Come rimanere giovani secondo gli Yogi per tutta la vita

Gli yogi per tutta la vita condividono i loro segreti su come rimanere giovani.

I maestri insegnanti di yoga occidentale possono far sembrare la pratica così semplice: eseguire asana impegnativi in ​​corpi dall'aspetto giovanile offrendo allo stesso tempo una profonda saggezza e un giocoso cameratismo. Ma gli inevitabili cambiamenti che derivano dall'invecchiamento non sono sempre facili da gestire. Abbiamo parlato con sei yogi stimolanti, che hanno tutti avuto almeno 58 compleanni, per raccogliere le loro intuizioni su ciò che decenni di pratica yoga possono fare per il tuo corpo e la tua mente.

Patricia Walden (62 anni)

Patricia Walden ha studiato yoga con BKS Iyengar per più di 33 anni. Come protagonista del popolarissimo DVD Yoga for Beginners, insegna da anni nei salotti delle persone, nel suo studio di Boston e in tutto il mondo.

A volte mi sveglio irrigidito e mi chiedo come si sentirà il mio corpo se comincio a fare backbend. Poi comincio a praticare e dimentico che ho 62 anni. Dopo venti minuti di pratica, mi sento più giovane. Inevitabilmente, il potere dello yoga prende il sopravvento e ti senti senza età!

Circa 10 mesi fa, sono andato al mio tappeto con l'intenzione di fare una serie di dropback da Tadasana (Mountain Pose). Ho pensato: "Accidenti, ho più di 60 anni. Non so se sono all'altezza". Poi mi sono ricordato dell'ottantesimo compleanno di Iyengar. Ha fatto 108 dropback. I suoi piedi erano piantati; non si sono mossi. Ho capito che era la mia mente, e non il mio corpo, dicendo che non potevo farlo. Quando invecchiamo, dobbiamo stare attenti ai trucchi che le nostre menti possono giocarci. A volte la tua mente ti dice di stare attento per una buona ragione, ma a volte ti dice che il tuo corpo non può fare qualcosa che può fare.

Guardo i film delle demo che ho fatto quando avevo 30 e 40 anni. Ho fatto una demo per i miei 50 e 60 anni. Le mie pose sono migliori, più integrate di quando ero più giovane. La mia flessibilità e forza sono più equilibrate, così come il mio sforzo e il mio relax. Cerco di non dare mai il mio corpo per scontato. Una delle cose che derivano dal processo di invecchiamento è che proviamo una tale gratitudine per il fatto che lo yoga è entrato nella nostra vita e che i nostri corpi si divertono ancora a piegarsi in avanti e indietro.

Ora mi godo anche più libertà mentale. La mia mente è molto più espansiva di quanto non fosse a vent'anni. Ero giudicante, critico e ottuso. Le cose mi cadono di dosso adesso come non facevano quando ero più giovane. Provo più contentezza e non ho quel pensiero ossessivo o non mi aggrappo a cose come una volta. Asana, meditazione e Pranayama sono fantastici, ma la filosofia paga davvero e inizi a guardare le cose da un punto di vista yogico.

Gli yama e i niyama (restrizioni e osservanze, il primo e il secondo degli otto arti dell'ashtanga yoga) sono davvero nelle tue cellule. Non penso se devo dire la verità; non c'è scelta. E permetto alle altre persone nella mia vita la libertà di essere esattamente come vogliono essere. Anche se sappiamo che non è efficace, spesso cerchiamo di convincere le persone a quello che pensiamo dovrebbero fare. Quella è una prigione. Ci vuole tempo per piantare nuovi samskara [modelli]. C'è una tale libertà nel lasciare che le persone facciano ciò che vogliono. Tu e loro sarete più felici se faranno quello che vogliono. Praticare lo yoga è un modo per liberarti dalla sofferenza.

Quando ero più giovane, pensavo: "Quando X accadrà, sarò felice". Quando, quando, quando. Ad un certo punto della pratica, vedi che non puoi basare la tua vita su contingenze. Le cose possono cambiare in qualsiasi momento. Perché non essere felice adesso? Lo yoga mi ha aiutato ad affrontare momenti davvero difficili con grazia e facilità. Puoi dire: "OK, le cose sono difficili in questo momento, ma tutto cambia". Quando tutto sarà perfetto e integrato, anche questo cambierà. Assapori i bei tempi e non ti lasci coinvolgere dai cambiamenti. Cavalchi l'onda. È molto meno stressante.

Gurmukh Kaur Khalsa (67 anni)

L'insegnante di Kundalini Gurmukh Kaur Khalsa e suo marito di 27 anni, Gurushabd, hanno iniziato il Golden Bridge Yoga a Los Angeles e New York. La sua passione è aiutare a raccogliere fondi per vari orfanotrofi in tutto il mondo.

Mi alzo alle 3:30 del mattino, ho 2 ore di meditazione e pratica di canto. Il mio guru mi ha detto di alzarmi nelle ore dell'ambrosia al mattino: "Pulisci la tua mente, svuotati. Lavora duro e condividi quello che hai. Vai a servire per il resto della giornata". La più grande energia è quando la notte si trasforma in giorno. Nessun altro animale dorme all'alba. Le mucche e le galline sono in piedi. Ma gli umani dormono! Alzarti presto ti manterrà giovane.

E il servizio è un altro ottimo modo per rimanere giovani. Se non hai idea del motivo per cui sei qui, se sei confuso, non ti sentirai soddisfatto. Abbiamo tutti uno scopo. Chiediti che cosa dovresti fare. Se servi, non devi preoccuparti e sarai sempre curato. Puoi farti preoccupare per te stesso. Perché ti preoccupi della morte. Ma guarda fuori di te! C'è così tanto lavoro da fare. Voglio insegnare e rimanere giovane e vitale. Servire gli altri è uno dei modi migliori per rimanere giovani.

Prova cose nuove. Ho letto molti libri. Nuoto, corro, faccio pesi, ballo. Provo molte cose. E sono abbastanza attento a ciò che mangio. Così tante persone sono depresse e soffrono. Quando chiedi informazioni sulla loro dieta, scopri che c'è molto zucchero o fast food e non abbastanza verdure. Mangiare cibi integrali, frutta e verdura biologica, è il migliore. Avere un giardino e coltivare cose ti tiene connesso alla vita. Abbiamo quattro cani, quindi penso che avere animali domestici sia fantastico. E rimani sociale. È importante celebrare e connettersi. Ci piace avere persone sempre presenti.

Lo yoga è solo una parte della pratica. Lo yoga è come una torta senza glassa: manca qualcosa. Hai bisogno di meditazione. È la glassa.

La gratitudine è un'altra pratica molto importante: vedere come anche le sfide fanno parte del tuo percorso. Tutti hanno avuto tragedie e traumi. Ho affrontato cose difficili. Ma sono grato che tutto ciò sia accaduto. Invece di dire: "Perché io, Dio?" Ora posso dire: "Grazie". Imparare il perdono è la chiave. Se porti rancore e risentimento, allora diventi amaro. Si vede sul tuo viso e nei tuoi organi. E diventi vecchio nella tua mente. Quindi sii grato e indulgente. Questo è l'unico modo per rimanere veramente giovani e felici.

Ci sono vantaggi nell'invecchiamento. Ora che ho 67 anni, ho uno sconto del 10% il mercoledì da Whole Foods. È fantastico. E mi piace molto anche avere uno sconto al cinema.

Sharon Gannon (58 anni)

David Life e Sharon Gannon erano artisti e artisti di New York City che hanno scoperto lo yoga e si sono impegnati a fondo nella pratica. Hanno creato il metodo Jivamukti Yoga nel 1984.

Il mio insegnante, Sri Brahmananda Sarasvati, ha detto: "Lo yoga è quello stato in cui non ti manca nulla". Mi piace il suo suono. Le pratiche yoga dovrebbero aiutarti a superare l'alterità e diventare più connesso alla vita. Mi sono reso conto che sono più del mio corpo fisico e della mia mente. Sono arrivato a realizzare la mia eternità e che, suppongo, è correlata alla giovinezza o all'assenza di età. Questo è successo per me, più o meno, perché le pratiche yoga mi hanno aiutato a capire di cosa sono fatti il ​​mio corpo e la mia mente. Sono fatti di questioni irrisolte che ho avuto con altri.

Quando comprendi come i karma hanno modellato il tuo corpo, inizi ad agire in un modo nuovo verso gli altri e te stesso. La tua vita quotidiana diventa eccitante e, come un bambino, difficilmente puoi aspettare la prossima opportunità per incontrare un aspetto del tuo passato che deve essere risolto nel vuoto del tuo stesso cuore. Mi sento così. La natura di un corpo è cambiare. Tutti i corpi iniziano giovani e poi invecchiano con il passare degli anni.

Sono impegnato nelle pratiche che Patanjali delinea come il sistema ashtanga, che include i cinque yama. Il quarto yama è brahmacharya , ed è l'aspetto più importante della mia pratica yoga quotidiana per quanto riguarda la salute e l'invecchiamento. La pratica del brahmacharya significa rispettare il potere creativo del sesso e non abusarne manipolando gli altri sessualmente.

Sono vegano da 26 anni ormai, quindi non sono stato coinvolto nell'abuso sessuale di animali praticato nell'allevamento di animali dall'industria del bestiame industriale. Questo sembra aver accelerato per me i vantaggi di essere stabilito nella pratica del brahmacharya.

Secondo lo Yoga Sutra di Patanjali, quando pratichi il brahmacharya, ottieni una vitalità duratura, che si traduce in una buona salute. Sono in buona salute e sono benedetto con molta energia e vitalità, quindi qualcosa funziona.

David Life (59 anni)

Che cos'è lo yoga, secondo te?

Secondo me? Ma "Chi sono io?" è la domanda! Questa è la domanda che di solito ti fa, e alla ricerca della risposta, alcune di noi anime benedette trovano lo yoga. Lo yoga è sia la mia vocazione che la mia vocazione. Praticare yoga e insegnare yoga sono pacchetti diversi ed entrambi forniscono un input vitale nella mia vita. Lo yoga ha fornito la maggior parte del "aha!" momenti della mia vita. È stato il mio rifugio in molti momenti difficili e mi ha fornito comunità, empowerment e sostentamento.

Come è cambiato il tuo corpo?

Stai scherzando, vero? Lunedì: stretto. Martedì: agile. Mercoledì: forte. Giovedì: debole. Venerdì: infortunato. Sabato: senza infortuni. Domenica: poco ispirato. E questo è solo un esempio di una sola settimana!

Vuoi davvero la vecchia lista che tutti conosciamo: meno capelli, più grigio, meno denti, pelle più sottile e così via? Ho tutto questo. Duh.

E la tua mente?

A volte mi chiedo. Ho questa immagine della mia mente come una sala riunioni con un lungo tavolo. Seduto a tavola ci sono io ad ogni età: bambino, adolescente e così via. Il consiglio considera ogni argomento della giornata e registra il loro punto di vista. Quando si prende il voto, la mente gira in modi diversi. A volte maturo, a volte immaturo, a volte saggio, altre volte impetuoso.

Immagino che il vantaggio principale della pratica dello yoga sia che (a volte) so di essere quello che osserva il consiglio di amministrazione, mentre prima dello yoga ero il consiglio di amministrazione.

Angela Farmer (Età 71)

Angela Farmer e Victor van Kooten insegnano yoga insieme da 25 anni. Insegnano a livello internazionale e hanno il loro studio, l'Eftalou Yoga Hall, sull'isola greca di Lesbo. Angela ha creato due DVD, Inner Body Flow e The Feminine Unfolding, e Victor ha pubblicato quattro libri relativi allo yoga.

È stato attraverso la mia pratica yoga che sono arrivato ad ascoltarmi internamente. Una volta ero fuori per dimostrare qualcosa, per migliorare e sfidare e fare asana migliori - e combattere con me stesso e picchiarmi per arrivare da qualche parte. Avevo un tipo di yoga rigoroso, ma non si tratta più di questo. Per me è successo un cambiamento 30, alcuni anni fa, e ho iniziato ad ascoltare la mia energia interiore. Era un percorso sconosciuto. Ma ho imparato che ogni parte del corpo ha una voce. E il trauma è nascosto, soprattutto nei luoghi che sono stati nascosti, come piccole creature che non vogliono essere viste. Se posso essere gentile con quei luoghi e comunicare con loro, si spostano lentamente, cambiano e si aprono. Quindi ora sto esplorando e svolgendo piuttosto che uscire e cercare di ottenere qualcosa.

Ora, invece di fare lo stesso vecchio yoga del lavoro dell'asino - "piede destro dentro, piede sinistro fuori" - vado in una classe e sento l'atmosfera. Vedo se uno studente ha una domanda o un problema. In un attimo diventa come un parco giochi. Ognuno si sente abbastanza al sicuro da ascoltare il proprio corpo e le proprie esigenze. È fantastico quando impari a fidarti di te stesso e giochi.

Penso che lo yoga possa essere una fonte di giovinezza. La gente pensa che lo yoga sia sulla tua testa. Certo, questo ti tiene in forma, ma la fonte della giovinezza ha a che fare con lo spirito. Mentre rimuovi i detriti, sbucci parti di te che sono state spaventate e ti fidi di ciò che proviene da dentro semplicemente ascoltando. Se hai una pratica, invece di fare una routine, siediti e vai avanti lentamente. Potrebbe essere in qualsiasi estensione, ma nota le parti del corpo che non si collegano al suolo. Senti il ​​terreno che ti sostiene. Quando il tuo corpo resiste, osserva i piccoli punti in cui hai una frazione di resistenza. Aspetta, ascolta e resta con lui. Guarda quanto tempo ci vuole per rilasciare e andare oltre. Non importa se tutti gli altri in classe sono andati avanti. Questo è l'inizio della fiducia in se stessi.

La mia pratica è rallentata fino all'occhio esterno. Succede meno all'occhio esterno, ma accade di più nel profondo. Sono più tollerante e mentalmente flessibile. Ho più concentrazione e più pazienza. Rispetto molto di più il mio corpo. Mi lascio dormire di più quando ne ho bisogno. Mangio, gioco e provo più gioia interiore. Seguo il ragazzino di otto anni che vive dentro di me. Può nuotare in inverno. Può giocare molto. Questo ti mantiene giovane.

Victor van Kooten (69 anni)

Invecchiando, vado oltre il corpo e mi connetto con il cielo e la terra. Sono più paziente con me stesso. Ero duro con me stesso nella mia pratica, ma ho imparato a essere ricettivo al lato femminile. Piuttosto che farlo, cerco di aprirmi. Mi ritrovo a fare delle cose ma non mi costringo a fare le cose. Una volta che sei più ricettivo, ti rendi conto che anche le piccole cose sono importanti quanto le grandi cose.

Noi umani diamo per scontato che la vita sia in questo modo o in quel modo. Genitori, insegnanti, voci, ci dicono che dovremmo vivere la vita in un certo modo. Ma ho imparato che ho bisogno di ascoltare me stesso e di ripensare a tutto ciò per cui sono stato addestrato. È rovinare. Lasciarlo andare. Dubita il più possibile. Guarda cosa è vero e cosa non lo è per te. Vieni al tuo percorso e alla tua pratica yoga personale, fondamentalmente. Entra in contatto con quello che sei. Cambia da quello che eri a quello che sei diventato.

Il mio consiglio è di essere curiosi e obiettivi. Perché limitiamo noi stessi e gli altri? Il processo creativo è fare cose che non dovresti fare. Siamo tutti liberi. Sperimentare. Sii il più libero possibile. Interessati allo spazio dentro di te. Ascolta in silenzio. Le nostre lezioni non riguardano il dire alle persone cosa fare, ma piuttosto lasciare che gli studenti parlino e accettano le difficoltà che hanno.

E puoi imparare osservando molte cose diverse. Angela ha la particolare abitudine di dare da mangiare a tutti i gatti che vengono da noi a Lesbo; ce ne sono 17. È così divertente vedere i personaggi. Diamo da mangiare ai gatti e i gatti ci nutrono. Abbiamo troppo poco tempo per non fare nulla o per annoiarci.

E io e Angela ci piacciamo molto. Puoi avere molto amore e una relazione non deve rimanere bloccata. Lo yoga aiuta. Guarda te stesso, ascolta te stesso. E guardatevi anche l'un l'altro.

Original text


Raccomandato

Sfida delle 7 leggi spirituali dello yoga di Deepak Chopra: giorno 1
Muore il co-fondatore del Chopra Center
6 apri anca profondi da provare al posto della posa del piccione