3 modi per utilizzare lo yoga in classe

Vuoi aiutare a coltivare una migliore comunicazione, concentrazione e capacità di coping negli studenti di tutte le età? Ci siamo rivolti a Rina Jakubowicz della SuperYogis 'Schoolhouse per un consiglio su come adattare lo yoga all'ambiente scolastico. Se lavori con i bambini e desideri saperne di più, iscriviti al programma di certificazione yoga per bambini di Rina presso YJ LIVE New York, dal 21 al 24 aprile.

1. Creare un momento di silenzio quotidiano per insegnare ai bambini a riorganizzarsi e riflettere.

Questo sarà un gioco da ragazzi per alcuni studenti, forse non tanto per altri, e va bene così. "Invece di renderlo un momento di silenzio stressante, divertiti con esso", dice Jakubowicz, che non riconoscerà né rafforzerà il comportamento turbolento con un rimprovero. Invece, trasformerà il momento in un gioco. “Dico: 'Ok, vediamo chi può stare in silenzio più a lungo.' Uso sempre questo trucco e funziona sempre. È anche bello coltivare l'immaginazione, quindi a volte chiedo loro di condividere ciò che hanno visto durante il momento di silenzio ".

2. Coltiva il loro intelletto e la loro curiosità, non nel modo in cui pensi!

Incoraggia gli studenti sia a porre domande sia a provare a rispondere, con l'obiettivo di mettere a proprio agio la classe con l'idea che a volte ci sono più risposte e che va bene non scoprire nemmeno una risposta. Anche se questo non si applica all'aritmetica, può stimolare una grande discussione sui motivi del personaggio principale di un libro o sul perché qualcuno abbia colorato il suo gatto di blu.

“Continuerò a fare a diversi studenti la stessa domanda: 'Cosa pensi che sarebbe?'” Dice Jakubowicz. "Quando un bambino interviene con una risposta e un altro studente dice qualcos'altro, iniziano a capire che a volte c'è più di una risposta, il che dà potere."

È un metodo derivato dall'approccio auto-investigativo dello jnana yoga, afferma Jakubowicz. "La tua pratica yoga alla fine getta i tuoi strati e scopre la verità su chi sei facendo domande e riflettendo su ciò che siamo e cosa non siamo, non solo su ciò che conosciamo come l'unica verità."

Inoltre, due cose che tu, come insegnante, aiutante o genitore, potresti voler eliminare: la frase "Perché l'ho detto" e la pressione di sentire che dovresti sapere tutto. Nel primo caso, usa la domanda "perché" come un'opportunità per rivolgere la domanda al tuo studente. "Perché pensi che ti abbia chiesto di prepararti per la pausa merenda?" In quest'ultimo, collabora con un "Scopriamolo".

3. Stai perdendo con studenti irrequieti? Succede. Canalizza l'energia in un gioco di yoga che li aiuti a concentrarsi e divertirsi.

"I bambini sono così fissati su ciò che sta accadendo in un solo momento, quindi usa la loro eccitazione e distrazione come un vantaggio!" insiste Jakubowicz. "Yoga Freeze Dance è più efficace per far uscire quell'energia."

Per provare il gioco preferito di Jakubowicz, tieni a portata di mano una playlist collegata, premi play e istruiscili a mettersi in posa yoga non appena metti in pausa. Quando i bambini iniziano a prendere la mano, puoi chiamare la posizione yoga in cui dovrebbero atterrare. Infine, non dimenticare un ingrediente cruciale: "Partecipa in modo che sentano che è uno sforzo di collaborazione", dice. "Più adulti sono coinvolti, più i bambini si sentono come se fossero in contatto con te."

In effetti, l'accesso al tuo bambino interiore è una parte importante dell'insegnamento dei principi yogici ai bambini. Scoprirai come farlo e molto altro nel prossimo programma di certificazione yoga per bambini di Jakubowicz su YJ LIVE! San Diego, 24–27 giugno. Scopri di più sulla formazione per insegnanti della scuola di Superyogis e iscriviti qui. Insegnanti scolastici, insegnanti di yoga, mamme, papà e chiunque voglia entrare in contatto con i bambini sono i benvenuti.

Raccomandato

Lo yoga è pericoloso per le donne?
3 pose preparatorie per l'equilibrio dell'avambraccio (Pincha Mayurasana)
Solleva il tuo spirito con questi oli essenziali equilibranti Dosha