L'intervista a YJ: Ian Lopatin

Quando era un bambino Ian Lopatin guardava sua madre che ospitava riunioni di yoga del quartiere. Da adulto ha lavorato come avvocato dello spettacolo a Los Angeles, ha avuto un incontro rivoluzionario con Bikram Choudhury e ha aperto At One Yoga Studios, sia a Phoenix che a Scottsdale, in Arizona. Ora insegna il suo yoga influenzato dall'hip-hop in tutto il paese e sta lanciando una linea ossimorica di costumi per lo yoga chiamata Spiritual Gangster.

Yoga Journal: Quindi sei stato esposto allo yoga in giovane età?

Ian Lopatin: Quando avevo quattro o cinque anni, il nostro massaggiatore veniva a insegnare lezioni di yoga e l'intero blocco si presentava per lo yoga. Pensavo che mia madre fosse pazza. Crescendo non ho praticato regolarmente lo yoga. Dopo aver finito la scuola di legge in California, ero stressato e correvo molto. Sono andato a Yoga Works e Sean Corne mi ha fatto diventare dipendente. Mia madre mi ha dato un libro sullo yoga. E, stranamente, Bikram Choudhury sedeva accanto a me su un aereo. Lui ha cambiato la mia vita. Ho praticato con lui ogni giorno a Westwood, in California. Una cosa tira l'altra.

YJ: Come descriveresti lo stile At One?

IL: È un'esperienza divertente e atletica con la musica, e facciamo saltare in aria le idee sbagliate delle persone su cosa sia lo yoga. Un aspetto importante del nostro successo è l'elemento comunitario di tutto ciò che facciamo: ospitiamo kirtan , eventi con cibo e discussioni su questioni ambientali.

Lo yoga e la musica sono portali che aiutano le persone a sperimentare scoperte. Uso la musica per mettere tutti sulla stessa pagina energica. Le persone iniziano a muoversi come un banco di pesci. Steve Ross mi ha insegnato come rendere la musica integrale e come mettere in sequenza gli asana. È divertente e aiuta le persone a entrare più a fondo nella propria esperienza. Attingiamo a questa energia e portiamo lo yoga alle masse. Ci sono queste informazioni straordinarie nel sistema yoga che devono essere confezionate in modo che siano rilevanti per gli americani ad alto stress. Uso molto hip-hop. Per le sequenze in piedi, ha un ritmo primordiale che tutti possono cogliere: è un semplice uno-due. Pensa alle vecchie canzoni di Michael Jackson oa quello che Justin Timberlake sta facendo in questi giorni. Anche solo la persona bianca più rigida nella stanza può spostarsi.

YJ: Alcuni dei testi non sono unyogici?

IL: All'inizio sceglievo testi ad alta vibrazione. Ma, sinceramente, la maggior parte delle persone non ascolta i testi. Prima mi preoccupavo delle parole, ma ora mi rendo conto che se ha un bel ritmo, funziona. Le persone offese probabilmente hanno bisogno di essere scosse fuori dalla loro zona di comfort.

YJ: Cos'è Spiritual Gangster?

IL : Sto lavorando con la mia ragazza, Vanessa Lee, per creare una linea di abbigliamento lifestyle ad alta vibrazione chiamata Spiritual Gangster. Gli yogi generalmente si preoccupano dell'ambiente e si uniscono per le cause in cui crediamo. Il nome significa che siamo una banda di persone spirituali che vogliono fare la differenza. Le nostre magliette hanno messaggi come "Grato", "Medita" e "Ama tua madre", e molte delle magliette sono organiche o riciclate. Doniamo il 10% dei profitti a progetti di sostenibilità, come piantare alberi, e a cause sociali, come il Cambodian Children's Fund e la fondazione di Sean Corne, Off the Mat, Into the World.

Raccomandato

Buzzed: Yoga and Alcohol
Di quale olio essenziale ha bisogno il tuo chakra? Rispondi al nostro quiz!
12 pose per mantenere la calma quest'estate