Controllo a terra

Riesci a trovare spazio e tranquillità all'interno, anche nel mezzo della tua vita frenetica e dinamica? Questa è l'idea alla base di questa pratica dell'insegnante di flusso vinyasa Elise Lorimer.

L'intenzione è di aiutarti a sentirti radicato nel tuo senso del centro mentre coltivi la spaziosità interiore, ma l'approccio non è statico. Invece dello yoga riparatore o delle lunghe prese (spesso ritenute le più radicali), la sequenza fluida di posture alterna ripetutamente il movimento dinamico e l'immobilità. "Se puoi imparare a sfruttare la tua energia e trovare il tuo centro durante le pose dinamiche, puoi trovare lo stesso luogo tranquillo e immobile quando il mondo esterno minaccia di farti perdere l'equilibrio", dice Lorimer.

Mentre ti muovi nella sequenza, Lorimer suggerisce di sentire i tuoi piedi radicarsi nella terra. "Spesso dimentichiamo che il portale per radicarci è attraverso questo corpo", dice. Allo stesso tempo, senti te stesso espandersi verso il sole attraverso la sommità della tua testa. Immagina di attirare energia attraverso i tuoi piedi e la tua corona durante la pratica, e senti come la terra e il sole si connettono al tuo centro. Soprattutto, sii compassionevole con te stesso, specialmente durante le pose più intense. Dice Lorimer: "Se possiamo imparare ad essere generosi con noi stessi, è più probabile che lo saremo con tutte le persone con cui entriamo in contatto".

Pratica domestica

Per iniziare: siediti a gambe incrociate e connettiti al tuo respiro. Inspirate e inviate le radici attraverso il pavimento pelvico nel centro della terra. Espira e attira il sole attraverso la corona fino al tuo cuore. Rimani per un paio di minuti; trova quiete dentro.

Per finire: torna a sederti a gambe incrociate, con gli occhi chiusi. Apprezza lo spazio creato all'interno e immergiti in una quiete più profonda. Rimani per 3-5 minuti.

1. Piegamento laterale in piedi

Stai in piedi con i piedi alla larghezza dei fianchi. Ancorare entrambi i piedi allo stesso modo nel terreno. Alza le braccia sopra la testa, gira il palmo sinistro in fuori, fletti il ​​polso sinistro e afferralo con la mano destra. Inspirate e allungatevi verso il cielo; espira e piegati a destra, allungando delicatamente il braccio sinistro con la mano destra. Respirate profondamente nel lato sinistro. Fai 3 respiri. Sollevare di nuovo al centro e ripetere sull'altro lato.

2. Adho Mukha Svanasana (posa del cane rivolto verso il basso)

In ginocchio a quattro zampe, premi i palmi delle mani, piega le dita dei piedi e solleva le ginocchia, tirando i fianchi su e indietro. Equilibrio tra il radicarsi nella terra con le mani ei piedi, attirando la consapevolezza attraverso le ossa delle braccia e delle gambe. Respirate facilmente e completamente, allentando la tensione e trovando grazia.

3. Posa del guerriero esteso

Metti il ​​piede destro tra le mani; ruotare il piede sinistro in fuori e posizionare il tallone sul pavimento. Sfrutta la potenza e la stabilità delle gambe e del core per tirare indietro l'anca destra e l'anca sinistra in avanti. Solleva le braccia lungo i lati della vita e connettiti al tuo core. Dallo stinco posteriore, estendi le braccia in avanti; guardare avanti. Senti una linea di energia dalla gamba posteriore attraverso la pancia, la colonna vertebrale anteriore, il cuore e i mignoli. Mantieni la consapevolezza interiore e fai 5 respiri. Ripeti sull'altro lato.

4. Virabhadrasana I (Warrior Pose I)

Scorrerai tra le pose 4 e 5 per aprire e lubrificare i fianchi. Da Extended Warrior, inspira, solleva il busto e porta le braccia in alto.

5. Cavalcare l'onda

Espira, porta le mani a terra all'interno del piede destro, gira a sinistra e tira leggermente verso l'interno il tallone sinistro. Tieni le mani sul pavimento per supporto, se necessario. Inspira e torna al Guerriero I, ruotando il tallone sinistro verso il basso e riportando l'anca destra sotto di te. Flusso tra il Guerriero I e questa posizione 5 volte su ciascun lato. Allora vieni a Down Dog per 5 respiri.

6. Posa dell'elefante

Da Down Dog, avvicina le mani ai piedi e rotola in piedi. Piega le ginocchia, ancorando il coccige verso la terra. Dal core, solleva il busto e il cuore. Premi i palmi delle mani insieme, posiziona la punta dei pollici sul terzo occhio e avvicina i gomiti. Le tue braccia fungono da proboscide di elefante. Rilascia le scapole lungo la schiena e solleva lo sterno e i gomiti. Guarda davanti a te, sentendoti radicato e fiducioso. Dopo 5 respiri, alzati e abbassa i palmi delle mani sul cuore per qualche altro respiro. Ripeti 3 volte.

7. Prasarita Padottanasana (Piegamento in avanti in piedi a gambe larghe)

Allarga i piedi. Intreccia le dita dietro di te. Inspira e solleva il petto; quindi espira e piegati in avanti, portando le mani sopra la testa verso il pavimento. Terra attraverso i tuoi piedi e le tibie; rilascia la tensione dal collo e dalle spalle. Rimani per 5-10 respiri.

8. Torsione di apertura del torace

Da Prasarita Padottanasana, appoggia le mani sul pavimento e ruota leggermente i talloni. Piega profondamente il ginocchio destro mentre alzi le dita del piede sinistro. Passa le tue ossa sedute sopra la terra e diventa pesante nel tuo coccige. Disegna l'interno coscia sulla linea mediana. Porta il braccio destro e la spalla intorno allo stinco destro, premendo la gamba destra in rotazione esterna. Porta il braccio sinistro dietro di te e stringi il polso sinistro con la mano destra. (O semplicemente posiziona la punta delle dita sul pavimento davanti a te.) Trova l'equilibrio tra il fare e l'essere; apprezzare la saggezza che il tuo corpo ha da offrire. Respirare. Ripeti sull'altro lato.

9. Goddess Pose with Twist

Stai con i piedi un po 'più larghi dei fianchi e ruotali di circa 45 gradi. Premi delicatamente le mani sulla parte interna delle ginocchia mentre fai cadere il coccige verso il basso. Estendi la colonna vertebrale in avanti, parallelamente al pavimento. Inspira e tira la pancia verso la colonna vertebrale; espira e ruota il busto e il cuore a destra, la spalla sinistra in basso, allargandoti sul petto. Inspira e torna al centro. Espira e ruota a sinistra. Connettiti alla facilità e all'equilibrio del tuo corpo mentre si muove attraverso le transizioni. Ripeti 5 volte.

10. Parivrtta Janu Sirsasana (posizione della testa del ginocchio ruotata), variazione

Da Goddess, salta i piedi più largamente, piega il ginocchio destro e accovacciati finché non sei seduto sul pavimento con la gamba sinistra estesa e le dita dei piedi rivolte verso il cielo. Allunga la colonna vertebrale, tieni la caviglia destra con la mano sinistra e solleva il braccio destro sopra la testa. Allontana il ginocchio destro dalla linea mediana. Disegna la spalla sinistra davanti alla gamba sinistra e ruota il lato destro del tuo cuore verso il cielo. Connettiti alla gratitudine attraverso il tuo respiro. Fai 5 respiri, esci e, quando sei pronto, ripeti sull'altro lato.

Raccomandato

10 cose che solo Pitta capiranno
Triphala: tonico per la pancia dell'Ayurveda
Talking Shop con David Swenson