Dai alla tua pratica di meditazione il potere di rimanere: imposta un'intenzione

Trovare il tempo e la motivazione per meditare è difficile. Ecco perché trovare la giusta intenzione ti aiuterà a rimanere concentrato sul tuo obiettivo di mantenere una pratica di meditazione coerente.

Come in ogni viaggio nella vita, ogni sessione di meditazione e pratica è migliore quando inizia con un'intenzione. I sankalpa , come le intenzioni sono conosciute nello yoga, sono i tuoi atteggiamenti sentiti e intuitivamente percepiti che si sviluppano dentro di te nel tempo. Sono potenti accordi interni che fai con te stesso e poi esprimi attraverso le tue azioni, sia nelle tue relazioni, al lavoro, o sul tuo tappetino da yoga o cuscino da meditazione. I Sankalpa promuovono concentrazione, motivazione, determinazione, pazienza e perseveranza, tutte qualità che ti consentono di sviluppare, sostenere e approfondire una pratica di meditazione.

Se non metti ferme intenzioni, alla fine perderai di vista il motivo per cui stai meditando e ti ritroverai a vagare fuori rotta. Un san kalpa semplice e specifico potrebbe essere meditare ogni giorno o fare 10 pause di meditazione di un minuto durante la giornata, assicurandoti di ritagliarti del tempo per la meditazione indipendentemente dal tuo stato d'animo o dalla lunghezza della tua lista di cose da fare. Oppure, se hai bisogno di aiuto per concentrarti una volta che sei arrivato al cuscino di meditazione, puoi impostare un sankalpa per indagare su una particolare emozione o convinzione, per concentrarti sull'essere consapevoli di tutto ciò che sta sorgendo nel tuo corpo e nella tua mente, o alla fine per esserne consapevole. essere consapevole. Nessuna intenzione è troppo piccola o troppo grande. Il punto è scoprire e affermare le intenzioni che sono giuste per te.

Come trovare la tua intenzione

Le intenzioni genuine derivano dalla tua natura innata ed essenziale, la forza che ti spinge a respirare, mangiare e cercare riparo (così come per trovare una connessione con qualcosa di più grande, o per cercare l'illuminazione). Prenditi del tempo con l'esercizio seguente per scoprire le tue vere intenzioni, scriverle e coinvolgerle nella tua pratica. Fallo quando inizi per la prima volta una pratica di meditazione, ma anche ogni volta che perdi la concentrazione durante il tuo viaggio di meditazione. Tieni presente che le intenzioni sono dichiarazioni concise che sfruttano la tua determinazione a raggiungere risultati specifici. È importante, quindi, quando costruisci le tue intenzioni, dire ciò che intendi e intendere ciò che dici. Invece di dire "posso" o "lo farò", afferma "lo voglio!"

Vedi anche  Guida alla meditazione per principianti

La pratica di impostazione delle intenzioni

Ascolta l'audio guidato

Lascia che Richard Miller ti guidi attraverso questa pratica di impostazione delle intenzioni.

Per iniziare, scrivi le parole o le frasi che meglio descrivono le tue risposte alle domande nella pagina seguente. Prenditi del tempo per riflettere su ogni domanda; le tue risposte dovrebbero essere pratiche e realistiche in base al tuo stile di vita e alla tua situazione attuale. Ricorda, è meglio fare poco e avere successo in questi termini che essere eccessivamente ambiziosi e non avere successo affatto.

  1. Qual è il mio desiderio più profondo di praticare la meditazione?
  2. Quanti minuti ogni sessione sono veramente disposto a dedicare alla pratica?
  3. Quanti giorni alla settimana sono veramente disposto a meditare?
  4. Rispetto a una particolare sessione di meditazione, qual è il mio desiderio più profondo e durante questa sessione? (Ad esempio, il tuo obiettivo è accogliere una particolare sensazione o non distrarti da ciò che sorge nella tua consapevolezza, e invece sperimentare e dimorare come consapevolezza?)

Ora rileggi le tue risposte e presta attenzione a quanto ciascuna si sente vera a livello intuitivo nel tuo corpo. Ad esempio, quando affermi ogni affermazione, ti sembra "giusta" nell'intestino o nel cuore e non solo nella tua mente pensante? Cerchia parole chiave o frasi che risuonano con te.

Quindi, esprimi ogni intenzione come una concisa dichiarazione di fatto al tempo presente, come se fosse già vera. Ciò consente al tuo subconscio di registrare le tue intenzioni come realtà invece che come possibilità, dando loro un maggiore potere di materializzarsi. Ad esempio, invece di dire: "Mediterò cinque giorni alla settimana per 20 minuti ogni volta", afferma: "Medito cinque giorni alla settimana per 20 minuti ogni volta".

Quindi, scegli una, due o anche tre intenzioni e abbreviale in frasi semplici e facili da ricordare. Ad esempio: "Medito tre volte a settimana per 10 minuti ogni volta" può essere definito come "Tre e 10!" "Sono gentile e compassionevole con me stesso" diventa "Gentilezza!" E "Dico la verità in ogni momento" diventa "Verità!"

Infine, ripeti le tue intenzioni internamente a te stesso all'inizio, durante e alla fine di ogni pratica di meditazione. Afferma sempre le tue intenzioni con sentimento profondo e certezza, con tutto il corpo e la mente.

Mantenere la rotta con intenzione

Segui i passaggi che abbiamo delineato finora e guarda cosa succede quando, ad esempio, ti metti a letto alla fine della giornata senza aver meditato. La tua intenzione di meditare quotidianamente ti spingerà quindi ad alzarti dal letto e meditare, in modo da poter mantenere il tuo accordo con te stesso. Forti intenzioni ti tengono in carreggiata e ti consentono di raggiungere i tuoi obiettivi, indipendentemente da quello che sta succedendo nella tua vita. Nutri e afferma le tue intenzioni con pazienza, tenacia, perseveranza e amore, e non ti deluderanno mai!

L'antica saggezza dell'intenzione

L'importanza dell'intenzione è magnificamente espressa nell'antico libro sacro indù, il Rig Veda, che afferma: “Segui e afferma risolutamente le tue intenzioni, poiché esse delineano il sentiero che ti consente di superare tutte le prove, tribolazioni e sofferenze. Seguire e affermare le proprie intenzioni è il vero percorso che conduce alla vera felicità. "

Vedi anche  Una meditazione per principianti con Deepak Chopra

Come prendere un posto meditativo

Pratica la meditazione in varie posizioni - supina, prona, seduta, in piedi, camminando - così diventa più facile integrare la meditazione nella tua vita quotidiana. Quando sei seduto su un cuscino, tieni le ginocchia sotto i fianchi per mantenere le normali curve della colonna vertebrale. Appoggia le braccia in una posizione comoda sulle ginocchia con i palmi rivolti verso l'alto, allunga delicatamente il collo e ammorbidisci la fronte, gli occhi, le orecchie e la mascella, rilasciando qualsiasi tensione indesiderata in tutto il corpo. Infine, dichiara le tue intenzioni e tuffati nella meditazione.

Vedi anche  Tutto ciò che devi sapere sulla postura di meditazione

IL NOSTRO ESPERTO

Richard Miller, PhD, è il presidente fondatore dell'Integrative Restoration Institute (irest.us), co-fondatore della International Association of Yoga Therapists e autore di iRest Meditation e Yoga Nidra. Questa è la prima di una serie di 10 colonne progettate per aiutarti a creare una pratica di meditazione duratura e d'impatto.

I 10 PASSI DI RICHARD MILLER PER COSTRUIRE UNA PRATICA DI MEDITAZIONE DURATURA

1. Stabilisci un'intenzione

2. Allineati con la forza vitale universale

3. Attingi a un senso di immutabile benessere

4. Ascolta il tuo corpo (in arrivo)

5. Ascolta il tuo respiro (in arrivo)

6. Accogliere sentimenti ed emozioni (in arrivo)

7. Pensieri e convinzioni di benvenuto (in arrivo)

8. Trova gioia (in arrivo)

9. Riconoscere la nostra interconnessione (in arrivo)

10. Adotta la meditazione come stile di vita (venuta)

Raccomandato

Sfida delle 7 leggi spirituali dello yoga di Deepak Chopra: giorno 1
Muore il co-fondatore del Chopra Center
6 apri anca profondi da provare al posto della posa del piccione