Il punto di vista dell'Ayurveda su tutte le recenti miscele di marijuana e asana

In una recente notte buia e invernale nel pittoresco quartiere familiare di Carroll Gardens, Brooklyn, una manciata di studenti in cerca di anima si sono riuniti all'Area Yoga per una lezione di yoga sperimentale che promuoveva una connessione più profonda con il Sé. L'offerta di 70 minuti, "Yoga Nidra with CBD Oil", è stata guidata da Shep Lantz, un insegnante di yoga appena nominato a soli cinque mesi dalla formazione in India, che ha parlato delle proprietà medicinali dell'olio di cannabidiolo (CBD) come cura per la sua ansia. L'olio di CBD, uno degli almeno 113 cannabinoidi attivi che costituiscono quasi il 40% della pianta di cannabis, ha anche dimostrato di essere utile per combattere infiammazioni, nausea, insonnia, tensione muscolare, fratture ossee, ictus e altre malattie croniche, incluso il Parkinson. malattia, morbo di Alzheimer e artrite reumatoide. Il CBD è ora legale in tutti i 50 stati,a condizione che il prodotto sia privo di qualsiasi traccia di tetraidrocannabinolo (THC), proprietà psicoattiva della marijuana.

Il dibattito sullo yoga e l'erba

Con le lezioni di yoga sulla cannabis in aumento in stati come la California e il Colorado, dove la marijuana ricreativa è legale e le lezioni di olio di CBD che spuntano in altri stati di tendenza liberale, si sta preparando un dibattito tra i praticanti se uno stato di coscienza alterato sia favorevole o controproducente per raggiungere il obiettivo finale finale dell'unità.

"La cannabis, per me, è una medicina per il corpo fisico, emotivo e spirituale", dice Darrin Zeer, che ha creato 420 ritiri in Colorado, un'offerta esperienziale che promuove "ganja yoga e meditazione" per la guarigione e il sollievo dal dolore. Zeer sostiene che le sostanze che alterano la mente erano originariamente usate come rituale durante i tempi vedici come mezzo per espandere la coscienza. Dice che i santi sadhu indù - asceti indiani che hanno rinunciato alla vita materiale - con cui ha trascorso del tempo considerano la ganja una pianta medicinale sacra che porta beneficio alla mente, al corpo e allo spirito. Zeer attesta anche che la pratica dell'uso della marijuana con lo yoga ha aiutato ad alleviare il suo dolore cronico alle articolazioni e alla schiena e ha ampliato il suo senso di autocoscienza. "Per alcune persone, la cannabis può aiutare ad aprire la porta spirituale e dare loro una sbirciatina", dice.

Rachel Ginsberg, una praticante di yoga a Brooklyn concorda sul fatto che la marijuana la aiuti a aggiogare insieme i suoi sé spirituali e fisici. "Trovo che quando sono su di giri, è più facile per me lasciare andare molte delle cose che occupano regolarmente la mia mente da scimmia", dice. "Per me, si tratta di aiutarmi ad entrare in uno spazio più profondo e meditativo dove posso entrare in sintonia con il mio corpo e darmi ciò di cui ho effettivamente bisogno."

Ma lo yoga e l'Ayurveda, la scienza medica indiana di 5.000 anni, mirano a coltivare la chiarezza e la purezza della mente, note come sattva, uno dei tre guna (modi di esistenza). Se il sattva è ciò per cui uno yogi si sforza, ha davvero senso mescolare THC - o birra o vino per quella materia - con la pratica?

Vedi anche  Lo yoga a misura di 420 è più del marketing intelligente?

La prospettiva ayurvedica sulla marijuana

I testi ayurvedici descrivono la marijuana usata come medicina come un "nettare", ma usata a scopo ricreativo come un "veleno". E recenti ricerche mostrano che la marijuana ha innumerevoli benefici medicinali per coloro che soffrono di dolore cronico, sottoposti a chemioterapia e altri trattamenti contro il cancro, tra gli altri usi. Ma un altro dei guna, tamas (la qualità dell'ottusità o dell'inerzia), può aiutare a spiegare come l'Ayurveda considera l'uso della marijuana diventare problematico.

"Il THC è considerato tamasico nell'Ayurveda", afferma il dottor John Douillard, medico ayurvedico, che conduce il corso online Ayurveda 101 di Yoga Journal. "I farmaci Tamas nascondono cose come il dolore e le emozioni." Spiega che anni di sovrastimolazione e gli alti e bassi emotivi della vita possono logorare la mente, rendendola incline alla dipendenza, all'astinenza, alla dissociazione e all'automedicazione con droghe e alcol. Douillard dice che ciò che può iniziare come un vizio ricreativo in uno stato rajasico (appassionato, presente o eccitato) può essere dannoso in uno stato tamasico , poiché la mente tenta di ristabilire un falso senso di sicurezza e diventa dipendente.

Mentre Douillard concorda sul fatto che l'olio di CBD può essere utile per l'infiammazione neurologica e muscolo-scheletrica, sottolinea che l'olio di CBD non esisteva ai tempi dell'Ayurveda. "La marijuana è stata usata in alcuni contesti spirituali per aiutare a calmare la mente, ma mai per un certo periodo di tempo a causa dell'ottusità tamasica della mente che può creare", dice. E sebbene ci siano ashram che perdonano la marijuana, il dottor Douillard ha chiarito che sono davvero rari e sono classicamente disapprovati, poiché il progresso spirituale viene ostacolato quando la mente è in uno stato impuro.

Fumare marijuana rappresenta anche un problema per i dosha. Un altro praticante ayurvedico noto con il suo pseudonimo, Wolf Medicine, afferma che la marijuana può aggravare il vata dosha quando viene fumata. "È molto secca per tutto il corpo, non solo per i polmoni", dice e invece raccomanda gli edibili per uso medicinale, poiché inviano le proprietà benefiche al flusso sanguigno più velocemente del fumo. Le lezioni di yoga sull'erba, d'altra parte, dice, suonano più come un espediente che come una modalità di guarigione.

L'Ayurveda sembra dirci che non esiste una scorciatoia per la pace interiore, per pipa o in altro modo. Per raggiungere uno stato sattvico, devi davvero fare il duro lavoro di esplorare le complessità della mente e delle emozioni, attraversando gli alti e bassi di rajas e tamas attraverso la disciplina del tuo asana, pranayama e pratica di meditazione. 

Vedi anche Quiz ayurvedico: Scopri il tuo Dosha

Raccomandato

Buzzed: Yoga and Alcohol
Di quale olio essenziale ha bisogno il tuo chakra? Rispondi al nostro quiz!
12 pose per mantenere la calma quest'estate