Dopo la caduta: l'effetto a catena delle accuse contro Bikram e Friend

Gli scandali che hanno colpito i guru John Friend e Bikram Choudhury continuano a diffondersi nella comunità dello yoga, socialmente, finanziariamente ed eticamente. Yoga Journal dà un'occhiata alla profondità del danno e al modo in cui il male cambia - o no - gli yogi, la pratica e l'attività dello yoga.

Paula Carrasquillo ha seguito la sua prima lezione di yoga nell'autunno del 2011. Sviluppatrice di contenuti di siti web, moglie e madre nell'area di Washington, DC, aveva deciso di provare il famoso marchio di Bikram Choudhury perché pensava che potesse aiutare il suo ginocchio destro, che era stato ferito in un incidente stradale e non era mai guarito. Ha letto testimonianze online di come Bikram Yoga in particolare avesse riparato i corpi spezzati in modi che a volte i bisturi non possono.

In tre lezioni il suo ginocchio si sentiva meglio, ed entro tre mesi dalla pratica delle 26 asana e degli esercizi di respirazione che comprendono ogni lezione di Bikram Yoga ad alta temperatura di 9o minuti, Carrasquillo dice che la sua pressione sanguigna è diminuita e ha perso peso indesiderato. La trasformazione non si è fermata qui. Un altro mese dopo, lo yoga insieme alla terapia e alla scrittura hanno aiutato Carrasquillo a rendersi conto che soffriva di disturbo da stress post-traumatico. L'abuso domestico Carrasquillo dice di aver vissuto anni prima con ex partner la perseguitava ancora. "Lo yoga ha permesso al dolore profondo che stava interferendo con tutta la mia vita di emergere, così ho potuto affrontarlo", dice. Carrasquillo crede che lo yoga l'abbia aiutata a svezzare anche gli antidepressivi e l'alcol.

Ma nella primavera del 2o13, Carrasquillo aveva appreso che diversi studenti di Bikram avevano accusato Choudhury di molestie sessuali e stupro. All'inizio ha continuato a praticare, rifiutandosi di associare i potenziali errori di Choudhury al suo amato yoga. Ma alla fine le accuse sono diventate eccessive. Un giorno, nell'autunno del 2o13, mentre era in piedi davanti al suo materassino, Carrasquillo ebbe la nausea. Si rese conto che la pratica che era venuta a desiderare per aiutarla a guarire le stava facendo male.

La storia del tumulto emotivo di Carrasquillo non è unica. Decine di persone che hanno trovato una pratica, un insegnante, una comunità e talvolta una carriera attraverso lo yoga sono state gettate nel vuoto quando un leader venerato è accusato di molestie sessuali, frode emotiva ed economica e persino di infrangere la legge. Purtroppo, nello yoga occidentale, ci sono state molte di queste affermazioni.

Più di recente, i rapporti sui presunti passi falsi di Choudhury si sono alternati nelle notizie tradizionali con storie delle sospette scorrettezze di John Friend, il fondatore di Anusara Yoga, che integra la terapia yoga, la filosofia e l'allineamento. Nel febbraio 2o12, un dipendente di Anusara ha affermato che Friend aveva rapporti sessuali con dipendenti, guidando una congrega Wiccan tutta al femminile che praticava rituali di natura sessuale, congelando di nascosto i piani di benefici per i dipendenti di Anusara e chiedendo ai dipendenti di accettare spedizioni di marijuana. . Quasi due mesi dopo, il Washington Post ha riferito che Friend stava facendo sesso con gli studenti. In tali scandali di alto profilo, le persone direttamente coinvolte - i "guru" e i loro accusatori - attirano l'attenzione del pubblico. E anche se non sminuiremmo mai la gravità delle loro esperienze,quei giornalisti rappresentano solo una frazione di una storia molto più grande. È il resto della comunità yoga, i milioni di studenti, insegnanti e proprietari di studi che vengono alla pratica regolarmente per la salute, la guarigione e un senso di appartenenza, che costituiscono la stragrande maggioranza delle persone colpite.

Vedi anche Bikram Yoga sopravviverà?

All'interno della comunità, i membri sono lasciati a sistemare le macerie dopo che le voci polarizzate intorno ai leader caduti si sono finalmente calmate, decidendo dove rivolgersi dopo che le loro tribù si sono divise. Devono mantenere le loro identità e possibilmente mezzi di sussistenza dopo che alcune pratiche sono state abbandonate e alcuni studi chiusi. Devono imparare dal passato e prepararsi meglio, emotivamente, socialmente e finanziariamente, per il prossimo turbamento, che purtroppo sembra quasi inevitabile. In effetti, questo febbraio, il New York Times ha riportato una sesta causa civile intentata contro Choudhury. (Il primo caso dovrebbe essere processato in agosto.) In un mondo in cui anche guru iconici possono apparentemente andare e venire, gli yogi e gli insegnanti di tutti i giorni sono quelli che hanno bisogno di ridurre al minimo i danni e proteggere la pratica che amano.

Un successo personale

Quando nel 2o13 iniziarono ad emergere voci su Choudhury, Carrasquillo ha sentito quello che molti hanno sentito durante i recenti scandali: conflittuale. Voleva sostenere gli accusatori di Choudhury, ma Carrasquillo si era anche affezionato agli apparenti poteri di guarigione di Bikram Yoga. "Semplicemente non volevo crederci, semplicemente perché mi piaceva così tanto lo yoga", dice.

Carrasquillo ha trascorso quasi un anno cercando di convincersi che avrebbe potuto continuare a praticare nonostante la sua rabbia per le accuse. Poi un giorno del 2 novembre 2013, il suo insegnante di yoga stava leggendo la sceneggiatura standard di Bikram in classe, come al solito. Ma questa volta Carrasquillo ebbe una forte reazione viscerale. “Volevo vomitare. Non potevo più farlo ", dice. "La guarigione che avevo sperimentato fino a quel momento era in pericolo." Dopo quella lezione, ha promesso di non tornare mai più a Bikram Yoga.

Anche se la storia personale di Carrasquillo potrebbe non rispecchiare quella di tutti, molte persone vengono allo yoga per motivi fisici, o per rimediare a un infortunio o per rimettersi in forma, e vengono rapidamente travolte dalla guarigione olistica che lo yoga può fornire. La ricerca ha collegato la pratica con miglioramenti di stress, depressione, ansia e persino disturbo da stress post-traumatico. Una spiegazione è che i metodi di consapevolezza come lo yoga e la meditazione ci aiutano a diventare consapevoli del bagaglio emotivo che portiamo e ci insegnano come usare il nostro respiro per ridurre lo stress, suggerisce lo psichiatra Bessel van der Kolk, MD, nel suo nuovo libro, The Body Mantiene il punteggio .

Vedi anche 17 Poses for Mindful Meditation 

Paradossalmente, mentre scoprire emozioni profonde può darci la forza per affrontare la tristezza, la rabbia o il dolore, tale lavoro può anche renderci più vulnerabili alle lesioni emotive quando un leader fidato cade, spiega Dave Emerson, autore di Trauma-Sensitive Yoga in Therapy e direttore dei servizi di yoga presso il Trauma Center di van der Kolk presso il Justice Resource Institute di Brookline, Massachusetts. Assistere alla caduta di un leader di yoga può essere particolarmente doloroso per qualcuno che ha subito traumi relazionali passati, dice Emerson. "Gli insegnanti di yoga spesso promettono felicità e salute, e quindi gli studenti si aspettano che siano al sicuro e affidabili", spiega. "Quindi può essere devastante quando un insegnante ti tradisce o ti delude, riportandoti a sentirti insicuro all'interno di relazioni su cui pensavi di poter fare affidamento."

Il tradimento può anche farci mettere in dubbio il nostro senso del giudizio, la validità di una modalità di guarigione e qualsiasi progresso che abbiamo fatto, spiega Rachel Allyn, PhD, psicologa clinica e insegnante di yoga a Minneapolis e creatrice della psicoterapia YogaPsych, che usa asana e esercizi di respirazione per aiutare le emozioni immagazzinate a venire in superficie. Inizialmente, la negazione è comune; è un modo per ridurre al minimo il disagio che deriva dal credere fortemente in qualcosa che diventa corrotto o disonesto, ma in cui vogliamo comunque impegnarci, spiega.

Mentre Carrasquillo ha lottato per venire a patti con come la sua lealtà a Bikram Yoga fosse in conflitto con il suo desiderio di entrare in empatia con coloro che accusavano il fondatore di stupro, lo stress emotivo risultante e i sentimenti di colpa e ipocrisia - qualcosa che gli psicologi chiamano dissonanza cognitiva - la divorarono. Sapeva che lasciare la sua pratica era il modo migliore per mostrare la sua fedeltà a coloro che rivendicavano abusi, eppure aveva paura di abbandonare ciò a cui aveva dato così tanto credito per la sua guarigione. Così Carrasquillo ha giustificato il soggiorno più lungo, dicendosi: “[Choudhury] non è il mio capo, e gli insegnanti che avevo non erano lui; Sono fedele a quegli insegnanti. Ha creato una grande sequenza; molte persone cattive creano cose buone ".

La dissonanza cognitiva fa certamente parte dell'essere umano, dice Allyn. Ma quando continuiamo a impegnarci in comportamenti che vanno contro la nostra morale ed etica, possono minacciare il nostro senso di identità. Questo può portare a sentimenti di vergogna e da lì, depressione e ansia. Ma anche qui lo yoga e la meditazione possono aiutare. "Lo yoga ti aiuta a confrontarti, sia con la luce che con l'oscurità, in modo gentile", dice Allyn. "Ti permette di vedere te stesso chiaramente, di amarti ancora e di voler imparare." Puoi imparare, ad esempio, ciò che Carrasquillo un giorno dedurrà: il potere della propria pratica non è esclusivamente legato a un insegnante o metodo.

Vedi anche Come dare l'esempio

Una comunità, fratturata

William "Doc" Savage ha praticato vari stili di yoga per quattro anni, cercando di migliorare le sue prestazioni come corridore di ultramaratona, prima di incappare in un "Grand Gathering" di Anusara in una conferenza Yoga Journal nel 2oo8. Savage rimase sbalordito dal senso di appartenenza che provava lì. "Mi sono guardato intorno e ho pensato, 'Wow, queste sono le mie persone'", dice Savage. "Era una comunità di estroversi", aggiunge, descrivendo le persone che chiacchierano e trascorrevano del tempo sulle stuoie dell'altro.

Savage, sottufficiale in pensione dell'Aeronautica degli Stati Uniti, è socievole, ma ammette anche una paura isolante di lunga data di mostrare emozioni crude. Uno dei principi di Anusara, che significa "fluire con grazia", ​​è aprire il tuo cuore per connettersi con il divino dentro di te e in tutti. "Con Anusara, ho imparato a condividere le mie emozioni", dice Savage. "È stato spaventoso, ma sapevo di avere insegnanti e una comunità che mi avrebbero aiutato e sostenuto".

Quando le presunte trasgressioni di Friend furono smascherate nel 2212, Savage si sentì deluso e frustrato, ugualmente dal comportamento di Friend e dalla risposta della comunità e dalle lotte intestine. Ha assistito alla rottura di Anusara mentre i praticanti e gli insegnanti hanno trovato gruppi più piccoli con cui potevano confidarsi e sfogarsi. Savage ha fatto ciò che riteneva necessario per nascondere la sua profonda delusione e tristezza e per mantenere la sua compostezza. "Ero l'insegnante dei miei studenti e ho cercato di continuare", dice Savage. "Ho suddiviso in compartimenti."

Decenni di ricerche nel campo delle scienze sociali dimostrano che la comunità, insieme alla fede e al lavoro, è il segreto del benessere emotivo. Alla Harvard School of Public Health, i ricercatori hanno scoperto che le chiavi della felicità includono una rete di supporto di familiari e amici e sapere come riprendersi da situazioni stressanti. Fondamentalmente, la comunità ci dà identità e un senso di scopo, che a sua volta ci mantiene felici e in salute.

Vedi anche Yogi's Guide to Evaluating Teacher Training Programs

Il che aiuta a spiegare perché, allo scoppio dello scandalo Friend, Savage non voleva reinventare la sua identità. Aveva già investito in una formazione per insegnanti Anusara di livello base ed era appena entrato nel programma completo di certificazione degli insegnanti. "Ogni volta che ho provato a insegnare qualcosa di diverso da Anusara, non mi sembrava giusto", dice. Così ha continuato a insegnare il metodo di Friend, anche se l'attività stava fallendo. Al quartier generale di Anusara a Woodlands, in Texas, il personale amministrativo si era notevolmente ridimensionato e molti degli insegnanti senior che avevano contribuito a organizzare eventi e corsi di formazione erano partiti. La comunità di Savage - e il terreno sotto di lui - si stava sgretolando.

Nel luglio del 2o12, Savage e altri due devoti di Anusara iniziarono a controllare i danni. Hanno firmato un accordo di licenza con Friend per utilizzare la sua proprietà intellettuale e in ottobre sono stati incorporati come First Principle, Inc., chiamandosi Anusara School of Hatha Yoga e elencando se stessi come gli unici tre insegnanti. Quel numero da allora è balzato a poco più di 55o oggi, con un massimo di 55, ooo studenti: un enorme calo rispetto ai quasi 1.500 insegnanti e si stima che 6oo, ooo studenti pre-scandalo. Ma Savage ei suoi colleghi sono più intenzionati a garantire che la storia non si ripeta. Hanno installato un consiglio di amministrazione, eletto da insegnanti e rappresentanti globali, che continuano a sviluppare il curriculum di Anusara. "Vogliamo evitare un singolo punto di fallimento", una critica che molti insegnanti avevano su Anusara sotto John Friend, dice Savage."Ho riformato Anusara per aiutare le persone ad avere di nuovo comunità."

Certo, non tutti sono tornati, comprese le ex insegnanti di alto livello di Anusara Elena Brower, Amy Ippoliti e Desirée Rumbaugh, che sono passate per intraprendere nuove attività e ospitare corsi di formazione e ritiri non Anusara. Un'insegnante senior di Anusara che desiderava rimanere anonima dice che ora è felice di far parte della più grande comunità di yoga, ma lamenta anche la perdita del gruppo affiatato di persone con cui si è riunita per praticare Anusara. "La parte più triste era che la comunità era una vera risorsa", dice. "È stato spaventoso e deludente il modo in cui tutti si sono sparpagliati."

Un nuovo modello di business

Anni dopo che gli scossoni Bikram e Anusara sono venuti alla luce, il fondatore di ogni stile di yoga continua a fare notizia. Choudhury, che non ha risposto alle richieste di intervista dello Yoga Journal, stava ancora insegnando ad aprile, secondo il suo sito web, e ad aprile è apparso sulla CNN dicendo di essere innocente. Un amico, che ha ammesso almeno una relazione, ha licenziato Anusara ed è tornato all'inizio del 2001 con una nuova forma di yoga chiamata Sridaiva, o "destino divino", che ha sviluppato con un ex studente di Anusara. "Mi sento bene per dove sono e dove sto andando", dice Friend. "Ricorderò i miei difetti ed errori e cercherò di non replicare quali schemi hanno portato al dolore e alla disarmonia".

Vedi anche Trova il tuo insegnante: cosa cercare + Evita nella scelta di un YTT

Sulla scia degli scandali, molti insegnanti e proprietari di studi stanno attivamente cercando di creare un modo diverso, meno rigido e più diversificato sia per insegnare che per fare affari, e nel processo ridefinendo il ruolo di un "guru". Noah Mazé, che ha insegnato ad Anusara dal 2000 fino allo scandalo Friend, è uno di questi pionieri. Mazé si è dimesso da Anusara perché non si è allineato con le scelte di Friend dopo lo scandalo. Aveva anche espresso preoccupazione per quanto si sentisse ostinato che Friend stesse diventando. Quando Friend ha debuttato con Anusara nel 1997, era un ibrido di allineamento, terapia e filosofia tantrica, ma verso la fine ha smesso di incorporare altri insegnamenti e di evolvere la pratica. Mazé era frustrato dall'incapacità di Friend di ascoltare critiche o suggerimenti per migliorare Anusara (una critica che molti insegnanti condividono sia di Friend che di Choudhury). Labirinto,che ora possiede YogaMazé a Hollywood, in California, ha sviluppato il proprio stile, ma dice che è costantemente informato da altri tipi di yoga, nonché dallo studio della biomeccanica e della terapia fisica.

Diversificazione e indipendenza sembrano ripagare anche gli ex proprietari dello studio Bikram, grazie in parte a Mark Drost, un tempo istruttore di alto rango Bikram. Nel 2oo4, Drost possedeva sette studi Bikram, ma nel 2oo8 dice di essere stato così scoraggiato da quelli che considerava i discutibili metodi commerciali del guru e le connessioni con le studentesse che si è eliminato da ogni affiliazione a Bikram e ha convertito uno dei suoi ex studi Bikram , a Buffalo, New York, in Evolation Yoga (nel 2oo9). Evolation offre lezioni di hot yoga simili alla sequenza Bikram a 26 pose. Nel 21/11, Choudhury ha citato in giudizio Drost per violazione del copyright, ma Drost ha rifiutato di risolvere in via extragiudiziale, e nel dicembre 2o12, un giudice ha condannato Choudhury che rivendica in esclusiva una sequenza di yoga. All'improvviso, le porte dello studio di yoga si spalancarono per chiunque offrisse la sequenza Bikram Yoga,o qualsiasi altra sequenza di pose. Sempre più proprietari di uno studio Bikram Yoga sono migrati silenziosamente dalle affiliazioni Bikram e stanno invece offrendo la stessa sequenza o una sequenza simile con un nome diverso.

Tuttavia, la domanda rimane: come hanno fatto Choudhury e Friend ad ottenere così tanto potere in primo luogo? "Hanno presentato i loro sistemi come vie di salvezza e le persone hanno creduto che la loro strada fosse la migliore", spiega Lola Williamson, PhD, professore associato di studi religiosi al Millsaps College di Jackson, Mississippi, e co-editrice di Homegrown Guru.

Comprensibilmente, molti insegnanti sembrano molto consapevoli della potenziale pendenza scivolosa tra istruzione e adulazione. Alcuni temono che l'autorità di cui hanno bisogno per fornire una conoscenza dello yoga profondamente profonda e duratura sia diventata off-limits. "Abbiamo paura di essere visti come manipolatori", dice l'insegnante di Anusara che voleva rimanere senza nome. "Sono più cauto nel suggerire una relazione di mentore."

Vedi anche Elenco di 10 cose da fare per i nuovi insegnanti di yoga

Anche Mazé rimane sensibile al suo rapporto con gli studenti. A volte si esercita in fondo alla stanza e dice che il ruolo di un guru è quello di stimolare il dialogo e il dibattito invece di sopprimerli. "Non abbandonare il tuo pensiero critico a nessuno", dice ai praticanti. "Voglio che i miei studenti e la comunità si sentano a proprio agio nel mettere in discussione i miei insegnamenti".

Carol Horton, PhD, un'insegnante di yoga ed ex professoressa di scienze politiche che scrive sulle relazioni studente-insegnante, suggerisce che i corsi di formazione degli insegnanti dovrebbero preparare gli istruttori ad affrontare le complesse emozioni che lo yoga può portare alla luce. "Quando uno studente viene in classe, dovrebbe avere la certezza che l'insegnante sta facendo il lavoro necessario per creare uno spazio sicuro, dove gli studenti possono esplorare come potenziare se stessi attraverso lo yoga", dice. Gli insegnanti devono anche essere sufficientemente preparati per resistere alle proiezioni degli studenti, aggiunge.

Un pieno recupero

Ma la responsabilità di rendere lo yoga un luogo sicuro per tutti non può essere solo nelle mani degli insegnanti. Gli studenti devono avere il potere di guarire se stessi, invece di cercare la salvezza da qualcun altro, dice Allyn, e questo richiede essere consapevoli e fidarsi dei loro sentimenti e pensieri. Ricevi conoscenza e saggezza da istruttori dotati, dice Allyn, ma non accreditare mai un insegnante per averti guarito. Suggerisce di chiedersi: "Mi sto rivolgendo al mio insegnante, come farei con un partner, per curare vecchie ferite?" Se la risposta è sì, prova a provare nuovi stili e comunità di yoga per vedere se le proprietà curative della pratica portano con te. Oppure, rivisita il principio yogico dell'aparigraha, o non aderire. Ancora più importante, abbraccia chi sei: "Una comunità forte può esistere solo quando le persone che compongono quella comunità sono forti dentro di sé,affermando di essere perfetti nella loro imperfezione, proprio come lo è il loro insegnante o guru ", dice Williamson.

Carrasquillo è a bordo. "Ognuno di noi ha un guru interiore da scoprire", dice l'ex devoto di Bikram, che alla fine ha sviluppato una pratica domestica regolare, ha completato una formazione per insegnanti non Bikram e, l'anno scorso, ha iniziato a tenere lezioni di Vinyasa in contesti aziendali. “Non voglio che gli studenti mi ammirino. Voglio che si guardino dentro per trovare le risposte ".

Raccomandato

Sigillo di saluto
I migliori tappetini da cucina anti-fatica
I migliori infusori per tè in acciaio inossidabile