Filosofia taoista 101: il significato di Yin e Yang

Una comprensione di base della filosofia taoista può aiutarci a capire come lo yoga influisce sui tessuti cruciali del corpo, inclusi muscoli, ossa e tessuto connettivo. Impara a classificare quei tessuti come Yin o Yang in questo manuale.

C'è così tanto da dire sul corpo umano. Ad esempio, la trentesima edizione di Gray's Anatomy arriva a quasi 1700 pagine, e questa è solo una descrizione delle parti del corpo! I libri di testo sulla fisiologia vanno facilmente nelle migliaia di pagine. Ma ciò che è più immediatamente rilevante per i praticanti di hatha yoga è una semplice domanda: "Come si muove il mio corpo?" o, ancora più precisamente, "Perché il mio corpo non si muove come voglio io?"

La risposta a questa domanda inizia con le nostre articolazioni. Sebbene ci siano molti tessuti che formano un'articolazione - ossa, muscoli, tendini, legamenti, liquido sinoviale, cartilagine, grasso e sacchi di liquido chiamati borse - sarà sufficiente per il nostro scopo considerarne tre qui: muscolo, tessuto connettivo e ossa. Ciascuno di questi tessuti ha qualità elastiche differenti e ciascuno risponde in modo diverso alle sollecitazioni poste su di loro dalle posture yoga. Imparando a sentire le differenze tra questi tre tessuti, gli yogi possono risparmiarsi una grande quantità di frustrazione e possibili lesioni.

Prima di intraprendere l'analisi del movimento articolare, facciamo alcuni passi indietro e riprendiamo conoscenza con le antiche concezioni taoiste di Yin e Yang. I concetti di Yin e Yang sono estremamente utili per chiarire non solo come funzionano i tessuti del corpo umano, ma praticamente ogni sfera del pensiero e dell'attività umana. Se ci prendiamo il tempo per apprendere le implicazioni più ampie del pensiero taoista, allora saremo in grado di estendere le nostre esplorazioni al pranayama e alla meditazione usando termini e idee simili. In effetti, vedremo che tutto nell'universo può essere discusso in termini di Yin e Yang. E prendendo l'abitudine di descrivere le cose in questo modo, impareremo a guardare oltre le risposte facili e veloci, in bianco e nero e inizieremo a vedere l'interrelazione di tutte le cose, anche le cose apparentemente opposte l'una all'altra.

Vedi anche l'  idea taoista di Yin e Yang

Confronto tra punti di vista taoista, buddista e vedantista

Il taoismo condivide la stessa intuizione fondamentale del buddismo e del vedanta quando si tratta di analizzare le "cose" dell'Universo. Questa intuizione è che nulla esiste in sé e per sé. Un albero, ad esempio, non può esistere da solo. Ha bisogno di aria dal cielo e acqua dalla terra e luce e calore dal sole. Un albero non potrebbe esistere senza una terra in cui radicarsi. La terra non potrebbe esistere senza un sole da cui trarre vita. Il sole non potrebbe esistere senza uno spazio in cui essere. Niente di ciò che esiste è completamente indipendente da tutto il resto - non un albero, non una pietra e sicuramente non un essere umano.

Sebbene buddisti e vedantisti condividano la stessa intuizione sull'interrelazione di tutte le cose, giungono a conclusioni opposte nelle loro concezioni della natura ultima di tutte loro. I buddisti dicono: "Non esistono cose". I vedantisti dicono: "Tutte le cose sono davvero solo l'Unica Cosa".

Il buddista dice: "Non esistono" cose "perché se proviamo a rimuovere le loro coperture di terra, aria, acqua e luce non rimane nulla". Il Vedantista dice: "Tutte le" cose "sono in realtà solo l '" Una cosa "perché tutte le cose sorgono e si dissolvono in ogni altra cosa".

La conclusione del buddista è "Tutte le cose sono vuote o Sunya". La conclusione del Vedantista è "Tutte le cose sono piene o Purna". Ma i taoisti dicono: "Tutte le cose sono 'Vuote' e 'Piene'".

Il concetto taoista di Yin e Yang

I taoisti dicono: "Tutte le" cose "esistono come contrasto di opposti. Chiamiamo questi opposti Yin e Yang. Non possiamo concepire questi opposti indipendentemente l'uno dall'altro". Un taoista pone la domanda: "Cos'è più fondamentale per creare una stanza: le pareti o lo spazio all'interno?" Sicuramente sia le solide pareti che lo spazio vuoto sono ugualmente necessari per formare una stanza. Si definiscono a vicenda. Senza muri, lo spazio interno fa parte di tutto lo spazio e non può essere distinto. Senza lo spazio all'interno, non avrebbe senso chiamare ciò che rimane muri perché sarebbe solo un blocco solido.

I taoisti dicono che gli opposti si definiscono a vicenda. Le stesse parole che usiamo per descrivere le cose non hanno significato senza i loro opposti. Il significato di parole come "grande", "luminoso" e "caldo" è definito dai loro opposti di "piccolo", "oscuro" e "freddo". I taoisti si riferiscono a queste qualità opposte come Yin e Yang.

Vedi anche  Come abbracciare l'impermanenza per più facilità

Ecco alcuni esempi di Yin e Yang:

  • Lo Yang di un oggetto è tutto ciò che viene percepito dai sensi.
  • Lo Yin di un oggetto è tutto ciò che è nascosto ai sensi.
  • Le cose Yang sono luminose, calde, morbide, in movimento e mutevoli.
  • Le cose Yin sono oscure, fredde, dure, solide e immutabili.
  • L'epitome di Yang è una collina aperta, calda e luminosa.
  • L'epitome di Yin è una grotta fresca, oscura e nascosta.
  • Il lato soleggiato di una collina è Yang, il lato ombreggiato è Yin.
  • Qualunque cosa più vicina al paradiso è Yang.
  • Qualunque cosa più vicina alla Terra è Yin.

Tutto è relativo

Quando usiamo i termini Yin e Yang, dobbiamo tenere a mente che sono termini relativi, non assoluti. Potremmo dire che le pareti della nostra stanza sono Yin perché sono solide e lo spazio all'interno è Yang perché è vuoto. Ma potremmo anche dire che le pareti sono Yang perché vengono percepite direttamente e lo spazio è Yin perché non possiamo percepirlo direttamente. Il contesto è tutto quando si usano le parole Yin e Yang.

Quando usiamo i termini Yin e Yang per descrivere come si muovono i nostri corpi, il contesto è l'elasticità delle articolazioni. Ciascuno dei tre tessuti che gli Yogi devono considerare quando piegano le loro articolazioni varia nella loro elasticità. Ognuno di loro risponde allo stress delle posture Yoga in modo diverso. Per insegnare e praticare in modo sicuro ed efficace, dobbiamo imparare ad esercitare i tessuti Yin in modo Yin e i tessuti Yang in modo Yang. Le ossa sono Yin, i muscoli sono Yang e il tessuto connettivo si trova tra i due estremi. La comprensione di queste differenze è la base per il viaggio nell'anatomia che intraprenderemo nel corso del prossimo anno.

Questo articolo è la prima parte della serie di analisi taoista in due parti. Leggi la parte 2: I tre tessuti del corpo.

Raccomandato

10 cose che solo Pitta capiranno
Triphala: tonico per la pancia dell'Ayurveda
Talking Shop con David Swenson