Consapevolezza crescente

Salute, armonia, felicità ricca di endorfine: ci sono tante ragioni per praticare lo yoga quanti sono gli stili tra cui scegliere. Ma alla fine pratichi yoga perché ti aiuta a vivere la tua vita quotidiana. Come pratica di autoconsapevolezza, lo yoga è una guida infinitamente ricca su come trascorri le ore che non sei sul tappeto. Ma non è sempre facile accedere alla maggiore consapevolezza che trovi durante lo yoga. Un modo per trovare questa connessione è diventare più consapevoli di come le piccole scelte che fai ogni giorno influenzano te, la tua comunità e il mondo intorno a te. Forse quest'anno vorresti prenderti più cura del tuo corpo, aiutare gli altri o ridurre il tuo impatto sul pianeta. Qualunque sia la tua intenzione, quando apporti cambiamenti positivi basati sull'autocoscienza, puoi connetterti con la verità di chi sei e perché fai quello che fai.Ecco sette piccoli atti che possono aiutarti a capire te stesso, connetterti con il mondo che ti circonda e vivere il tuo yoga.

1. Cambia la tua prospettiva

Per cambiare radicalmente la tua prospettiva, esci dalla tua normale routine. Scegli un modo diverso di lavorare, prova un nuovo cibo, segui un corso da un insegnante di yoga con cui non hai mai studiato prima. Quindi nota come un cambiamento apparentemente semplice influenzi il modo in cui tutto il resto ti appare. "Il nostro intero mondo è fondamentalmente ciò che percepiamo", afferma Frank Jude Boccio, insegnante di meditazione e autore di Mindfulness Yoga. "Il verso di apertura del Dharmapada, un'antologia di citazioni attribuite al Buddha, dice:" Creiamo il mondo con i nostri pensieri e le nostre percezioni ". Ciò significa che l'unica cosa che sappiamo di questo mondo in cui viviamo è come lo percepiamo ".

Per mostrare quanto siano mutevoli le nostre percezioni, Boccio invita i suoi studenti a visitare un negozio e provare un cappello che descriverebbero come "non io", poi notano come indossarlo cambia il modo in cui si sentono. "Anche senza guardarsi allo specchio, anche solo indossare il cappello cambia la percezione della realtà in quel momento", dice Boccio. Cambiare la tua prospettiva, sia che sia drammatico come fare un viaggio in un altro paese o banale come prendere un posto diverso al tuo tavolo da pranzo, può renderti più consapevole di quanto siano condizionate le tue percezioni. Questa consapevolezza può ammorbidire il tuo attaccamento alle tue percezioni, dice Boccio, e aprire il tuo cuore al cambiamento. "Vedere il condizionamento delle percezioni è un aspetto essenziale del percorso yogico di liberazione", dice.

2. Non sprecare

Impegnati per un solo giorno senza prodotti usa e getta. Porta il tuo pranzo al lavoro in un contenitore riutilizzabile, usa un tovagliolo di stoffa e porta la tua bottiglia d'acqua alla lezione di yoga. Porta con te una borsa riutilizzabile per tutto ciò che acquisti, non solo per la spesa. Nota cosa sei obbligato a buttare via, che si tratti dell'involucro di plastica attorno al tuo panino o del cotone in una nuova bottiglia di vitamine. E non scoraggiarti se raggiungere una giornata senza sprechi si rivela più difficile di quanto pensi. Il semplice fatto di essere consapevoli di ciò che stai scartando potrebbe introdurre altri cambiamenti che alla fine avranno un effetto ancora maggiore sull'ambiente.

"Prestare attenzione a ciò che consumo e scarto è una pratica nella consapevolezza di tutti i giorni", afferma Ari Derfel, insegnante di yoga di Berkeley, che ha conservato tutta la sua spazzatura per un anno. Descrive il progetto come una meditazione yoga, che lo ha reso profondamente consapevole del ciclo di vita di ogni pezzo di spazzatura di cui si è assunto la responsabilità. "La gente dice che sta buttando via roba, ma 'via' è un eufemismo. Non c'è 'via'", dice Derfel.

3. Ripristina salute e felicità

Come antidoto alla ricerca del successo in tutto ciò che fai (asana inclusa), dedica una pratica alla settimana a pose che siano tranquille, nutrienti e centrali. Inizia la tua pratica riparativa sedendoti in silenzio per alcuni istanti e connettendoti con il tuo respiro. Successivamente, riscaldati con movimenti che allungano delicatamente i muscoli, come Cat-Cow Pose e Happy Baby Pose. Muoviti in posture come Supta Baddha Konasana (Reclining Bound Angle Pose), Supta Padangusthasana (Reclining Hand-to-Big-Toe Pose) e Viparita Karani (Legs-up-the-Wall Pose), seguita da una Savasana estesa (Corpse Pose) ). Se fare una pratica riparatrice da solo sembra scoraggiante, prova un corso di riparazione. La domenica sera è un buon momento per una pratica riparativa, che ti aiuta a rilassarti dalla settimana precedente e ad emergere rivitalizzato per la settimana che sta per iniziare. Col tempo,una pratica riparativa regolare ti offrirà una profondità di autoconsapevolezza che è difficile ottenere in qualsiasi altro modo.

4. Sperimenta il silenzio

Passa un po 'di tempo in silenzio. "Il silenzio è uno dei modi migliori per coltivare la consapevolezza di sé", afferma Boccio. "Quando parli, non ti rendi conto di quanto sia rumorosa la tua mente. Quando pratichi il silenzio, stai cercando di fare un passo indietro dalla tua reattività alla tua mente. Questa è solo una profonda intuizione."

Praticare il silenzio può anche essere un modo per conservare il prana, o "forza vitale". "Quando parli molto, stai consumando il prana", dice Boccio. Quindi scollega l'iPod, nascondi il tuo BlackBerry e concediti un periodo di silenzio, breve come una pausa per il tè di 10 minuti o lussuoso come un'intera giornata. Inizialmente, stare in silenzio può essere fonte di agitazione, ma nota semplicemente il tuo bisogno di parlare o di cogliere le parole o le idee di altre persone. Vedi se riesci ad apprezzare tutti i rumori ambientali: i suoni degli uccelli, il vento tra gli alberi, i movimenti di altre persone, persino il traffico. Presto, probabilmente troverai che la tregua dal discorso sarà profondamente riposante. "Dopo un periodo di silenzio, i miei studenti scoprono di essere più vigili e hanno persino bisogno di meno sonno", dice Boccio.

5. Sii un creatore

Cuocere il pane, lavorare a maglia un berretto, costruire una casetta per gli uccelli, progettare i propri biglietti di ringraziamento. Creare qualcosa può sembrare un piccolo modo per arricchire il mondo, ma fare qualcosa con le tue mani può essere una meditazione attiva, un'opportunità per prendere una pausa dal pensiero cosciente e permetterti di impegnarti liberamente con il tuo lato creativo. "Come altre pratiche contemplative, il lavoro a maglia apre lo spazio nella mente", afferma Tara Jon Manning, autrice di Mindful Knitting. "Creando semplicemente uno stato di quiete dell'essere, inizi a notare: nota i tuoi pensieri, noti i tuoi sentimenti e noti il ​​funzionamento della tua mente e della tua esperienza." Come la pratica dello yoga, gli atti creativi riguardano il processo, non il risultato; il tuo senso di soddisfazione quando indossi un cappello caldo che hai fatto tu stesso, spedisci una bella cartolina ad un amico,o addentare un panino sul pane fatto in casa è solo un ulteriore vantaggio.

6. Fai un'offerta

Impegnati in un atto altruistico ogni settimana. Rimarrai sorpreso di come anche un semplice atto come offrire il tuo posto su un autobus affollato possa promuovere un senso di connessione e rispetto per il benessere degli altri. Porta un pasto a un amico impegnato; fare da babysitter ai figli dei tuoi vicini; dedicare qualche ora a un orto comunitario. Questi momenti sono un'opportunità per condividere l'esperienza del mondo di qualcun altro e vedere la ricchezza della propria esistenza. "Tutto lo yoga inizia con il karma yoga, che è un'azione svolta come servizio agli altri e come forma di adorazione del divino", scrive David Frawley in Yoga: The Greater Tradition . Se vuoi andare oltre il tuo vicinato, organizzazioni di volontariato come Kula for Karma www.kulaforkarma.org possono aiutarti a trovare un posto dove contribuire.

7. Ama il tuo corpo

Almeno un giorno alla settimana, festeggia il tuo corpo con una promozione della saluteAutotrattamento ayurvedico. Gli scrub terapeutici al sale sono nutrienti e migliorano l'immunità, incoraggiando il movimento della linfa e del sangue, afferma DeAnna Batdorff, del Dhyana Center of Health Sciences di Sebastopol, in California. Batdorff suggerisce di mescolare parti uguali di sale marino e olio di girasole o di cartamo biologico, entrambi adatti a tutti i tipi ayurvedici. Aggiungi qualche goccia di olio essenziale di pompelmo: ha un aroma confortante e aiuta a muovere la linfa, dice Batdorff. Applicare la miscela sulla pelle e strofinare prima dai piedi al cuore, quindi dalle mani al cuore. Strofina ogni area finché la pelle non arrossisce, un indicatore che il sangue si sta muovendo. Riempi la vasca con acqua tiepida e immergi o risciacqua con una doccia calda. Tampona delicatamente la pelle asciutta, massaggiando con l'olio rimasto sulla pelle.Impegnarsi con amore e compassione in una routine di cura di sé è un buon modo per provare gratitudine per il proprio corpo e per tutto ciò che ti permette di fare.

Charity Ferreira è senior editor presso Yoga Journal .

Original text


Raccomandato

Piegamento in avanti dalla testa al ginocchio
13 ritiri di yoga che puoi effettivamente permetterti nel 2018
8 passaggi per padroneggiare e perfezionare la posa dell'albero