Q&A: mi sono slogato la caviglia. Quali pose posso fare?

Ho una caviglia gravemente slogata con tre legamenti strappati. Sono passate due settimane dal mio incidente e la mia caviglia è ancora gonfia e dolorante. Non vedo l'ora di tornare allo yoga ma non sono sicuro di quanto posso fare. Cosa suggerisci?

- Jen Harpaz

Puoi fare diverse pose senza stressare la caviglia ferita. Il mantra qui è ahimsa (non dannoso). Impara a praticare con amore per te stesso rimanendo fuori dal regno del dolore.

Inizialmente, dovresti riposare la caviglia mentre ti concentri su altre aree del tuo corpo. Alla fine puoi incorporare un leggero rafforzamento e stretching come parte del tuo recupero. Ti consiglio di indossare una cavigliera elastica anche mentre pratichi pose che non coinvolgono la caviglia.

Per togliere tutta la pressione dalla caviglia, prova ad allungare la parte superiore del corpo mentre sei seduto su una sedia. Urdhva Hastasana (Saluto verso l'alto), Urdhva Baddhanguliyasana (Posizione delle dita intrecciate verso l'alto), Urdhva Namaskarasana (Posizione di preghiera verso l'alto), Gomukhasana (Posizione della faccia da mucca) e Paschima Namaskarasana (Posizione di preghiera dietro la schiena) manterranno le spalle flessibili, il petto aperto, e fluido respiratorio.

Puoi anche eseguire colpi di scena come Bharadvajasana (Bharadvaja's Twist), che allunga la schiena mentre massaggia organi che possono diventare pigri quando sei immobilizzato da un infortunio. Jathara Parivartanasana (posizione dell'addome ruotato) rafforza i muscoli addominali e apre il petto senza esercitare pressione sulla caviglia. Prova anche i piegamenti in avanti seduti a gambe dritte. Mentre allinei le gambe senza sostenere il peso, puoi iniziare a esplorare la gamma di movimento della caviglia. Assicurati di rimanere nella zona senza dolore. Dandasana (Staff Pose), Upavistha Konasana (Wide-Angle Seated Forward Bend) e Paschimottanasana (Seated Forward Bend) allungheranno i muscoli posteriori della coscia, aumenteranno la mobilità delle articolazioni dell'anca e allungheranno la colonna vertebrale.

Incorpora assolutamente le inversioni, che aiutano a drenare i liquidi dalla caviglia gonfia. Puoi eseguire Sarvangasana (posizione delle spalle) con una sedia o Viparita Karani (posa delle gambe al muro). Entrambi calmano e portano leggerezza alla mente.

Pratica la gratitudine per la facilità che dai per scontata quando sei libero dal dolore. La ferita può ispirarti ad abbracciare l'umiltà e fornisce una rinnovata compassione per gli altri con capacità diverse.

Julie Lawrence, direttrice del Julie Lawrence Yoga Center (www.jlyc.com) a Portland, Oregon, è un'istruttrice Iyengar Yoga certificata.

Raccomandato

Come insegnare lo yoga per il core
Perché hai bisogno di una zuppa di pulizia quest'inverno
Il libro più venduto Yoga Anatomy viene aggiornato