Yin Yoga 101: 7 miti comuni sullo Yin Yoga

Vuoi imparare uno stile di yoga incentrato sul portare equilibrio - fisicamente, energeticamente e mentalmente? Unisciti a Josh Summers, fondatore della Summers School of Yin Yoga, per il nostro nuovo corso online Yin Yoga 101, un viaggio di sei settimane attraverso i fondamenti e i principi dello Yin Yoga, insieme ad asana settimanali e pratiche di meditazione. Se sei nuovo nello Yin, avrai finalmente la guida esperta di cui hai bisogno per usare questo stile di yoga trasformazionale per esplorare nuove dimensioni del tuo corpo, energia e mente. E se sei già un fan dello Yin, il corso di Josh affinerà le tue conoscenze e ti fornirà gli strumenti per approfondire la tua pratica. Scopri di più e iscriviti oggi!

Ordinare gli stili di yoga può essere difficile. Ce ne sono a dozzine e non sono sempre ben definiti. Inoltre, solo guardarne alcuni può fuorviarti: lo Yin Yoga è uno di questi. Per capire di cosa parla lo Yin Yoga, aiuta ad affrontare direttamente ciò che non si tratta. Parlare direttamente di Yin Yoga e istruzioni chiare e sicure su come praticarlo fanno parte del mio nuovo corso Yoga Journal, Yin Yoga 101. Nel frattempo, ecco sette dei più grandi malintesi là fuori:

Mito 1: lo Yin Yoga consiste nell'abbassare le luci, sdraiarsi su un cuscino e godersi la gioia.

Lo Yin Yoga potrebbe sembrare una versione stilizzata dello yoga riparatore, ma l'esperienza interna è molto diversa. Potremmo usare strategicamente gli oggetti di scena in Yin, ma in questa pratica gli oggetti di scena non sono pensati per eliminare il disagio. Invece, li usiamo per portare un grado appropriato di stress per il nostro corpo, aumentando o diminuendo la sensazione, in modo che i nostri tessuti traggano beneficio dall'esercizio. Mentre lasciamo che il nostro corpo si infili al limite di uno stress lieve e moderato, le sensazioni possono diventare leggermente amare e doloranti, e le nostre menti chiacchierone spesso proliferano molti pensieri indesiderati. È allora che avviene la magia dello Yin Yoga: riconoscendo e ammorbidendo queste esperienze, siamo in grado di ripristinare il nostro modo di essere predefinito, in modo che, anziché reagire ai nostri sentimenti, possiamo coltivare una consapevolezza interna e una spaziosità per impegnarci con il nostro mondi interiori da un luogo maggiore libertà e comprensione.

Mito 2: lo Yin Yoga allunga eccessivamente i legamenti e destabilizza le articolazioni.

Quando le persone sentono parlare dell'idea di stressare le articolazioni, i loro peli si alzano. Si preoccupano di allungare eccessivamente i tessuti connettivi e i legamenti densi. Ho notato che questa paura spesso deriva dalla confusione di "stress" con "allungamento". Lo stress è la forza applicata a qualcosa, in questo caso il nostro tessuto articolare. Lo stretching è il successivo allungamento che si verifica a causa dello stress posto su quel tessuto. Ma non tutto lo stress causa allungamento. E nello Yin Yoga, l'intenzione è di stressare moderatamente e in modo sicuro le nostre articolazioni per promuovere la salute dei tessuti dentro e intorno alle nostre articolazioni, non per allungare eccessivamente questi tessuti. Nello Yin, viene prestata grande attenzione all'osservazione del tipo di sensazioni che si sperimentano, enfatizzando l'estremità lieve dello spettro delle sensazioni - non spingere, tirare o sforzarsi di andare più in profondità ed evitare sempre qualsiasi segnale di dolore. Praticato in modo intelligente,Lo yin è un esercizio specifico per i tessuti e non dovrebbe essere affrontato con la mentalità "più è meglio". Ovviamente, come con qualsiasi stile di yoga, le persone potrebbero ignorare i segnali di allarme del dolore e finire per ferirsi. Intenzione e consapevolezza sono la chiave per una pratica sicura, indipendentemente dallo stile.

Mito 3: lo Yin Yoga incoraggia il "dumping" nelle articolazioni.

Tutto lo yoga applica varie forze al nostro corpo. Tali forze sono descritte come forze di trazione, forze di compressione e forze di strappo. Ho scoperto che le persone tendono a pensare alla "compressione" (forze di compressione) come negativa. Insegnanti di yoga di molti stili potrebbero anche dire: "Non comprimere la parte bassa della schiena" o "Non attaccarti alla parte bassa della schiena" o "Non scaricare nella tua articolazione". Ma per mantenere la loro salute, tutti i tessuti richiedono  stress. Senza stress o esercizio, i tessuti si atrofizzano. Lo Yin Yoga incoraggia uno stress positivo sui tessuti, che a volte è compressivo. Ad esempio, negli backbend Yin Yoga passivi esercitiamo le nostre spine comprimendo delicatamente le vertebre lombari.

Mito 4: lo Yin Yoga non si preoccupa dell'allineamento.

Gli insegnanti di Yin Yoga non inondano gli studenti con regole assolute di allineamento preciso, quindi le persone potrebbero pensare che l'allineamento non sia importante per la pratica Yin. Ma in Yin, l'allineamento è assolutamente importante: non esiste un allineamento assoluto che funzioni per tutti. Yin riconosce il fatto che il corpo di tutti è unico, specialmente a livello scheletrico. A causa delle variazioni scheletriche (differenze di forme, lunghezze, orientamenti, angoli e curvature delle ossa), tra i corpi e all'interno dei corpi, lo Yin incoraggia gli studenti a modificare le pose per adattarle ai loro corpi, esplorare le loro esperienze e trovare un allineamento che li allinei con l'intenzione di ogni postura. Le modifiche non sono l'eccezione; sono la norma.

Mito 5: lo Yin Yoga è per i pigri.

Le persone spesso pensano che essere nello Yin Yoga significhi che sei troppo pigro per seguire una lezione di flusso o che ti stai prendendo in giro dicendo che è "esercizio". Primo, lo Yin non è una pratica autonoma e completa in sé; è una pratica supplementare alle forme attive di esercizio. Nessuno dovrebbe praticare solo lo Yin come forma di esercizio. Molti Ashtangi amano fare Yin la sera prima di andare a letto per bilanciare la loro pratica attiva. Hanno anche più grazia nella stanza Mysore grazie ad esso. I Cross-Fitters hanno persino la loro versione di Yin Yoga chiamata ROM-WOD (Range of Motion Workout of the Day), e scoprono che i loro corpi si riprendono più velocemente e sono meno infiammati a causa dell'incorporazione dei principi dello Yin Yoga. I corridori accaniti amano lo Yin Yoga per ragioni simili.

Mito 6: devi essere "all-zen" per praticare lo Yin Yoga.

Poiché lo Yin Yoga tende a essere calmo e immobile, gli studenti pensano di dover già essere calmi e immobili per praticare. Non vero. Semmai, lo Yin Yoga è una pratica all'interno della quale possiamo esplorare una nuova relazione verso i nostri sé sparsi e irrequieti. Attraverso l'atto gentile di voler essere presenti, di essere consapevoli e di essere compassionevoli, possiamo iniziare ad ammorbidire gli schemi irrequieti della mente e coltivare gradualmente abitudini di calma e quiete.

Mito 7: non dovresti praticare lo Yin Yoga se sei incinta.

Durante la gravidanza, viene prodotto l'ormone relaxina, che rilassa i legamenti per preparare il canale del parto per il parto. A loro volta, le donne incinte spesso pensano che fare Yin Yoga durante la gravidanza allungherà eccessivamente i loro legamenti. Ma questa preoccupazione potrebbe applicarsi a tutti i  tipi di yoga durante la gravidanza. Nello Yin Yoga, suggeriamo alle future mamme di non andare oltre i loro normali range di movimento, di non cercare di aumentare i  loro range di movimento. Lo Yin Yoga offre anche varie modifiche per accogliere un bambino in crescita. Ad esempio: nessuna torsione profonda o compressione sull'addome. Nel complesso, molte mamme in attesa trovano che la delicata stimolazione dello Yin rilascia dolori e tensioni e attenua il flusso di energia.

Raccomandato

Piegamento in avanti dalla testa al ginocchio
13 ritiri di yoga che puoi effettivamente permetterti nel 2018
8 passaggi per padroneggiare e perfezionare la posa dell'albero