Alimenti curativi: come curare il raffreddore con l'Ayurveda

Più di 5.000 anni fa, i grandi veggenti dell'antica India studiarono i fondamenti della vita e li organizzarono in un sistema di guarigione chiamato Ayurveda. Questo sistema, che in sanscrito significa "scienza della vita", è essenzialmente un manuale operativo per il corpo, la mente e lo spirito, dice Cynthia Copple, una praticante ayurvedica e presidente di Lotus Herbs e del Lotus Ayurvedic Center a Capitola, California. Questo manuale operativo mostra come il corpo, la mente e lo spirito sono interconnessi fornendo una mappa delle loro caratteristiche. Secondo il sistema ayurvedico, le persone nascono con una particolare costituzione (o prakruti ) che definisce la loro base di salute. La costituzione di un individuo è costituita da un delicato equilibrio di tre energie vitali, o dosha, note come vata(aria), pitta (fuoco) e kapha (acqua). Questi dosha governano tutte le funzioni psicologiche, fisiologiche e patofisiologiche della mente e del corpo e sono la base per la diagnosi della malattia.

"I tre dosha sono in realtà tre processi", spiega Copple. "Vata è il processo del movimento e la sua energia catabolica scompone la materia. Pitta è un processo del metabolismo che crea calore ed energia più o meno allo stesso modo in cui il fuoco scompone un tronco. Kapha è una materia densa e pesante che immagazzina energia, come il grasso e l'imbottitura nei nostri corpi ".

Perché la dieta ayurvedica è curativa?

Gli alimenti sono anche classificati come vata, pitta e kappa e diminuiscono o aggravano i dosha di una persona. L'aggravamento dei dosha va di pari passo con la cattiva salute, sia come causa che come risultato. Le proprietà curative di una dieta ayurvedica si possono riassumere in tre principi fondamentali:

1. Il cibo dovrebbe avere un effetto neutralizzante sui dosha e non aggravarli.

2. Il cibo influisce sul corpo in modo diverso a seconda di quando viene mangiato.

3. Il modo in cui mangi il cibo è importante tanto quanto ciò che mangi.

Vedi anche  Dosha decodificato: scopri la tua mente e il tuo tipo di corpo unici

"Se sei in ritardo al lavoro, guidi nel traffico, ti preoccupi di tornare in tempo mentre mangi un panino, il tuo corpo non risponderà allo stesso modo al cibo come se fossi seduto in giardino a guardare i fiori mentre stavi mangiando ", dice Copple.

Mangiare cibi che completano la tua costituzione aiuta a mantenere l'equilibrio del corpo. Una malattia, che sia un comune raffreddore o una malattia grave, indica che i dosha sono sbilanciati, una condizione che viene esacerbata mangiando cibi che entrano in conflitto con i tuoi dosha.

Secondo l'Ayurveda, stai ingerendo più del semplice cibo quando mangi. Judith H. Morrison, autrice di The Book of Ayurveda: A Holistic Approach to Health and Longevity, lo spiega in questo modo: "Mentre mangi, prendi in te le sottili influenze attaccate al cibo e al prana, nonché la forma fisica di il cibo. Anche le fasi della produzione a cui il cibo è sottoposto influiscono sulle sue qualità. Il cibo fa parte della danza dinamica della vita e le sue qualità, sia evidenti che sottili, influenzano il tuo benessere ".

La dieta ayurvedica di base consiste in cibi integrali e freschi di stagione, con verdure che costituiscono tra il 20 e il 40 percento della dieta. Di solito solo un quarto degli alimenti viene consumato crudo; il resto è cotto. Una dieta ayurvedica ideale è diversa per ogni persona, basata sulla miscela individuale di vata, pitta e kapha. Il processo di costruzione di una dieta personalizzata è meglio farlo sotto la guida di un medico ayurvedico qualificato.

"Ma l'Ayurveda non è intellettuale", sottolinea Copple. "È una pratica che usa la tua intuizione, l'aspetto creativo della tua mente, la tua conoscenza del corpo. La linea di fondo nell'Ayurveda è fare affidamento su ciò che il tuo corpo ti dice, non su ciò che una teoria, un libro o un professionista ti dicono. Ayurveda è solo una struttura per comprendere il proprio corpo ".

Quando una persona ha freddo e ha una congestione al petto, quella congestione è kapha, spiega Copple. Per ridurre il kapha, è necessario aumentare la pitta. Pitta è calore, quindi mangiare cibi caldi, come lo zenzero, ridurrà la congestione. Continuare a mangiare cibi kapha, come il gelato, aumenterà la congestione.

Amadea Morningstar, una nutrizionista che insegna nutrizione della polarità presso la New Mexico Academy of Healing Arts a Santa Fe, New Mexico, considera la dieta Ayurveda una fonte costante di ispirazione. Raccomanda le seguenti ricette ayurvediche per i sintomi del raffreddore.

Vedi anche  Conosci il tuo tipo di stress + Come bilanciarlo

3 ricette curative ayurvediche

1. Tè per il raffreddore

1 cucchiaio di radice di zenzero fresca grattugiata

1 cucchiaio di fiori di ibisco essiccati (da un negozio di alimenti naturali o erbe aromatiche)

1-2 bastoncini di cannella

Metti lo zenzero, i fiori di ibisco e le stecche di cannella in 3 tazze di acqua bollente. Cuocere a fuoco lento per diversi minuti, quindi spegnere il fuoco e coprire. Dolcificare con succo d'arancia fresco o miele.

2. Gargarismi alla gola irritata

Questo rimedio molto tradizionale è meno appetibile e più antisettico del tè, ma rinforza il tessuto della gola.

1 cucchiaino di curcuma in polvere

Sciogliere la curcuma in acqua calda. Fai i gargarismi con esso, quindi deglutisci.

3. Kitchari

Cynthia Copple dice che il kitchari è il miglior cibo per chi si sta riprendendo dalla malattia, poiché è molto curativo e facile da digerire.

1 cucchiaio di burro chiarificato

6 once di riso basmati

3 cucchiaini di cumino

3 cucchiaini di coriandolo

3 cucchiaini di semi di finocchio

1/2 cucchiaino di curcuma

3 once di fagioli mung gialli spaccati ( dal )

verdure adatte ai tuoi dosha

Lavate insieme riso e fagioli sotto l'acqua fredda. Sciogliere il burro chiarificato in una padella, quindi aggiungere i semi di finocchio. Cuocere per un minuto. Aggiungere il cumino, il coriandolo e la curcuma, il riso e i fagioli. Mescola in modo che il composto sia ricoperto di burro chiarificato. Quindi coprire la miscela con acqua calda di circa due pollici. Portare a ebollizione, quindi abbassare la fiamma e cuocere a fuoco lento, mescolando di tanto in tanto. Aggiungi altra acqua se necessario: non vuoi che la padella si asciughi.

Aggiungere le verdure a cubetti, iniziando con le radici. Le verdure a foglia, come gli spinaci, dovrebbero essere aggiunte verso la fine del tempo di cottura. Il piatto è cotto quando la maggior parte dell'acqua è evaporata ei chicchi sono morbidi e leggermente pastosi.

Vedi anche  The Ultimate Guide to Energy Healing

Raccomandato

Coltiva Ahimsa (non dannoso) sul tappeto
Fai la tua cosa: piegare la tradizione dello yoga per adattarla alla tua vita moderna
Progetto Goddess Yoga: meditazione in 3 fasi per ispirare l'intuizione