Posa della sfida: Eka Pada Bakasana

Eka Pada Bakasana (Posizione della gru con una gamba sola): una posa che colpisce un filo di paura nel cuore di tutti gli yogi che bilanciano le braccia. Questa posa è fottutamente difficile. È simile a suo cugino, Eka Pada Koundiyasana I, ma più feroce. È sicuramente la posa che ti farà cadere dalle sbarre delle scimmie. Detto questo, come gestisci un bullo? Con gentilezza e strategia! Renditi conto che questa posa richiede pazienza, forza, consapevolezza e tempo. Non puoi rinunciare a questo anche quando sembra che ti stia costringendo a farlo. Raggruppa la tua consapevolezza di base e continua a tornare a questa posa. Se vuoi ottenere Eka Pada Bakasana, devi metterlo in una routine regolare. Quindi, inizia da qui e continua a tornare per saperne di più finché non salirai in alto sopra le barre delle scimmie e nel futuro!

Passo 1:

Non è nemmeno necessario contemplare la posa della gru con una gamba sola se non possiamo dondolarla con entrambe le gambe. Inizia in uno squat basso in equilibrio sulle punte dei piedi con gli alluci e i talloni interni che si toccano. Separare le ginocchia larghe e far camminare le braccia in avanti finché non sono dritte. Rimani basso ma fai rientrare le mani, avvolgendo le ginocchia interne attorno alla parte superiore delle braccia esterne. Dare alle braccia un forte abbraccio con le ginocchia. Mantieni questa presa ma solleva il fondo. Piegare i gomiti e rassodare gli avambracci. (Un passo molto importante. L'equilibrio delle braccia è difficile perché portiamo il nostro peso corporeo sulle braccia, il che le fa piegare. Prevenire questo rassodando sulla linea mediana per creare altezza e sostegno). gomiti sopra i talloni delle mani e sollevare un piede verso il basso. Seguire sollevando anche il secondo. Tieni lo sguardo in avanti della punta delle dita.Trova un enorme arrotondamento nella parte superiore del corpo, mantieni gli avambracci rassodati sulla linea mediana e fai un respiro dolce e facile.

Passo 2:

È ora di rafforzare la posa asimmetrica! Voglio che immagini che ci sia un Thigh Master tra le tue cosce. Disegna le cosce l'una verso l'altra per creare tensione. Le ginocchia si muoveranno lentamente verso la linea mediana lungo il braccio. Scegli una gamba da accostare per incontrare il secondo braccio. Una volta arrivato, tieni il braccio tra le due ginocchia. C'è un enorme arrotondamento della parte superiore della schiena che ti impedisce di cadere dal centro durante la transizione. Ottieni una buona presa sotto la punta delle dita e un forte rassodamento dei gomiti piegati. Appoggialo o prova a riportare il ginocchio originale in Crow. Questo sarà un movimento più veloce e non preoccuparti che sia carino.

Passaggio 3:

L'ostacolo più comune a questa posizione non è affrontare i fianchi. Devono rimanere ALTI. Se proviamo a creare la posa completa con i fianchi bassi o paralleli al suolo, la posa diventa estremamente pesante. Più alti sono i fianchi, maggiore è l'estensione e la linea diretta dell'energia. Inizia in una posizione leggermente più corta di cane rivolto verso il basso. Solleva la gamba destra in aria. Piega il ginocchio e fallo atterrare il più in alto possibile sul bordo esterno del braccio. Tieni lo sguardo in avanti e piega entrambi i gomiti mentre continui a fissarli sulla linea mediana. I panini rimangono alti nell'aria. Trascina o salta lentamente il piede posteriore per aumentare l'altezza dei fianchi. Mantieni questa posizione per 5 respiri e riposa o continua con il passaggio 4.

Passaggio 4:

Più di ogni altra cosa, è il momento di prendere confidenza. Questa è una POSA FORTE. Onestamente, è probabilmente uno dei bilancieri più impegnativi là fuori. Quando entri nella posa, non c'è tempo per il dubbio. Fidati di te stesso, della tua forza e delle tue capacità. Affronterai la pianta? Forse è probabile, ma ti rialzerai e lo farai di nuovo. Riprendiamo da dove avevamo interrotto nel passaggio 3. I fianchi sono alti e vogliamo che rimangano lì. Continua a piegare i gomiti mentre si avvicinano per creare una piattaforma. Se non infastidisce le dita dei piedi, trascina il piede posteriore nella parte superiore del piede (lato dell'unghia verso il basso) finché non si trascina più e deve sollevarsi. Se questo ti dà fastidio, esegui la variazione di luppolo. Una volta che il piede posteriore è vicino e deve essere sollevato, sentirai uno strattone dalla parte inferiore della pancia.Tieni impegnata la parte inferiore del ventre ed estendi la gamba posteriore non appena si stacca da terra. Sarà come se la tua gamba posteriore avesse preso 8 colpi di caffè espresso. Rendi quella gamba dritta come una freccia e allarga le dita dei piedi. Espandi la parte posteriore del ginocchio. Tieni lo sguardo in avanti, i gomiti stretti e un giro nella parte superiore della schiena. Sparagli indietro o sdraiati e riposati tra i lati.

Kathryn Budig è un'insegnante di yoga del jet set che insegna online a Yogaglo. È l'esperta di yoga che contribuisce per la rivista Women's Health, Yogi-Foodie per MBG, creatrice del DVD Aim True Yoga di Gaiam e attualmente sta scrivendo The Big Book of Yoga di Rodale.

 Seguila su Twitter e Facebook o sul suo sito web.

Raccomandato

Hot Stuff: il libro Bikram Yoga di Bikram Choudhury
The Top Peanut Balance Balls
Fare amicizia con il corpo: trovare pace e sollievo dai disturbi autoimmuni attraverso lo yoga