Yoga per i golfisti

Forse nessun gioco è più intriso di rischi mentali del golf. Lo sport introduce una lotta costante tra la mente cosciente - analizzando, vigile, logica - e la mente subconscia - il pozzo dell'intuizione e della memoria a lungo termine. Sebbene i fondamentali del golf come la posizione del corpo e l'ictus siano appresi nella mente cosciente, sono immagazzinati nelle regioni inferiori del subconscio.

Questo scontro tra subconscio e mente conscia presenta un'opportunità per l'atleta risvegliato di scavalcare il conflitto mentale creato dalla mente cosciente troppo analizzata e raggiungere lo stato mentale sveglio e chiaro accessibile attraverso il subconscio intuitivo.

I golfisti che non imparano le sfumature del gioco mentale del golf rimangono frustrati o si arrendono prima di padroneggiare lo sport. Tuttavia, incorporando elementi della pratica yoga, puoi sviluppare la disciplina mentale richiesta dal golf.

Il flusso di concentrazione

L'ampiezza e la profondità delle istruzioni disponibili contribuisce alla reputazione del golf come un gioco intensamente mentale. Video e libri dettagliati sulla scienza del gioco abbondano e l'allenamento individuale del golf è considerato incomparabile rispetto ad altri sport. Eppure tutte le istruzioni del mondo non ti aiuteranno se permetti allo stress di penetrare nel tuo gioco.

Quando i golfisti impegnati fanno progressi, colpiscono bene la palla e si sentono al massimo del loro gioco, sono "nella zona": uno stato dell'essere atleti raggiunge dove il pensiero è sospeso e la concentrazione e la concentrazione sono aumentate. Molti giocatori di golf introducono invariabilmente l'elemento della pressione delle prestazioni e wham! - la zona scompare. La mente cosciente e analizzante interviene e iniziano a pensare che la loro tecnica sia difettosa. Dicono a se stessi che devono esercitarsi di più, colpire più duramente e correggere le loro imperfezioni.

In questi casi, di solito non è una tecnica difettosa, ma lo stress del dialogo interiore negativo che interrompe il flusso della concentrazione e, quindi, altera gli aspetti fisici del gioco. Nel suo libro Training a Tiger: A Father's Guide to Raising a Winner in Golf and Life (HarperCollins, 1998), Earl Woods, padre del grande golf Tiger Woods, ricorda a suo figlio: "Se non ingombra la tua mente cosciente con infiniti suggerimenti e suggerimenti, rendi più facile ai tuoi istinti subconsci guidarti ".

Questo non vuol dire che puoi ignorare il gioco fisico. C'è sempre bisogno di esercitarsi, imparare i fondamenti e concentrarsi sulla tecnica. Tuttavia, arriva anche il momento in cui lasciar andare tutto e lasciare che il subconscio prenda il sopravvento, permettendo a ore di pratica ed esperienza - i tuoi ricordi a lungo termine - di fluire attraverso di te. Quindi puoi andare oltre il pensiero logico verso un'azione intuitiva e "sconsiderata".

La liberazione del subconscio dipende dalla capacità del corpo di rilassarsi. Quando sei entrato in un profondo stato di rilassamento, sei in grado di sperimentare "adesso" e la tua mente diventa chiara. Sai come reagire o non reagire ancorandoti internamente. Quando il tuo chiacchiericcio mentale si attenua, sei in grado di affrontare il tuo gioco di golf con concentrazione e consapevolezza.

Gettare via i tuoi obiettivi

Focus è l'ultima parola che useresti quando osservi le immagini cliché del golfista frustrato: sollevare mazze da golf, fare commenti autoincriminatori veementi, bestemmie e scoppi d'ira che rivaleggiano con quelli di un bambino di 2 anni. Questi giocatori sono concentrati sui risultati, sotto pressione autoimposta per raggiungere i loro obiettivi, che si tratti di colpire uno spauracchio, un par, un birdie o di cercare di abbassare il loro handicap. Sono molto attaccati al gioco e ai loro risultati. Lasciando i tuoi obiettivi fuori dal fairway ed esercitandoti a essere presente nel processo, puoi liberarti dallo stress e, ironia della sorte, giocare una partita di golf migliore.

La leggenda parla di un gruppo di monaci Zen che pratica il tiro con l'arco per ore e ore cercando di padroneggiare le componenti fisiche del gioco. Una volta ottenuta questa maestria, gettano via archi e frecce. Non sono attaccati al gioco. Non sono attaccati alla vittoria o al raggiungimento di un punteggio particolare. Usano lo sport semplicemente come uno strumento per raggiungere uno stato di coscienza.

Prima di buttare le mazze da golf, chiama la tua pratica yoga per aiutarti a connetterti con il corpo e il respiro e, quindi, le varie sensazioni che si verificano in ogni momento. Osserva il tuo respiro per invitare sentimenti di non attaccamento, non giudizio e presenza. Presta attenzione alle sensazioni fisiche, al dolore e alla rigidità o alla facilità di movimento, usando il corpo come un filo di terra per la mente.

Connettendoti alle sottigliezze del respiro, schiarisci la mente cosciente. La luce risplende sul tuo cammino e sei in grado di vedere e agire con chiarezza. Senza alcuna aspettativa di risultato, tutte le risorse naturali possono fluire dal magazzino del subconscio e suonare attraverso il corpo come il vento attraverso un flauto.

Il gioco fisico

Per raggiungere l'apice mentale del tuo gioco, hai bisogno che lo strumento del tuo corpo sia ben accordato.

Un corpo forte e stabile, fluido e flessibile crea le basi per un atleta sano e senza infortuni. Considera un albero solitario che sferza i venti di un uragano. Un albero fragile e rigido si spezzerà e cadrà, mentre un albero fluido e flessibile si piegherà e si inclinerà, resistendo alla fine alle tempeste più violente.

Per molti la flessibilità, o fluidità, può essere più difficile da ottenere rispetto alla forza e alla stabilità. I fattori di stress interni ed esterni possono bloccare l'energia nel corpo, limitando la gamma di movimento e causando un decentramento della struttura corporea. Una posizione off-kilter può manifestarsi nel golfista come un colpo che viene fuori di una frazione di pollice. Potenza, equilibrio e trasferimento del peso dipendono tutti dalla fluidità del corpo.

A causa del fatto che i giocatori di golf oscillano da un lato del corpo, c'è un'asimmetria inerente allo sport. Il sovrallenamento e il movimento ripetitivo si manifestano come muscoli più grandi su un lato del corpo di un giocatore di golf; in particolare, le spalle, i bicipiti, gli avambracci e la parte superiore della schiena saranno più sviluppati sul lato dominante di un giocatore di golf. Questi muscoli più forti sono anche più tesi, mentre i muscoli più deboli sono più flessibili. I muscoli tesi, a loro volta, limitano la libertà di movimento dei muscoli circostanti, portando alla fine a una gamma limitata di movimento.

Un colpo di golf simmetrico non solo sarà più preciso e andrà più lontano, ma produrrà anche meno sforzo sul corpo. Per creare maggiore uguaglianza su entrambi i lati del corpo, i giocatori di golf devono mantenere posizioni di rafforzamento sul lato più debole del corpo e posizioni di apertura sul lato più forte, ma più stretto del corpo. Questo è in aggiunta a un regolare programma di yoga di pose eseguite equamente su entrambi i lati.

La ricerca della simmetria e dell'equilibrio è l'essenza di un programma di yoga, che abbatte le tensioni che il corpo ha imparato ad aggirare. È un processo intuitivo che richiede pratica per svilupparsi, proprio come un buon gioco di golf.

Un corpo equilibrato è un corpo flessibile e la flessibilità rimane la pietra angolare di un buon gioco di golf. Come Earl Woods dice a suo figlio, "Quello che stai cercando è uno swing morbido, flessibile e fluido: questo è potere".

Baron Baptiste è un insegnante di yoga e preparatore atletico a Cambridge, Massachusetts, noto per il suo lavoro con i Philadelphia Eagles e come presentatore di "Cyberfit" di ESPN. Kathleen Finn Mendola è una scrittrice di salute e benessere con sede a Portland, Oregon.

Raccomandato

Rilascio dei fianchi stretti
30 Ritiri Yoga + Avventura che chiamano il tuo nome
Voglia di verticale