Pagliaccio di classe

Lo yoga è una cosa seria, soprattutto per gli istruttori. Studiamo, pratichiamo, insegniamo.

Ma secondo la dottoressa Madan Kataria, fondatrice di Hasya (Laughter) Yoga e autrice di Laugh for No Reason , è importante alleggerire la lezione con una sana dose di risate.

"Nello yoga, le persone tendono a diventare serie e ad andare dentro", spiega la dottoressa Kataria. "Ciò che manca nella pratica dello yoga è la gioia".

Phil Milgrom, leader certificato di Yoga della risata e co-direttore del Centered Place Yoga Studio di Warren, Massachusetts, è d'accordo. "Quando ci prendiamo troppo sul serio, perdiamo interesse, perdiamo dedizione e ci scoraggiamo", dice.

I due insegnanti affermano che la risata è l'antidoto per qualcosa di più di una pratica senza gioia. Tonifica i muscoli addominali, riduce lo stress, aumenta l'immunità, migliora la circolazione e agisce come uno starnuto per i polmoni.

Ma non tutti vengono in classe alla ricerca di una routine di cabaret e la maggior parte degli istruttori non vuole nemmeno eseguirla.

Costruisci un repertorio yogico

Fortunatamente, ci sono modi pratici per affrontare il problema delle risate, che tu sia seriamente intenzionato o semplicemente sciocco.

Machiko Yoshida, insegnante certificata di Yoga della Risata a Monterey Park, California, ed ex cabarettista, usa la parte di riscaldamento della lezione per introdurre un senso dell'umorismo infantile o, in termini yogici, umorismo con una natura sattvica: puro , innocente e nutriente.

"Comincio con le mani, i piedi, il collo e le spalle", spiega, "e mentre lo faccio parlo di qualcosa di divertente per alleviare il peso del pensiero".

Milgrom costruisce la sua collezione di barzellette yogiche dal 1995. "Insegno ad alzarsi sulla testa solo in gruppi di due", scherza. "In questo modo gli studenti possono alternarsi in piedi sulla testa dell'altro".

Ovviamente non provoca risate durante un asana delicato come Sirsasana (Headstand). "Mi piace farlo durante una posa sicura che [gli studenti] sono meno inclini a godere, per aiutarli a rilassarsi e ad uscire dal loro vecchio stato d'animo riguardo alla posa", dice.

Gioca con la tua classe

Kelly McGonigal, PhD, istruttrice di yoga e psicologa ricercatrice presso la Stanford University, adotta un approccio alternativo per invitare a ridere in classe. Preferisce giocare.

Ad esempio, mentre gli studenti entrano in classe, chiederà loro di divulgare le loro pose preferite e quelle meno preferite e poi le coreograferanno in una classe.

McGonigal spiega: "In genere è una lezione molto divertente e giocosa, perché affrontiamo l'avversione, l'evitamento e l'ego tutti insieme, allo scoperto, e proviamo consapevolmente a sperimentare le pose in una diversa, apertura del cuore e mente- modo di apertura. "

Ridi senza motivo

Se raccontare barzellette e giocare non è il tuo stile, la dottoressa Kataria potrebbe essere la guru delle risate per te.

"Chiunque può ridere senza motivo", dice. "Puoi ridere anche se non hai il senso dell'umorismo [e] anche se non sei felice."

Dopo un'ora di pratica asana a terra, la dottoressa Kataria chiede ai suoi studenti di fingere contraendo gli addominali e generando una risata di cuore attraverso il diaframma. "Che tu ridi per davvero o per finta, il tuo corpo non conosce la differenza", dice.

Si riserva le sue sessioni di risate di dieci minuti per la fine della lezione per stimolare i suoi studenti e inviarli nel mondo con un rinnovato senso di gioia.

Giocattoli per insegnanti

Pronto per aumentare il fattore risata della tua routine di classe? Gioca con questi suggerimenti.

  • Comportati come un bambino. "Partecipa a un corso di formazione per insegnanti di yoga per bambini o prova ad osservare alcuni corsi di yoga per bambini", suggerisce McGonigal.
  • Diventa creativo. A Yoshida piace inventare pose o cambiare i nomi di asana familiari. Uno dei suoi preferiti è la posa di "Dying Roach". Gli studenti si sdraiano supini, mani e gambe in aria e poi scuotono gli arti mentre ridono di se stessi.
  • Accetta l'imbarazzo. "Se hai un'idea interessante per un gioco o una lezione giocosa e sei tentato di rifiutarla perché sembra strana o sciocca, fermati e chiediti: 'Perché no?'" Dice McGonigal.
  • B reathe. Lascia che le risate sostituiscano la parte del corso di Pranayama. Ha tutti i vantaggi della respirazione yogica, dice la dottoressa Kataria, ed è divertente!
  • Mantieni il controllo. L'umorismo dovrebbe essere usato per calmare la mente e incoraggiare la presenza. La socializzazione è un segno di distrazione, avverte Milgrom. Se le risatine perdono il controllo, Yoshida consiglia di passare a un'altra posa o di cambiare argomento.
  • Sii te stesso. Non devi essere un comico per far alleggerire i tuoi studenti. Milgrom consiglia: "Collegati semplicemente al tuo cuore con un sorriso mentre insegni e ti prendi meno sul serio".

Melissa Garvey è una scrittrice freelance con sede a Washington, DC Puoi leggere altri suoi pensieri sullo yoga e la vita quotidiana su YogaPulse.

Raccomandato

Rilascio dei fianchi stretti
30 Ritiri Yoga + Avventura che chiamano il tuo nome
Voglia di verticale