Perché il calcio è lo sport di uno yogi: più 7 pose per gli amanti del calcio

Amo il calcio e mi è piaciuto vederlo prendere fuoco, in particolare tra gli yogi, in questa Coppa del Mondo. Anche se non sorprende: il calcio è come lo yoga in molti modi. (Resta con me qui se non lo vedi.) Come lo yoga, i gioghi del calcio e l'unione tra culture e divisioni sociopolitiche. È pieno di rituali dalle strette di mano pre-partita agli abbracci finali sinceri. La sua eleganza deriva in gran parte dal fatto che la maestria di un giocatore dipende dalla consapevolezza, dalla concentrazione, dall'intelligenza, dalla creatività e dall'abilità fisica rispetto alla forza bruta. Inoltre, il calcio segue la filosofia yoga dell'Ahimsa: non è consentito spingere, tirare, calciare o inciampare; mordi, vieni espulso dalla Coppa del Mondo. Inoltre, non diversamente dall'asana, è semplicemente uno sport bellissimo.

Certo, il calcio ha anche un lato oscuro: la disuguaglianza di genere, la teatralità di falsi infortuni, nazionalismo e razzismo tra i più evidenti. Ma il suo marchio di sportività e competizione è qualcosa con cui penso che noi yogi possiamo identificarci e persino imparare. Sono spesso toccato dal comportamento tra le squadre alla fine di una partita. Caso in questione, la partita della Coppa del Mondo della scorsa settimana tra Brasile e Colombia, quando due giocatori brasiliani hanno abbracciato e tenuto stretto un giocatore colombiano che era inconsolabile con la sconfitta. È stato uno straordinario momento di bellezza e uno sguardo alla metafora più ampia: sì, vincere e perdere sono una parte della vita, ma la nostra capacità di conoscere il dolore e la gioia dell'altro come i nostri è ciò che ci unisce alla fine del giorno.

Non importa chi vince o perde, la nostra connessione umana rimane. Per un momento in questi tempi complessi, la Coppa del Mondo ci riunisce tutti - in comunità spontanee in caffè, pub e salotti che urlano come maniaci alla televisione, ballano e celebrano un GOOOAALLL ben fatto - uniti nell'amore per questo sport. Questo è qualcosa da celebrare. Namaste!

Sequenza di yoga per gli amanti del calcio

Che tu sia un atleta o uno spettatore, la seguente sequenza è l'ideale per riscaldarti e scatenare il tuo mostro della Coppa del Mondo!

1. Rafforzatore del nucleo supino

Vantaggio: rafforzamento del nucleo

Sdraiati sulla schiena e solleva entrambe le gambe fino a 90 gradi, le braccia di lato all'altezza delle spalle, i palmi rivolti verso l'alto. Posiziona un blocco o una palla sopra i piedi. Premere verso il basso attraverso la parte inferiore della pancia, mentre si preme verso l'alto attraverso i talloni e mantenere le costole posteriori e la parte bassa della schiena sul pavimento. Piega i gomiti a 90 gradi e fai scorrere le scapole lontano dalle orecchie. Tieni le costole posteriori e la parte bassa della schiena sul pavimento. Fai 15 respiri con entrambe le gambe sollevate. Quindi estendi una gamba a 2 pollici dal pavimento e fai 15 respiri con una gamba in alto bilanciando il blocco o la palla a piedi. Ripeti sul lato opposto.

2. Posizione del cane rivolto verso il basso

Vantaggi: apre spalle, muscoli posteriori della coscia, polpacci, talloni d'Achille; decomprime la parte bassa della schiena

Vieni a mani e ginocchia. Posiziona i palmi leggermente davanti alle spalle, alla larghezza delle spalle e ai piedi alla larghezza dei fianchi. Radica i palmi e i talloni, allungando la colonna vertebrale verso il cielo e raggiungendo le ossa sedute. Consenti alla tua consapevolezza di stabilizzarsi, rilassando la tua attenzione sulla sensazione di apertura nelle spalle, nel busto e nella parte posteriore delle gambe. Rimani per 20 respiri.

3. Affondo alto (mezzaluna)

Vantaggi: ottimo per rafforzare e riscaldare il core, gli estensori della schiena, le gambe 

Fai un passo avanti e piega la gamba anteriore ad angolo retto, allineando il ginocchio sopra la caviglia. Sollevare attraverso la parte inferiore dell'addome per allungare il busto, sollevando il peso dall'anca anteriore. Estendi contemporaneamente una linea di energia dal pavimento pelvico al ginocchio anteriore e al tallone posteriore, mentre fai cadere l'osso seduto davanti e solleva la coscia posteriore. Rimani per 15 respiri per lato.

4. Torsione dell'affondo basso

Vantaggi: crea spazio nella colonna vertebrale toracica; allunga gli estensori posteriori, ilia-psoas, le cosce

Partendo da mani e ginocchia, metti un piede tra le mani. Parte inferiore del ginocchio posteriore al pavimento (utilizzare l'imbottitura se necessario), allineando il ginocchio anteriore con l'articolazione dell'anca e la caviglia anteriore. Usa gli addominali inferiori per sollevare il peso dall'articolazione dell'anca anteriore, allungando tutto il busto. Durante l'espirazione, torcere, portando il gomito opposto all'esterno del ginocchio anteriore, tirando le costole inferiori verso l'interno della coscia. Fai il pugno con la mano in basso e drappeggia con la parte superiore per sollevare il fianco anteriore. Respirare nelle costole posteriori. Allunga la colonna vertebrale durante le inalazioni, approfondisci le torsioni durante le espirazioni. Fai 5 respiri per lato.

5. Posizione della sedia con apertura dell'anca

Benefici: sviluppa l'equilibrio; rafforza e rilascia il gluteo medio; apri anca; rafforzamento del nucleo applicato

Stai in piedi con i piedi alla larghezza dei fianchi. Incrocia la caviglia destra sopra il ginocchio sinistro. Cerniera ai fianchi e ossa della seduta inferiori. Tieni i fianchi e il bacino perpendicolari in avanti. Rassoda e solleva dalla parte inferiore del ventre e allunga su entrambi i lati del busto. Posiziona un blocco o una palla tra i palmi delle mani ed estendi le braccia sopra la testa, tenendo le scapole sulla schiena e le spalle lontane dalle orecchie. Rimani per 10 respiri per lato.

6. Posa del piccione

Vantaggi: apertura dell'anca; rilascia e allunga il gluteo medio e ilia-psoas 

Partendo da mani e ginocchia, posiziona un piede tra le mani e la parte bassa della schiena ginocchio a terra. Cammina con il piede anteriore verso l'inguine opposto, ruotando esternamente la gamba anteriore. Dirigi il centro della parte posteriore della coscia su o puntando verso il pavimento. Mantieni il bacino neutro. Allontanare la corona della testa e il piede posteriore l'uno dall'altro e respirare profondamente. Porta consapevolezza nella sensazione di apertura nell'anca della gamba piegata. Rimani per 20 respiri per lato.

7. Piegamento in avanti da seduti

Vantaggi: allunga i muscoli posteriori della coscia e della schiena; rilassa e focalizza l'attenzione verso l'interno

Siediti con le gambe distese in avanti. Spostare indietro le ossa sedute in modo che il peso del busto cada davanti alle ossa sedute, non indietro. Estendi e allunga la colonna vertebrale e piega i cardini in avanti sui fianchi. Usa un blocco o una palla per sostenere la fronte. Rimani per 20 respiri.

Micheline Berry è una yogini urbana, artista multimediale e appassionata tifosa di calcio. Il suo lavoro catalizza l'arte della vita attraverso una fusione coesa di Liquid Asana ™ vinyasa flow yoga, world music, somatica + belle arti e meditazione. Ha una passione per collegare le pratiche di consapevolezza con l'arte e la cultura. Con sede a Exhale a Venice, California, Berry conduce corsi di formazione per insegnanti Liquid Asana ™ e ritiri Yoga + arte a livello internazionale. 

Fotografia di Robert Sturman

Raccomandato

Lo yoga è pericoloso per le donne?
3 pose preparatorie per l'equilibrio dell'avambraccio (Pincha Mayurasana)
Solleva il tuo spirito con questi oli essenziali equilibranti Dosha