5 pose per ispirare più amore per se stessi, meno chiacchiere con se stessi

La relazione più lunga e intima che avrai mai è quella che hai con te stesso. Eppure, se sei come la maggior parte, può sembrare assolutamente impossibile amare e accettare completamente e veramente il tuo corpo.

Hai mai detto parole scortesi sul tuo peso? Deviato un complimento, solo per seguirlo con un jab auto-nominato? Sei mai stato arrabbiato con il tuo aspetto o hai maledetto quel pollice in più che sei in grado di pizzicare intorno al tuo centro? Va tutto bene, mio ​​caro. Lo abbiamo tutti, lo facciamo tutti. Ma ascoltami quando dico questo: non devi più farlo.

Quest'anno, è possibile-si Will- amare il vostro corpo.

Propongo di fare collettivamente un cambiamento: e se quest'anno iniziassimo il nuovo anno non da un luogo di mancanza o paura, ma da un luogo di accettazione e amore? E se invece di cercare di raggiungere un certo numero su una scala, cerchiamo di sentirci a nostro agio nella nostra pelle? E se invece di cercare di apparire in un certo modo, impostassimo l'intenzione di vivere in  un certo modo. E se quest'anno, invece di "Anno nuovo, me nuovo", il nostro mantra fosse "Anno nuovo, stesso stupefacente, unico, eccezionalmente bello?"

Vedi anche  Baptiste Yoga: 10 pose per aiutarti ad amare il tuo corpo

Per avviare il processo, dobbiamo prima spostare l'attuale lente attraverso la quale ci vediamo da uno di critica a uno di amore. Conosci il detto: "Fai agli altri quello che faresti a te stesso?" Invece, propongo di pensarla in questo modo: "Fai a te stesso  come faresti con gli altri". Lascia che questa sia la motivazione alla base del modo in cui vediamo il nostro corpo e iniziamo a trattarci come se fossimo i nostri figli, amanti e migliori amici.

Mi sono schiaffeggiato in faccia prima per la frustrazione del mio corpo. Non lo farei mai a un bambino. Ho urlato "ti odio" nello specchio anche se non avrei osato dirlo a qualcuno che amo. Ho rischiato la vita per il bene di altri cinque sterline. Non metterei mai un amico in quel tipo di pericolo. E se amassimo noi stessi tanto quanto amiamo le persone a cui teniamo di più? Oppure, ecco un pensiero radicale: e se ci amassimo di più ?

Come yogi abbiamo la cassetta degli attrezzi definitiva per realizzare questi cambiamenti. Abbiamo strumenti che ci aiutano a radicarci nel presente, a chiarire la realtà e a passare da un dialogo interiore negativo a un pensiero positivo per il corpo. Abbiamo gli strumenti che ci aiutano ad accedere a un luogo interno forte, ampio e già perfetto.

Vedi anche  Questa semplice pratica cambierà il modo in cui ti senti riguardo a te stesso

Queste 5 potenti pose ti aiuteranno ad amare il tuo corpo quest'anno e oltre.

Riposo costruttivo

1/5

Circa l'autore

Sarah Ezrin è un'insegnante di yoga a San Francisco. Ulteriori informazioni su sarahezrinyoga.com. 

Raccomandato

Posa della sfida: 4 passaggi per Side Crow (Parsva Bakasana)
YJ ha chiesto: Va mai bene per un insegnante di yoga uscire con uno studente?
Le migliori cinture per i fianchi