Introduzione alla filosofia dello Yoga: Scuola Sutra 1.2

Yoga Sutra 1.2

Yogas-citta-vrtti-nirodhah

Lo yoga è la restrizione delle fluttuazioni della coscienza. (traduzione di Georg Feuerstein)

Nello Yoga Sutra 1.2, Patanjali si rivolge alla coscienza. Ma cos'è la coscienza e cosa c'entra con la tua pratica yoga? Una volta capito come funziona, puoi imparare a navigare attraverso la vita su una chiglia più uniforme. Citta (pronunciato CHIT-ah) ha due elementi essenziali, il primo dei quali chiameremo "contenuto". Molti tipi di contenuti riempiono la tua coscienza: la tua percezione diretta di un oggetto o di una persona, un pensiero o un ricordo, un sentimento, persino un sogno. Questi contenuti sfilano attraverso il citta senza quasi un momento di riposo. Ti identifichi naturalmente a stretto contatto con loro. Fungono da grano per il mulino del tuo ego, guidando gli alti e bassi delle tue montagne russe emotive quotidiane.

È qui che entra in gioco il secondo elemento di coscienza. Drashtri (pronunciato albero DRASH), letteralmente "il veggente", fa luce sui contenuti del citta. Senza di essa, non ci sarebbe coscienza. Immagina di trovarti in una stanza strana, totalmente buia senza una torcia, incapace di muoverti e di muoverti a tentoni. Potresti descrivere il contenuto della stanza? Non è probabile. Allo stesso modo, il contenuto di citta sarebbe nascosto alla nostra vista senza drashtri.

Mentre i contenuti del citta sono effimeri e in flusso costante, il veggente è eterno e non cambia mai. È l'osservatore perfettamente imparziale; tutto ciò che fa è illuminare i contenuti, accogliendo tutto con serenità. Dal punto di vista di Patanjali, il veggente è il tuo sé autentico. Imparare a riconoscerne l'esistenza è uno degli obiettivi dello yoga di Patanjali.

Esercizio

Chiudi gli occhi e osserva i contenuti che stanno passando attraverso citta. Normalmente ti identifichi con tali contenuti e non sei a conoscenza del veggente. Ora fai un passo indietro rispetto ai contenuti. Puoi identificarti con il veggente? Prova questo esercizio la prossima volta che ti trovi in ​​una situazione stressante. Quando smetti di identificarti con i tuoi pensieri e noti il ​​veggente, si diffonde lo stress?

Raccomandato

Buzzed: Yoga and Alcohol
Di quale olio essenziale ha bisogno il tuo chakra? Rispondi al nostro quiz!
12 pose per mantenere la calma quest'estate