruire la consapevolezza dei tuoi piedi è in pose in piedi come Tadasana (Mountain Pose). Prima di iniziare la posa, pensa a come stai naturalmente in piedi, suggerisce Janice Gates, specialista in yoga terapeutico. Tendi a mettere il tuo peso sul bordo interno del piede, che tende a far piegare le gambe verso l'interno, o sul bordo esterno, che tende a far piegare le ginocchia? (Se non puoi dirlo, controlla il fondo delle tue scarpe: spesso puoi capirlo dal modo in cui indossano le suole.)

Nota come cade il tuo peso, quindi gioca con esso oscillando avanti e indietro, sollevando prima le dita dei piedi, poi i talloni. Se tendi a stare in piedi un po 'in avanti, prova a spostare un po' indietro il peso e viceversa.

Quindi, prova a sollevare l'arco del piede mentre spingi verso il basso lungo i bordi, creando sia un senso di radicamento nella terra che sollevando energia dal centro, per formare il Mula Bandha (Root Lock). "A volte uso l'immagine di un jack-in-the-box: crolla verso il basso, poi balza in piedi", dice Gates. "Stai spingendo verso il basso per sollevare." Una volta che inizi a farlo, ti ritroverai più consapevole dei tuoi piedi e distribuirai meglio il tuo peso nella tua vita quotidiana.

Vedi anche Come usare Mula Bandha nelle posizioni yoga

Inizia a lavorare le dita dei piedi

Un ottimo modo per liberare i piedi rigidi e sottoutilizzati è lavorare sull'articolazione delle dita dei piedi, che nella maggior parte di noi hanno perso almeno parte della loro mobilità, dice l'insegnante di yoga Tias Little. Little considera i piedi così importanti che non solo si concentra su di loro nelle sue sessioni regolari, ma ha anche creato una classe separata che chiama Feet as Foundation. "Pensa al modo in cui i bambini allargano le dita dei piedi e gattonano spingendosi con loro", dice. "Dobbiamo riconquistarlo." Little guida gli studenti attraverso una routine in cui cercano di muovere ogni dito separatamente dagli altri e si esercitano a raccogliere le cose con le dita dei piedi.

Nelle pose in piedi, concentrati sull'allungamento delle dita dei piedi per allungare la pianta del piede. Premi i talloni mentre premi in avanti con la base dell'alluce e del mignolo, appoggiandoti in avanti con la pianta del piede. "Immagina di allungare la pianta del piede come un tamburo", dice Little. Questo può migliorare la circolazione, pompando sangue e linfa verso il cuore e potenzialmente allontanare l'edema e le vene varicose.

Sii consapevole del tuo allineamento

Prestare attenzione e correggere il modo in cui i piedi si collegano alla terra possono correggere i problemi ai piedi e alle caviglie che hanno ripercussioni su tutto il corpo. Ad esempio, i piedi pronati (che rotolano verso l'interno dalla caviglia in giù) tendono a causare problemi al ginocchio e dolore alla schiena.

Un modo per pensare alla stabilità del piede è pensare che i tuoi piedi abbiano quattro angoli: le dita dei piedi grandi e piccoli e il tallone esterno e interno. Alcuni insegnanti usano l'immagine di un'auto con quattro pneumatici; altri evocano una X sulla parte inferiore del piede. Usa quello che funziona per te, perché distribuire il peso in modo uniforme sui piedi è fondamentale per un allineamento sano. E questo, a sua volta, può portare a una sorpresa: risolvendo i problemi ai piedi, potresti scoprire di aver risolto anche i problemi al ginocchio, alla schiena, all'anca e alle spalle. L'istruttrice di yoga Amy Elias Kornfeld suggerisce di guardare in basso per assicurarsi che il secondo dito del piede, lo stinco e il ginocchio siano tutti allineati quando inizi una posa.

Se hai ancora bisogno di una prova dell'importanza del posizionamento del piede, pensa a cosa succede quando provi a entrare in Vrksasana (Posizione dell'albero) o Garudasana (Posizione dell'aquila) ei tuoi piedi non sono posizionati correttamente. "Devi usare i piedi o cadi", dice Gates. "Ovunque sia l'instabilità, si manifesterà". C'è una ragione per cui il tuo insegnante di yoga ti dice sempre di allargare le dita dei piedi: creare una base stabile è essenziale quando un piede è tutto ciò su cui devi stare in piedi.

Allunga i piedi

Qualsiasi posa che allunghi l'arco o la pianta del piede migliora la flessibilità e allenta la tensione. Poco suggerisce un semplice esercizio per riscaldare i piedi prima dello yoga: mettersi in piedi su una pallina da tennis e rotolarla avanti e indietro sotto il piede, lavorando le dita dei piedi, la pianta del piede, l'arco e il tallone. Virasana (Hero Pose) allunga la parte superiore del piede e allunga l'arco, mentre inginocchiarsi con le dita dei piedi infilate sotto è il modo migliore per allungare i muscoli plantari sulla pianta del piede, che, se contratti, possono infiammarsi, portando a fascite plantare.

Little insegna anche agli studenti ad andare avanti e indietro tra Vajrasana (Thunderbolt Pose) e quella che chiama "posizione del dito rotto". Da Vajrasana, solleva i fianchi, arriccia le dita dei piedi e solleva i talloni, quindi inclinati all'indietro in modo che il tuo peso poggi sui "colli" (non sui cuscinetti) delle dita dei piedi.

Adho Mukha Svanasana (Cane con la testa in giù) è un altro modo per allungare bene i piedi; Gates insegna ai suoi studenti a sollevare le arcate dei piedi il più in alto possibile, quindi estendere i talloni verso il pavimento per lavorare la fascia plantare. "All'inizio sembra impossibile quando provi ad abbassare i talloni, ma ci vuole solo pratica. E ci si sente così bene quando lo fai", dice.

Rendi questi esercizi parte della tua vita e le ossa dei tuoi piedi (per non parlare delle ossa delle gambe, dei fianchi e forse anche dell'osso della testa) ti saranno grate per sempre.

Raccomandato

Lo yoga è pericoloso per le donne?
3 pose preparatorie per l'equilibrio dell'avambraccio (Pincha Mayurasana)
Solleva il tuo spirito con questi oli essenziali equilibranti Dosha