YJ ci ha provato: Harmonium per principianti

Sono seduto con altre otto persone a semicerchio sul pavimento, aprendo lentamente il mio harmonium per la prima volta. Mi rallegro della sua dolcezza. Sembra un pianoforte giocattolo incrociato con un'elegante fisarmonica in teak che si ripiega su se stessa come la valigia di un bambino per un facile trasporto. Sono in uno studio di yoga, dove mi sono iscritto a un corso per imparare a cantare e suonare 10 mantra Kundalini eseguiti da alcuni dei miei musicisti preferiti, come Snatam Kaur e Jai-Jagdeesh. Come cantante e insegnante di Kundalini Yoga alle prime armi, il grande suono e la semplicità dell'armonium mi hanno affascinato. Mi sono iscritta a questo corso di sei settimane con l'obiettivo di accompagnarmi mentre conducevo una meditazione mantra o mentre cantavo durante le lezioni.

Il nostro insegnante, Michael Cohen, fondatore del Kirtan Leader Institute, ci guida attraverso l'impostazione e il posizionamento dei nostri strumenti. "Puoi suonare un solo accordo sull'armonium, e suona alla grande", ci dice. Ed è esattamente così che iniziamo: semplicemente tenendo premuti C e F sulla tastiera con una mano, pompando il mantice (il meccanismo che spinge l'aria attraverso le ance) con l'altra e cantando "Om". Ha ragione. Il tono è profondo e ricco, e quando suoniamo tutti insieme, il suono diventa ancora più espansivo, riempiendo la stanza e vibrando in profondità nel mio plesso solare come un ronzio rilassante per tutto il corpo.

Vedi anche  Hai sentito parlare di Kirtan, ma hai sentito parlare di Bhajan?

Storia di Harmonium

Sebbene molti scambino l'armonium per uno strumento classico indiano, in realtà è stato progettato in Europa nel 1800 come un'alternativa più economica all'organo o al clavicembalo. La versione europea veniva suonata come un organo tradizionale, ma quando lo strumento migrò in India tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo, durante l'ascesa del dominio coloniale britannico, incontrò una base di fan indiani che lo adattò alle specifiche locali: i pedali erano sostituito con mantice e lo strumento è stato posizionato sul pavimento in modo che le persone potessero suonarlo stando seduti in posizione a gambe incrociate. Infine, sono stati aggiunti i droni - piccole manopole posizionate sotto i tasti che suonano una nota fissa continuamente quando vengono tirate fuori -, conferendo alla moderna incarnazione dell'armonium il suo suono potente, multistrato e mistico.

Ho cantato tutta la mia vita. Mio padre era uno psichiatra che faceva da spalla a un gruppo rock e le mie prime esibizioni erano cantare canti natalizi con lui in strutture psichiatriche ospedaliere durante le vacanze. Da bambino, ero un vero prosciutto che cercava il microfono in ogni occasione. Sono cresciuto fino a diventare un nerd del dramma al liceo negli anni '90: recitando in musical e contemporaneamente ossessionato dal jazz classico e dal punk rock e curando una collezione di vinili killer.

Vedi anche Nuovo sito web insegna Kirtan

La musica è diventata il mio modo di affrontare il mondo, un mezzo per elaborare emozioni difficili e persino connettermi con una saggezza collettiva del passato, in particolare l'intelligenza emotiva delle potenti cantanti donne che mi hanno aiutato a navigare nel cuore spezzato dell'esperienza umana. Aretha Franklin, kd lang e, soprattutto, Billie Holiday erano i miei guru prima che avessi mai sentito parlare del termine.

Cos'è Naad?

Il concetto di Naad, l'essenza di tutti i suoni, è parte integrante del Kundalini Yoga. Naad Yoga combina mantra, respiro e ritmo per creare una risposta di guarigione nel sistema immunitario. A causa della forte attenzione alla vibrazione del suono, gli harmonium, le chitarre acustiche e il kirtan (un tipo di canto spirituale, che spesso utilizza chiamata e risposta) si trovano frequentemente nelle lezioni di yoga con mantra chiave progettati per dirigere la mente verso la positività e la ricettività.

La naturale espressività vocale del Kundalini Yoga ha parlato al mio sé infantile. E, per me, suonare l'armonium mentre canto eleva il canto a un'esperienza somatica di tutto il corpo. Inoltre, è facile. A differenza di una chitarra, non hai bisogno della forza delle dita o dell'abilità per tenere premuti i tasti, e se non sei un cantante naturale, sembra un'opportunità a basso rischio per cantare in un ambiente di gruppo mentre si costruisce lentamente la fiducia nel proprio propria voce.

Vedi anche  Insegnare i canti: incorporare il kirtan nelle tue classi

La verità sulle lezioni

L'armonium è sorprendentemente facile da imparare, specialmente il modo in cui Cohen insegna. Anche se non sai leggere la musica, il metodo di insegnamento di Cohen prevede fogli di grafici per canzoni che si basano su note musicali per nome (ABCDEFG), non come musica scritta su un rigo di alti o bassi. Nella prima classe, ha distribuito dei Post-it su cui abbiamo annotato le diverse note, e li abbiamo posizionati sopra i tasti corrispondenti per guidare le nostre dita. Alla fine, tutti cantavano e suonavano "Om Shanti", salendo i tasti da C a G al ritmo di un ritmo di tabla elettronico. Ho capito subito che l'harmonium è incredibilmente accessibile e divertente.

Alla seconda classe, ci siamo alternati a guidare il kirtan call-and-response con il nostro gruppo, che anche per un artista esperto come me era snervante. Ogni studente ha cantato una strofa di una canzone chiamata “Baba Hanuman” mentre l'intero gruppo suonava. Qui sta la vera magia del kirtan: sperimentare l'unicità e l'espressione creativa di ogni individuo e poi unirsi come una voce, un incantesimo dell'anima che si unisce alla coscienza universale.

Michael Cohen ora insegna Harmonium e guida il Kirtan online. Clicca qui per maggiori informazioni. 

Il mio harmonium ora si trova accanto al mio tappetino da yoga nell'angolo della mia camera da letto, pronto per essere suonato quando l'ispirazione colpisce. Spesso mi sintonizzo con esso prima della mia pratica meditativa quotidiana. Alcuni giorni suono per cinque minuti e altri per due ore, adattando lo strumento alle mie esigenze di espressione creativa in quel giorno. Nonostante le sue radici nella musica spirituale, ho fatto mio questo strumento, scegliendo accordi blues o standard jazz preferiti sui tasti. Proprio come la coscienza creativa dell'universo, questo strumento aiuta a integrare tutti gli aspetti del mio essere, non solo le parti che mi piacciono o le parti che sembrano ordinate e insieme. L'altro giorno ho insegnato a me stesso "Sai che non sono bravo" di Amy Winehouse. E dopo aver lavorato sul ritornello e aver improvvisato sul ponte, mi sentivo meglio di quanto mi sentissi da molto tempo. 

Vedi anche  The Effortless, Calming Magic of Mantra and Music, secondo Science

Raccomandato

Buzzed: Yoga and Alcohol
Di quale olio essenziale ha bisogno il tuo chakra? Rispondi al nostro quiz!
12 pose per mantenere la calma quest'estate