Yoga per la fertilità: il legame tra stress, infertilità e yoga

Yoga per la fertilità: le tecniche calmanti insegnate durante le lezioni di yoga per la fertilità supportano le donne nel percorso verso la gravidanza.

Dopo più di un anno di tentativi di rimanere incinta, Michelle Cutler stava iniziando a sentirsi profondamente delusa, ansiosa e frustrata dal suo corpo. Cutler aveva solo 32 anni ma soffriva da tempo di sindrome dell'ovaio policistico, uno squilibrio ormonale che è una delle cause più comuni di infertilità femminile.

Cutler ha provato farmaci per la fertilità e due cicli di inseminazione intrauterina senza successo. Sembrava che ogni donna che conosceva stesse passando alla maternità mentre era ferma. "Mi sentivo così bloccata", dice, "come se la mia vita fosse in attesa".

Attraverso i Fertility Centers of Illinois, un consorzio di cliniche in cui ha ricevuto cure, Cutler ha appreso di Pulling Down the Moon, un centro di fertilità olistico a Chicago che offre yoga, agopuntura, massaggi e altri trattamenti. Cutler iniziò a prendere lo yoga della fertilità, lezioni delicate che enfatizzano il respiro, il rilassamento e l'apertura dei muscoli intorno ai fianchi e al bacino.

Programmi simili stanno spuntando negli studi di yoga e nei centri di fertilità in tutto il paese, guidati dalla domanda dei pazienti e dal crescente interesse dei medici per le terapie alternative. Alcuni corsi di yoga per la fertilità sono progettati per donne con problemi diagnosticati, ma altri accolgono coloro che stanno appena iniziando a prepararsi per la gravidanza. Mentre ci sono state poche ricerche sul fatto che lo yoga della fertilità aiuti il ​​concepimento, altre ricerche sullo yoga e lo stress suggeriscono che potrebbe.

E la filosofia yogica può aiutare le donne a smettere di cercare di controllare il processo. "Come si suol dire, 'Non puoi forzare il fiume'", dice Brenda Strong, un'istruttrice di yoga che insegna yoga della fertilità al Mind / Body Institute della UCLA. "L'idea è di invitare il fiume a scorrere attraverso di te." Alcune donne riferiscono che dopo aver smesso di lottare per rimanere incinta, hanno concepito. Altri immaginavano la genitorialità in un modo nuovo: decidendo di adottare, diventando un padrino o concentrandosi su un progetto creativo.

Quando Cutler ha provato per la prima volta lo yoga della fertilità, era emotivamente esaurita dai tentativi di inseminazione falliti e si stava preparando a provare la fecondazione in vitro (IVF). Lo yoga, dice, l'ha aiutata a rimanere con i piedi per terra. "Mi sono sentita così nutrita e così curata", dice. "Ho provato un senso di calma, e non lo sentivo da così tanto tempo".

Ha anche notato cambiamenti fisici. "Ho iniziato a sentirmi davvero come se stessi aprendo i fianchi e preparando il mio corpo a ricevere gli embrioni", dice Cutler. E nel giro di pochi mesi è rimasta incinta grazie alla fecondazione in vitro e ora ha figlie gemelle, Ella e Brady. Cutler non può provarlo, ma è convinta che lo yoga l'abbia aiutata ad avere una gravidanza di successo.

Quando Strong iniziò a fare ricerche sull'infertilità nel 1996, erano disponibili poche informazioni sullo yoga della fertilità. Strong, un'attrice che interpreta Mary Alice in Desperate Housewives della ABC, voleva un secondo figlio ma stava lottando per rimanere incinta. Non era in grado di trovare quello che voleva altrove, quindi ha sviluppato il suo programma di yoga per la fertilità, che ha iniziato a insegnare alla UCLA nel 2000.

Da allora l'interesse è cresciuto. "Soprattutto nell'ultimo anno, sembra aver raggiunto una massa critica", afferma Strong. Una delle ragioni è che la scienza non è ancora in grado di spiegare molti aspetti dell'infertilità, che colpisce il 12% delle donne in età fertile negli Stati Uniti. Circa il 20% dei casi è considerato "idiopatico", il che significa che i medici non possono identificare la causa.

Lo stress è collegato alla sterilità

Lo stress, tuttavia, è noto per aumentare la probabilità di infertilità e lo yoga è molto efficace nel ridurre lo stress. Le donne che hanno difficoltà a concepire sperimentano tassi di ansia e depressione simili a quelli dei pazienti con cancro, HIV / AIDS e altre malattie gravi, secondo uno studio della Harvard Medical School. E anche le donne senza problemi di fertilità possono trovare nel tentativo di avere un bambino - un processo misterioso in definitiva al di là del nostro controllo - un'esperienza che induce ansia.

I legami tra stress e infertilità sono complessi e non completamente compresi, ma il cortisolo, il cosiddetto ormone dello stress, può interferire con l'ovulazione, afferma Eve Feinberg, endocrinologa riproduttiva dei Fertility Centers of Illinois. Livelli di stress inferiori e un umore e una prospettiva positivi possono aumentare le probabilità che i trattamenti per la fertilità funzionino.

Forse la prova più forte che ridurre lo stress (attraverso lo yoga e altri mezzi) può aumentare la fertilità proviene da uno studio di Alice Domar, PhD, della Harvard Medical School. Ha creato un programma di fertilità presso il Benson-Henry Institute for Mind Body Medicine del Massachusetts General Hospital e in seguito ha aperto il Domar Center for Mind / Body Health.

Nel 2000 Domar ha scoperto che il 55% delle pazienti con infertilità è rimasta incinta (e ha avuto un bambino) entro un anno dalla partecipazione al suo programma di 10 sessioni, in cui sono state introdotte allo yoga e alla meditazione, insieme ad altre tecniche di rilassamento e agopuntura. In un gruppo di controllo, solo il 20% ha avuto bambini.

"Lo yoga è davvero buono per i pazienti che sono altamente ansiosi, e i pazienti di fertilità tendono ad essere ansiosi", dice Domar. "Molti di questi pazienti sono arrabbiati con i loro corpi per non fare quello che vogliono. Lo yoga li riporta in contatto con i loro corpi". Domar avverte, tuttavia, che l'esercizio fisico intenso può impedire la fertilità e suggerisce alle donne di evitare forme fisicamente impegnative come Ashtanga e Power Yoga se hanno problemi a concepire.

Lo yoga aiuta a ridurre lo stress

Naturalmente, lo yoga non è un proiettile d'argento, in particolare per problemi come le tube di Falloppio bloccate. "Possiamo aiutare con la regolazione degli ormoni, i livelli di stress e problemi di flusso sanguigno", dice l'insegnante di yoga e cofondatore di Pulling Down the Moon Tami Quinn, ma esorta le donne a consultare i medici. "L'approccio Est-incontra-Ovest è il modo più veloce per raggiungere il tuo obiettivo".

Qualsiasi donna che desideri migliorare la sua salute riproduttiva, indipendentemente dal fatto che abbia diagnosticato o meno l'infertilità, può trarre beneficio dallo yoga, afferma Eden Fromberg, ostetrica / ginecologa con Soho OB-GYN e fondatrice di Lila Yoga, Dharma & Wellness a New York City. "Lo stress è dannoso per quasi tutto fisiologicamente", dice. "Quando il corpo si sente come se non avesse abbastanza energia, inizierà a disattivare le funzioni meno cruciali. Una di queste è la riproduzione."

Durante i suoi seminari di yoga sulla fertilità, Fromberg introduce gli studenti alla consapevolezza della fertilità, un metodo pratico per tracciare i segnali fisici (come la temperatura corporea e il fluido cervicale) ogni giorno per scoprire quando una donna è in grado di concepire. Gli studi hanno dimostrato che le coppie che cercano di rimanere incinta hanno probabilità molto migliori se sanno quando la donna è fertile, e alcune donne trovano un senso di emancipazione quando si sintonizzano strettamente con il proprio ciclo di fertilità.

Quando Leslie Pearlman e suo marito hanno iniziato a cercare di avere un bambino quattro anni fa, lei ha fatto del suo meglio per allontanare dalla sua mente le ipotesi. Pearlman, un istruttore di Forrest Yoga di Hampton Bays, New York, all'epoca aveva 35 anni. E se avesse avuto difficoltà a rimanere incinta? Peggio ancora, e se non riuscisse a concepire affatto? Ha trovato conforto nell'essere in grado di leggere i segnali di fertilità del suo corpo. "Avevo questa saggezza a cui stavo attingendo", dice. Dopo tre mesi, è rimasta incinta di sua figlia, Maya, ora una bambina.

Gli altri vantaggi dello yoga

Mentre la professione medica vede lo yoga come utile per la fertilità principalmente perché riduce lo stress, gli yogi vedono benefici molto più ampi. Equilibra gli ormoni, apre le zone dell'anca e del bacino e migliora il flusso di energia attraverso il corpo.

In quasi 30 anni di insegnamento, John Friend ha aiutato molte donne con problemi di fertilità. Il fondatore dell'Anusara Yoga, Friend dice di aver notato uno schema: spesso, l'apana vayu, il sistema energetico che scorre verso il basso del corpo coinvolto nella riproduzione, viene tirato verso l'alto, di solito perché le donne sono instabili in qualche modo. "Diventi letteralmente infondato", dice Friend. Per l'occhio allenato, dice, è facile riconoscere i segni biomeccanici: ossa della coscia che vengono tirate su e in avanti nell'orbita dell'anca e un coccige che non si solleva adeguatamente verso il basso.

Friend consiglia degli apri anca di base, come un affondo con un ginocchio sul pavimento. Un'altra posizione semplice è quella di mettersi a quattro zampe, quindi appoggiare una guancia sul pavimento, sentendo il pavimento pelvico dilatarsi durante l'inspirazione e contrarsi durante l'espirazione. "Devi portare la mente nell'area", dice.

Friend crede che le donne con problemi di fertilità trarrebbero beneficio da qualsiasi lezione di yoga nutritiva, non solo quelle pubblicizzate come yoga della fertilità, a condizione che imparino il corretto allineamento. I principianti dovrebbero attenersi a pose semplici, dice.

La Viparita Karani (Posizione delle gambe al muro) viene spesso insegnata alle donne che si preparano a concepire perché calma e porta energia al bacino. Molti istruttori raccomandano anche Supta Baddha Konasana (Reclining Bound Angle Pose), un apri dell'anca riparatore, così come Paschimottanasana (Seated Forward Bend) e Uttanasana (Standing Forward Bend), entrambi rilassanti.

Torsioni profonde e posizioni come Dhanurasana (Bow Pose), che esercita pressione sull'addome, possono fornire una buona preparazione per la riproduzione. Ma le donne dovrebbero evitare quelle pose quando potrebbero essere incinte, poiché le posizioni potrebbero interferire con l'impianto o danneggiare il feto, dice Fromberg. Visualizzazioni positive, apri il cuore e pose che promuovono l'auto-alimentazione possono aiutare le donne ad affrontare lo stress e la delusione.

Debbi Cooper, una "maniaca del controllo" autodefinita che ha avuto più aborti spontanei, ricorda una lezione di yoga in cui è diventata frustrata cercando di fare una verticale. "Ricordo di aver pensato: 'È proprio come l'infertilità'", dice. "A volte ti sforzi più che puoi per far accadere qualcosa, ma non funziona ancora quando vuoi." Quando è tornata a casa, Cooper ha detto a suo marito di guardarla mentre mostrava cosa stava facendo di sbagliato. "All'improvviso mi sono alzata senza sforzo", dice.

La lezione: "A volte hai davvero bisogno di lasciarti andare", dice Cooper. Nel 2007 ha dato alla luce suo figlio, Gabe. "Non so se lo yoga mi abbia aiutato a rimanere incinta", dice, "ma mi ha aiutato a trovare la pace in un momento molto stressante".

Vedi anche Superare la lotta contro l'infertilità

Raccomandato

Posa della sfida: cavalletta
5 modi per fai da te il tuo santuario yoga a casa
Come 31 giorni di meditazione in movimento hanno aiutato uno yogi a rallentare