6 test per autoidentificare i tuoi schemi respiratori

Sei un respiratore bocca? Le cattive abitudini respiratorie sono facili da individuare. Usa questi 6 test per identificare i tuoi problemi respiratori.

1. Respirazione nella parte superiore del torace

Sdraiati sulla schiena, mettendo una mano sulla parte superiore del torace e l'altra sull'addome. Se la mano sul tuo petto si muove mentre respiri ma quella sull'addome no, sei sicuramente un chi respira. Qualcosa di più di un leggero movimento nel petto è un segno di respirazione inefficiente.

Vedi anche  La scienza del respiro

2. Respirazione superficiale

Sdraiati sulla schiena e metti le mani attorno alle costole inferiori. Dovresti sentire un'espansione senza sforzo delle costole inferiori durante l'inspirazione e un lento rinculo durante l'espirazione. Se le tue costole rimangono immobili, il tuo respiro è troppo superficiale, anche se la pancia si muove.

Leggi Breath: The New Science of a Lost Art

3. Respirazione eccessiva

Sdraiati e prenditi qualche minuto per lasciare che il tuo corpo stabilisca il suo ritmo di respirazione rilassato. Quindi conta la durata della tua successiva espirazione e confrontala con la durata della successiva inspirazione. L'espirazione dovrebbe essere leggermente più lunga. In caso contrario, sei un overbreather. Come secondo test, prova ad accorciare l'inalazione. Se questo causa angoscia, probabilmente sei un overbreather. Poiché è facile manipolare il risultato di questi due test, potresti volere che qualcun altro conti per te in un momento in cui non stai prestando attenzione al tuo respiro.

Vedi anche  4 motivi per respirare bene

4. Trattenere il respiro

Trattenere il respiro dopo l'inalazione può essere la cattiva abitudine respiratoria più comune. Per determinare se lo fai, presta attenzione al passaggio dall'inspirazione all'espirazione. Un respiratore di solito sente una "presa" e può effettivamente lottare per iniziare l'espirazione. Questa tendenza è particolarmente evidente durante l'esercizio. Puoi ridurre la presa rilassando consapevolmente l'addome proprio quando termina l'inspirazione.

Prova The Breather

5. Respirazione inversa

La respirazione inversa si verifica quando il diaframma viene tirato nel torace durante l'inalazione e cade nell'addome durante l'espirazione. Sdraiati sulla schiena e metti le mani sull'addome. L'addome dovrebbe appiattirsi lentamente mentre espiri e sollevarsi delicatamente mentre inspiri. Se accade il contrario, sei un respiratore inverso. Poiché la respirazione inversa può verificarsi solo durante lo sforzo, questo test non è completamente affidabile.

Prova l' attrezzo ginnico volumetrico Voldyne 5000

6. Respirazione con la bocca

È abbastanza facile notare se respiri la bocca; se non sei sicuro, chiedi ai tuoi amici o prova a sorprenderti in momenti non sorvegliati.

Vedi anche  Trasforma la tua pratica con una respirazione migliore

Tieni presente che forniamo in modo indipendente tutti i prodotti che presentiamo su yogajournal.com. Se acquisti dai link sul nostro sito, potremmo ricevere una commissione di affiliazione, che a sua volta supporta il nostro lavoro.

Raccomandato

Diario Yoga: benvenuti a casa
9 ritiri di yoga ultra lussuosi di cui possiamo almeno sognare
I migliori impacchi freddi grandi