Prendere i lati: Gate Pose

Come società siamo molto consapevoli e sviluppati nel nostro corpo anteriore. Salutiamo ed esploriamo il mondo con il nostro viso, parte anteriore del busto e bacino, mani e piedi. Al contrario, molti dei miei studenti mi hanno detto che sperimentano il loro corpo laterale - l'area dai fianchi fino alle ascelle - come un luogo che si sente intorpidito, denso o pesante. A meno che non si provi un dolore alla schiena, spesso viene anche dimenticato, lontano dalla vista, lontano dalla mente. Una bellezza dello yoga, che significa "unione", è che diminuisce l'enfasi su una parte del corpo e ci chiede di diffondere il nostro interesse e rispetto ovunque.

Parighasana (Gate Pose) energizza e alleggerisce il corpo laterale e invita il respiro a diventare veramente tridimensionale. In sanscrito parigha significa "la sbarra usata per chiudere un cancello". In Parighasana il corpo assomiglia a quella trave trasversale. L'asana allunga i muscoli intercostali che collegano le costole. Quando questi muscoli sono tesi, cosa che accade comunemente quando tossiamo e starnutiamo ripetutamente o abbiamo una postura scorretta, il movimento della gabbia toracica è limitato, così come la respirazione. Allungare i muscoli intercostali migliora la respirazione; di conseguenza, Parighasana aiuta i problemi respiratori solitamente associati ad asma, allergie, raffreddori e influenza. Prima di fare questa posa, però, esploriamo il nostro respiro con il respiro in tre parti.

La respirazione yogica aiuta a calmare i nervi, purifica il sistema circolatorio, nutre gli organi addominali e migliora la digestione; ci aiuta anche a sentirci più radicati e rilassati nel corpo. Il respiro in tre parti ci chiede di creare un movimento ondulatorio dal bacino alla parte superiore del torace: inspirando nella pancia, aspirando lo stesso respiro attraverso la gabbia toracica in espansione e ancora più in alto nel torace.

Sdraiati comodamente sulla schiena con le ginocchia piegate. Metti le mani sulla pancia (il tuo dito medio può toccare l'ombelico). Espira completamente, attirando la pancia verso l'interno. Quindi inspira, lasciando che il respiro tocchi la parte anteriore, i lati e la parte posteriore della pancia. Quando sei pronto, espira completamente. Quindi, posiziona i palmi delle mani sulla gabbia toracica in modo che le dita non si tocchino più.

Lascia che le costole si allarghino delicatamente mentre inspiri. Senti come stai aprendo la parte anteriore, i lati e la parte posteriore delle costole. Mentre espiri, sentirai le dita muoversi l'una verso l'altra. Ora, posiziona un palmo al centro della parte superiore del torace e respira in quella mano. Espandi dal petto fino alle clavicole. Espira completamente.

Quando hai finito di esercitarti per alcuni round, prenditi un momento per notare eventuali cambiamenti. Diventa consapevole del tuo corpo laterale. Quanto bene l'aria allarga le costole? Vediamo come Parighasana aiuta ad allargare il nostro respiro e la nostra consapevolezza del corpo laterale.

Posa benefici

  • Tonifica vita, muscoli addominali e organi
  • Aumenta la flessibilità della colonna vertebrale e la capacità respiratoria
  • Aiuta i problemi respiratori, come l'asma, le allergie e l'influenza
  • Aiuta la digestione e l'eliminazione

Controindicazioni

  • Dolore al ginocchio o lesioni
  • Dolore o lesione all'anca o alla spalla

Rilevamento della soglia

Per assumere la posa del cancello, mettiti in ginocchio. Se lavori su un pavimento duro, potresti considerare di imbottire le ginocchia con un tappetino o una coperta. Allunga la gamba destra verso destra, con il tallone del piede sul pavimento e le dita dei piedi che si allontanano dal corpo. Tieni il piede il più piatto possibile sul pavimento. Assicurati che la gamba destra sia dritta, con il ginocchio rivolto verso il soffitto e la caviglia in linea con l'anca destra. Posiziona il ginocchio sinistro direttamente sotto l'anca sinistra.

Allunga entrambe le braccia ai lati, i palmi rivolti verso il basso. Nella parte anteriore del corpo, raggiungi dallo sterno i muscoli del torace, allungandoti lungo i bicipiti fino ai pollici. Fai attenzione a non spingere in avanti la gabbia toracica. Senti la schiena del corpo estendersi dalla colonna vertebrale toracica ai mignoli. Inspira e senti un po 'di leggerezza nel corpo laterale; espira e piegati all'altezza della vita, facendo cadere il palmo destro sulla gamba destra inferiore e allungando il braccio sinistro verso l'alto, con il palmo rivolto verso il basso.

Ogni volta che inspiri, cresci un po 'più a lungo attraverso la spina dorsale fino alla sommità della testa, raggiungendo tutte le dita della mano sinistra. Ad ogni espirazione approfondisci delicatamente l'allungamento laterale, consentendo alla mano destra di muovere la gamba destra verso la caviglia e il palmo sinistro di allungarsi dall'anca sinistra.

Ora che sei nella posa, puoi perfezionarla. Invece di chiudere il viso e la pancia verso il pavimento, premi il pollice destro nell'interno della gamba destra per aiutarti a torcere. Senti l'anca destra e le costole posteriori destra che si muovono in avanti mentre il cuore si apre. Cerca di non farti bloccare la vista dal braccio sinistro; piuttosto allungalo oltre l'orecchio e sopra la testa. Respira nella gabbia toracica sinistra, sentendo i muscoli intercostali espandersi. Sappi che stai anche fornendo un tratto nutriente al fegato.

Quando ti senti pronto per uscire dalla Parighasana, usa l'inspirazione per sollevare il braccio sinistro verso il soffitto, riporta la colonna vertebrale in verticale e porta di nuovo le due braccia in orizzontale. Con la successiva espirazione lascia cadere le braccia. Quando esegui la posa sul secondo lato, non solo allungherai il lato destro del corpo e gli intercostali, ma fornirai anche un'apertura allo stomaco e alla milza.

La flessione laterale può essere molto diversa sui due lati, specialmente per le persone che hanno la scoliosi. Le costole, i muscoli e gli organi costretti dalla postura quotidiana riceveranno un gradito allungamento in Gate Pose. Assicurati solo di non andare più in profondità di quanto puoi respirare o muoverti comodamente.

Dopo aver eseguito la posa una o due volte, siediti su una coperta piegata o su un cuscino per fare diversi respiri in tre parti. Hai risvegliato il tuo corpo laterale? Riesci a sentire come i tuoi muscoli intercostali aiutano a sollevare le costole mentre inspiri e poi a tirarle verso il basso mentre espiri?

Una definizione che il Random House Dictionary fornisce per "cancello" è "qualsiasi mezzo di accesso o ingresso". Praticare la Gate Pose ci garantisce l'accesso a una respirazione migliore e un maggiore movimento di prana, l'energia vitale universale, in tutto il corpo. Con il corpo laterale risvegliato, la nostra esperienza di integrità e vitalità aumenta.

Barbara Kaplan Herring insegna yoga e meditazione a Berkeley, in California.

Raccomandato

10 cose che solo Pitta capiranno
Triphala: tonico per la pancia dell'Ayurveda
Talking Shop con David Swenson