Uno studio rileva che il Bikram Yoga aumenta la temperatura corporea a 103 ° +

I fan di Bikram Yoga sanno che non è proprio Bikram a meno che la stanza non sia calda: 104-105 gradi Fahrenheit, con un'umidità del 40 percento. Ma un nuovo studio sponsorizzato dall'American Council on Exercise ha scoperto che praticare lo yoga in un ambiente così caldo può portare a temperature corporee potenzialmente pericolose di 103 gradi e oltre.

I ricercatori dell'Università del Wisconsin hanno fatto ingoiare a 20 praticanti regolari di Bikram i sensori della temperatura corporea interna prima di eseguire le 26 pose standard per 90 minuti in una stanza con una temperatura di 105 ° F e il 40% di umidità. Un maschio nello studio aveva una temperatura corporea di 104,1 ° F alla fine della lezione e sette dei soggetti avevano una temperatura corporea superiore a 103 ° F. Ciò ha preoccupato i ricercatori, perché 104 è la temperatura alla quale alcune persone inizieranno a mostrano alcuni dei primi segni di intolleranza al calore, afferma il dottor Cedric Bryant, Chief Science Officer dell'American Council on Exercise.

Tuttavia, il dottor Bryant sottolinea che, nonostante le temperature interne elevate, nessuno dei soggetti in questo studio ha mostrato segni di intolleranza al calore (un precursore della malattia da calore e dell'esaurimento da calore), il che è una buona cosa.

"Se aderisci alle linee guida del buon senso, la maggior parte degli individui presumibilmente sani possono avere esperienze molto sicure praticando Bikram Yoga", dice, aggiungendo che Bikram offre una serie di benefici per la salute da una migliore flessibilità al rilassamento e non dovrebbe essere scoraggiato.

Fai attenzione a questi sintomi di esaurimento da calore

Gli istruttori certificati Bikram sono abbastanza esperti nell'osservare i segni di intolleranza al calore, osserva il dottor Bryant. Ma esorta i partecipanti, in particolare quelli che sono nuovi a Bikram, a conoscere e prestare attenzione ai segni e ai sintomi, tra cui lieve nausea, vertigini, mal di testa, instabilità e lievi crampi.

“Consentire l'acclimatazione. Durante le prime sessioni, presta molta attenzione al tuo corpo. I segni di intolleranza al calore sono indizi che non stai tollerando il caldo e potrebbe essere necessario fare una pausa e raggiungere un luogo fresco ", dice. Inoltre, avverte i partecipanti di assicurarsi che siano ben idratati, bevono liquidi prima e durante la lezione e si reidratano dopo la lezione (le bevande sportive con elettroliti possono essere una scelta migliore dell'acqua per molti partecipanti a causa dei 90 minuti di lezione, egli aggiunge).

Trova uno studio con un sistema di ricircolo dell'aria

Jennifer Lobo, comproprietaria di Bikram Yoga NYC, afferma di essere stata "molto sorpresa" dai risultati dello studio, dal momento che non ha mai avuto problemi seri legati al caldo in una delle sue lezioni da quando ha aperto il suo studio nel 1999.

Mentre la sudorazione è la principale difesa del corpo contro il surriscaldamento, Lobo afferma che il sistema di purificazione del suo studio (che estrae l'aria viziata dallo studio e aspira aria fresca dall'esterno) aiuta a far circolare l'aria e ridurre l'umidità nella stanza. Gli insegnanti sono anche invitati a leggere i volti degli studenti per cercare problemi e regolare il calore di conseguenza. "Se diventano veramente rossi o bianchi, o se più di tre persone sono sedute in una classe occupata, [gli insegnanti] regoleranno il calore e faranno entrare più aria", dice.

Idratare e non esagerare

Lobo incoraggia anche gli studenti a bere acqua e prendere elettroliti prima e durante la lezione, che sono sempre sul podio dove si trova l'insegnante. "Se qualcuno è seduto, stordito o nauseato, gli diamo sempre elettroliti".

Più di ogni altra cosa, il calore è uno strumento per riscaldare il corpo per evitare lesioni e migliorare la flessibilità, dice Lobo. "In definitiva, si tratta più di asana e posture che di calore", spiega, osservando che le 26 posture Hatha Yoga e due tecniche di respirazione Pranayama sono progettate per lavorare ogni muscolo, tendine, legamento, articolazione e organo interno del corpo .

Considera delle alternative se sei incinta

La dott.ssa Bryant raccomanda alle donne incinte, alle persone con malattie cardiovascolari note e diabete di prendere in considerazione la pratica dello yoga in un ambiente termicamente neutro (anche se Lobo afferma che le donne incinte misurano regolarmente la temperatura durante le sue lezioni e nessuno ha registrato una temperatura superiore a 99). Ma per la popolazione generale, pensa che Bikram abbia molto da offrire. "Assicurati solo di prendere alcune precauzioni di base, dirette e di buon senso per un'esperienza più sicura possibile", dice.

Raccomandato

Coltiva Ahimsa (non dannoso) sul tappeto
Fai la tua cosa: piegare la tradizione dello yoga per adattarla alla tua vita moderna
Progetto Goddess Yoga: meditazione in 3 fasi per ispirare l'intuizione