Filosofia Yoga di Sarah Power + The Creation of Insight Yoga

Sarah Powers è la creatrice di Insight Yoga, che intreccia yoga, buddismo, medicina cinese e psicologia transpersonale. Le sue lezioni combinano posture attive e fluide con lunghe e ricettive prese di posizioni Yin. Sottolinea l'importanza del silenzio e i benefici del dialogo interpersonale.

Yoga Journal: Perché hai iniziato a includere il dialogo interpersonale nei tuoi seminari?

Sarah Powers: Ho una formazione in psicologia transpersonale. La meditazione ci aiuta a vedere cosa sta realmente accadendo nei nostri cuori e nelle nostre menti, e il lavoro di dialogo interpersonale crea un ponte per condividere la nostra vita interiore nelle nostre relazioni esterne. Quando condividiamo con gli altri in uno spazio di pratica sicuro, guariamo le ferite dell'isolamento.

YJ: Cosa vorresti che le persone sapessero sullo Yin Yoga?

SP: Yin è un modo meraviglioso per diventare più calmi e relazionarsi al silenzio. Attingi a caratteristiche creative dentro di te che non puoi fare attraverso un'attività costante. Il silenzio è un insegnante straordinario. Le regioni della nostra natura non sono vissute finché non indaghiamo su cosa significhi abbandonare le abitudini della mente concettuale che commenta la vita. In quella quiete troviamo la qualità universale in cui possiamo connetterci gli uni con gli altri anche se non ci connettiamo attraverso il linguaggio. Il silenzio prolungato è estremamente nutriente.

Vedi anche Perché provare lo Yin Yoga?

YJ: Come vedi la relazione tra asana e meditazione?

SP: L' addestramento alla meditazione ci aiuta a trovare sollievo nel disagio. Se la pratica degli asana riguarda sempre il movimento, è utile avere una pratica che ti insegni come essere calmo e meno reattivo al disagio interno. La sofferenza emerge nella nostra reattività, non tanto nella nostra esperienza del dolore. E lo yoga e la meditazione sono veicoli importanti per l'autoesplorazione. Entra nella tua esperienza nel tuo corpo, nel tuo regno emotivo, in modo da conoscere davvero la tua mente e il tuo corpo.

YJ: Come riesci a bilanciare viaggio, insegnamento e famiglia?

SP: La mia vita pratica alimenta una mentalità di gratitudine per i privilegi che ho. E viaggio con [mio marito] Ty, quindi c'è molto tempo per sentirsi a casa perché lui è la mia casa. Se non si fosse reso disponibile a venire con me in tutti questi anni, lo avrei semplicemente fermato. Quando abbiamo istruito nostra figlia, Imani, era sempre con noi e abbiamo scelto di viaggiare in luoghi che avrebbero dato a Imani una prospettiva globale. Siamo estremamente vicini, noi tre.

Vedi anche Talking Shop con Sarah Powers

YJ: Qual è l'essenza di ciò che speri di trasmettere agli studenti?

SP: Sono più magnifici di quanto non sappiano e questo percorso alla scoperta di sé li aiuterà ad amare se stessi e la vita di più.

Vedi anche Chiedi al nostro esperto: Sarah Powers

Raccomandato

Le migliori bande di bottino
I migliori integratori CLA
7 passaggi per sfidare la gravità e l'equilibrio in verticale