Invia il messaggio giusto

Una newsletter via email è un modo semplice e senza carta per rimanere in contatto con i tuoi studenti. Non è solo un modo semplice per mantenere aggiornato il tuo pubblico sul programma delle lezioni e sulle offerte dei seminari, ma offre anche un'altra opportunità per insegnare. Ecco come iniziare con una tua newsletter e come assicurarti che sia qualcosa che verrà letto, non eliminato.

Crea una lista

Innanzitutto, dovrai creare un elenco delle informazioni di contatto dei tuoi studenti. Le newsletter sono una forma di marketing basato sull'autorizzazione e la parola chiave qui è autorizzazione . Durante tutto il processo, assicurati che gli studenti ti diano il permesso di contattarli. Chiedere di nuovo le informazioni di contatto invece di ricavarle dalle rinunce, a meno che le rinunce non diano esplicitamente il permesso per tale uso. È anche una buona idea verificare con il proprietario del tuo studio per essere certo che non ci siano problemi con la raccolta degli indirizzi degli studenti.

Un breve avviso all'inizio o alla fine della lezione e un foglio di iscrizione per gli indirizzi dovrebbero essere tutto ciò di cui hai bisogno per iniziare. Indica cosa riceveranno gli studenti in cambio della condivisione delle loro informazioni di contatto. Lori Burgwyn, proprietaria e fondatrice del Franklin Street Yoga Center a Chapel Hill, nella Carolina del Nord, suggerisce di collegare le iscrizioni alle opportunità degli studenti di ricevere avvisi su lezioni gratuite solo su invito o informazioni di follow-up su temi di classe. "Poiché uso molte citazioni nelle mie classi", dice, "aggiungo che la mia newsletter conterrebbe informazioni utili [su] un tema".

Sadie Nardini, co-proprietaria del Fierce Club di New York City, creatrice del DVD Core Strength Vinyasa Yoga Power Hour e autrice di The Road Trip Guide to the Soul , sottolinea anche ciò che gli studenti riceveranno dalle sue newsletter. "Quando parlo con i miei studenti", spiega, "dico loro che sto facendo x, yez questo mese e li incoraggio a iscriversi alla mia newsletter mensile aggiungendo la loro email alla mia lista. Quando Parlo dei miei servizi, è sempre nello spirito di un'offerta e di un'opportunità per loro di continuare la loro educazione spirituale personale ".

Puoi anche raccogliere nuovi lettori online. Una semplice email di solo testo può essere l'estensione della tua newsletter. Tuttavia, se indirizzi i tuoi lettori a una pagina online contenente la maggior parte della newsletter (puoi utilizzare un sito di blog gratuito come Blogger.com), la apri ai motori di ricerca, il che potrebbe aumentare i tuoi lettori e il numero di contatti. "La mia lista è cresciuta perché le persone stavano trovando il mio sito web quando hanno cercato 'ricerca sullo yoga' o 'programmi di lezioni di yoga'", spiega Kelly McGonigal, insegnante di yoga presso la Stanford University e Avalon Yoga Center a Palo Alto, California. "Fornisci contenuti e le persone si iscriveranno per riceverne di più. E naturalmente annuncerei durante i miei corsi, la settimana prima di inviare l'email mensile, che le persone potrebbero iscriversi".

Gestisci i tuoi contatti

Una volta che inizi a inviare la tua newsletter, assicurati di utilizzare la funzione di posta elettronica BCC ("copia nascosta"), in modo che gli indirizzi dei destinatari siano nascosti. Un'e-mail che mostra i nomi o gli indirizzi di tutte le persone a cui stai inviando è sia una violazione della privacy che ingombrante da leggere. Assicurati anche di includere una riga che consenta ai lettori di sapere come annullare l'iscrizione se preferiscono non ricevere le tue notizie. Sebbene tu abbia una relazione commerciale esistente con i tuoi studenti e quindi non sia soggetto alla legge CAN-SPAM della Federal Trade Commission, è buona norma includere il tuo indirizzo fisico in fondo all'e-mail (usa il tuo studio o indirizzo di casa).

Quando il tuo elenco si allunga o diventa difficile da gestire, considera l'utilizzo di un servizio di distribuzione di posta elettronica online, un programma a cui puoi accedere online che fornisce modelli di newsletter e ti consente anche di segmentare i tuoi contatti. In questo modo puoi, ad esempio, scrivere a tutte le persone che si sono iscritte nell'ultimo mese, oa tutte le persone in uno stato o città che visiterai presto. Fai solo attenzione a non inviare troppi messaggi.

Diverse società offrono servizi di email marketing. Namaste Interactive progetterà un sito Web e un modello di newsletter e trasferirà il tuo tema su entrambi. Emma offre molti consigli gratuiti, scritti in modo divertente, oltre alle offerte di marketing. Constant Contact e iContact offrono opzioni a prezzi ragionevoli per le newsletter. Tutti questi servizi ti forniranno il codice per un modulo di iscrizione online. Le opzioni partono da $ 9,95 al mese.

Questi programmi ti salvano attività di gestione consentendo agli utenti di registrarsi o annullare l'iscrizione senza il tuo coinvolgimento diretto. Devi semplicemente includere un modulo sul tuo blog o sito web in modo che i lettori possano iscriversi alla tua newsletter. Se qualcuno decide di non voler più ricevere le tue notizie, può annullare l'iscrizione in qualsiasi momento facendo clic su un collegamento in fondo alla newsletter.

Alcuni di questi programmi offrono anche sondaggi, che possono essere utili per conoscere le esperienze dei tuoi studenti. Ad esempio, Burgwyn utilizza Constant Contact per svolgere sondaggi in seguito al programma Forty Days to Personal Revolution del suo studio. Potresti anche offrire un sondaggio per saperne di più sulla domanda di workshop o per ricevere feedback sul tuo insegnamento.

Cosa includere

La tua newsletter dovrebbe contenere le tue informazioni di contatto, incluso un indirizzo Web se ne hai uno, un indirizzo fisico e il tuo programma di insegnamento o un collegamento ad esso. Ma mentre scrivi la tua newsletter, il tuo obiettivo principale dovrebbe essere fornire contenuti utili. McGonigal dice: "Le migliori newsletter degli insegnanti effettivamente insegnano. Gli elenchi su cui rimango sono quelli che includono un messaggio personale dell'insegnante, un collegamento a un nuovo podcast o un suggerimento per la pratica dello yoga o della meditazione. Voglio sentirmi connesso all'insegnante o all'organizzazione, non solo al marketing. "

Nardini offre un modo per strutturare la newsletter: "La prima cosa da scrivere sono le tue offerte gratuite. Scegli un tema per il mese, quindi scrivi una sezione di filosofia stimolante usando la tua opinione sullo yoga, il buddismo o la tua area di competenza. Quindi fai un sezione in-the-world o un'azione che gli studenti possono intraprendere per emulare quella filosofia nella vita reale. Metti in un asana del mese, dove insegni l'allineamento di una postura e allinea i benefici della posa al tuo tema originale. Ispira i tuoi lettori con informazioni di facile utilizzo e non vedranno l'ora di ricevere [le tue newsletter] ogni mese, invece di eliminarle perché vendono duramente ".

Cosa escludere

Fai attenzione a non includere informazioni eccessivamente personali e non esagerare con la lunghezza. Burgwyn consiglia di avere un amico, idealmente qualcuno nel pubblico previsto degli studenti, piuttosto che un altro insegnante, che rileggi la tua newsletter prima di inviarla. Il feedback del tuo lettore ti aiuterà a rivedere la bozza.

Mentre cerchi contenuti significativi da includere, sii originale. McGonigal avverte di non includere il lavoro di altre persone: "Ho ricevuto più di poche newsletter che prendevano alla lettera le cose dal mio sito web, o articoli che avevo scritto per riviste e includendoli per intero, a volte con la mia firma, a volte spacciata per il lavoro dell'altra persona ". Ottieni il permesso dall'autore o dall'editore prima di inviare qualcosa che non hai scritto o non inviarlo! È meglio includere un collegamento al lavoro di qualcun altro piuttosto che tagliare e incollare. Lo stesso vale per le opere d'arte: dovrebbero essere originali o essere di dominio pubblico. Non prendere semplicemente un'immagine da un sito partendo dal presupposto che sia un gioco leale.

Quando inviare

L'invio di una newsletter una volta al mese manterrà gli studenti aggiornati senza creare un carico di lavoro eccessivo per te. Ma fai attenzione alla tempistica di ciò che invii. "Se sarai via per una settimana per la formazione degli insegnanti, non inviare un promemoria due mesi prima di partire", avverte Burgwyn. "La gente dimenticherà."

Messaggi supplementari occasionali con annunci importanti sono accettabili, ma non sovraccaricare i tuoi lettori con informazioni, soprattutto se si tratta di puro marketing senza contenuti.

Qui si applica la regola d'oro, suggerisce Nardini: "Trasforma le tue notizie mensili in qualcosa che la gente vuole leggere, qualcosa che ti piacerebbe ricevere". Fornire contenuti utili estenderà il tuo insegnamento oltre lo studio.

Sage Rountree, l'autore di The Athlete's Guide to Yoga , allena atleti di resistenza e insegna yoga a Chapel Hill, nella Carolina del Nord e in tutta la nazione. Trova le sue notizie mensili Sage Endurance, inviate tramite iContact, su sagerountree.com.

Raccomandato

Incenso che brucia? Potresti nuocere alla tua salute
Il tempo per riposare è adesso
Maestri influenti: 14 pionieri dello yoga occidentale